Furto a Selle San Marco

Furto a Selle San Marco

02/12/2013
Whatsapp
02/12/2013

Purtroppo prosegue l’ondata di furti nelle aziende italiane. L’obiettivo dei ladri in questa occasione è stato lo stabilimento di Selle San Marco a Rossano Veneto (VI).

[Comunicato stampa] Un milione di euro. E’ questo il valore di mercato stimato delle selle sottratte nella notte tra venerdì 29 e sabato 30 novembre dai capannoni di Selle San Marco a Rossano Veneto (Vi).

I ladri si sono introdotti all’interno dell’azienda scassinando il cancello del reparto spedizioni, che si trova sul retro e da lì hanno trafugato circa 6.000 selle contenute in oltre 300 scatoloni pronti per essere spediti.

Tutte selle di alta gamma, dal modello di punta Aspide Superleggera a tutti i modelli Carbon FX con rail in carbonio fino ai modelli Racing.

Oltre al furto, restano da valutare gli inspiegabili danni causati da atti vandalici a prodotti lasciati in magazzino. Sono tuttora in corso le ulteriori verifiche del caso.

Un severo colpo per la nostra azienda veneta, famosa a livello mondiale per la produzione di selle fatte a mano per biciclette. Lo spiacevole fatto è avvenuto, infatti, in un momento importante, in piena fase di consegna dei nuovi modelli 2014, che molto successo stanno riscuotendo nel mercato.

Gli inquirenti ritengono che la merce rubata possa trovarsi ora al di fuori del territorio nazionale, ma difficilmente potrà essere venduta in quanto le selle presentano sotto ogni scocca un ologramma di garanzia e dei numeri identificativi di ogni prodotto. In questo momento l’azienda sta verificando i dettagli dei codici interessati.

Selle San Marco si scusa anticipatamente con i propri clienti per i disguidi che subiranno nei prossimi giorni a causa di ciò. Purtroppo si rende infatti necessario un riordino ed un riacquisto dei componenti per evadere gli ordini e realizzarli di nuovo e questo causerà inevitabili ritardi. Lo staff di Selle San Marco cercherà di rispondere appena possibile alle innumerevoli e-mail che sta ricevendo in questi momenti.

L’azienda chiede inoltre di segnalare i prodotti che nel mercato possano presentare prezzi nettamente troppo bassi ed eventuali situazioni sospette a [email protected]

Il tutto rimarrà anonimo.

La famiglia Girardi, titolare dell’azienda, ringrazia le forze dell’ordine per il tempestivo intervento e tutti i fornitori, amici e simpatizzanti, per i numerosi segni di vicinanza già pervenuti.

900W001-Aspide-Superleggera

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
A
Andre27

È allucinante quanto spesso accadono questi furti…

crab
crab

Il problema è che quando catturiamo i ladri,
poi, per vari motivi li rimettiamo subito in libertà !

T
tjay15

Una vera oscenità, sentire di queste storie mi fa rabbrividire.
nn e molto che sono andatia rubare ad un rivenditore vicino le mie parti (olmo di Maerne), hanno buttato giù la vetrina e portato via una decina di bici da corsa, tra le più costose…

E
ecox

una cosa veramente indecente.

F
floriant

la domanda e ‘ ma la sorveglianza dove era .telecamere possibile che in quel momento non c’era nessuno

kabar
kabar

Stanotte hanno svuotato anche il negozio Bike Point a Dozza vicino a Imola, non certo un danni paragonabile a questo ma sufficiente a mettere in ginocchio l’attività.
È uno schifo!

B
botacco

Non credo che un furto di queste dimensioni sia destinato alla vendita diretta ai privati… Andra’ a finire a qualche negozio, o qualche distributore all’estero dove i clienti non si metteranno di sicuro a confrontare il numero di serie della sella con l’elenco di quelli rubati…

S
Stanton

Ma cazzo, ce l’hanno tutti con i venditori di bici e simili? Si sentono furti ovunque.

M
merida trans mission

è solo l’inizio

I
iaio

Sono i piccoli inconvenienti del vivere e lavorare in Italia nel 2013 (e 14, 15, 16, 17…)

T
toniod78

Sarà un caso ma i furti di bici e componenti sono aumentati da quando sono aumentate le vendite delle stesse!

S
simo89

I furti in Italia stanno crescendo in modo esponenziale. Per quanto riguarda le forze dell’ordine italiane, giudici, carceri, ecc dobbiamo solo vergognarci. Di sicuro quelli che hanno rubato alla san marco è gente straniera, chissà da dove vengono e dove hanno portato le selle, gli ologrammi non serviranno a niente. È brutto da dire ma l’Italia è finita. Grazie al governo e ai giudici italiani…complimenti!

T
tjay15

Dalle mie parti addirittura hanno tentato di portare via la bdc ad un ciclista,che si stava facendo il giro… Giro che dalle mie parti fanno un sacco di ciclisti.Hanno capito che le bici hanno un valore alto e molto facile rivendere

pittbull75
pittbull75

Ma andate a rubare negli stadi da calcio!Li ci sono i milionari invece di rompere i marroni a chi ama veramente lo sport!

P
Pie65

Dopo furto di bici in cantina, vari furti di bici da città, compreso un campanello (?!?) e atti vandalici vari alla stessa.. ho realizzato: siamo soli….

J
Jaco MtB

Il mio rivenditore di fiducia ha subito(se ben ricordo)nel 2013 oltre 10 tentativi di furti più o meno riusciti… Ho avuto modo di capire alle volte come lavora la polizia… Lasciamo stare… Sperando che sia stato un caso.
In ogni caso se si vuole affrontare il problema IMHO evitare di dare addosso ai ladri di polli bensì colpire i pesci grossi magari con una azione corale dell’ UE e delle varie polizie