Gee Atherton cade su un salto enorme alla Rampage

127

Gee Atherton non è nuovo a cadute mostruose, come quella di qualche anno fa da cui si è ripreso dopo una lunga riabilitazione. Molti erano sorpresi di vederlo nella lista dei partenti alla Redbull Rampage 2023. Purtroppo il britannico è caduto in prova su un salto enorme durante una giornata di vento in cui la maggior parte degli altri atleti aveva deciso di non girare. Non solo, quel salto è difficile perché l’atterraggio è molto “sotto” alla parete di roccia, rendendo problematica la stima della giusta velocità di approccio.

È stato elitrasportato in ospedale, sembra che riesca a muovere le dita dei piedi. Questo il video della caduta, postato da lui stesso:



.

Commenti

  1. Burìk:

    Ho il browser sbarellato, mi ritrovo messaggi doppi nel mio stesso post.. boh :nunsacci:





    Lo potete vedere qui.. https://www.redbull.com/it-it/red-bull-rampage-bike vorrete mica pensare che non sia un contributo allo sviluppo? E' la gara di freeride più estrema del mondo, se componenti e telai non sono testati e sollecitati all'estremo lì, dove altro?
    Lo hai letto l' articolo? credo proprio di no.
    Alla rampage fanno tanta sperimentazione che usano ancora le camere d' aria, telai in alluminio sospensioni da 200 mm e addirittura dei rotori da 200 mm. Al massimo metteranno dei perni passanti pieni e forse, ma dico forse una idraulica dedicata alle sospensioni.



    la rampage è uno "spettacolo sportivo" organizzato da uno sponsor, ne più ne meno come dei trapezisti del circo che saltano e volano senza le reti di protezione.
    Chi ci partecipa sa benissimo cosa va incontro. Fa parte del loro mestiere e del loro modo di vivere e per qualcuno potrebbe essere l' apice della carriera.
    Al povero Gee, gli auguro pronta guarigione, ma paragonare questi atleti, o altri di discipline estreme, che spingendosi oltre ai loro limiti hanno contribuito a rendere il mondo un posto migliore e all' evoluzione della specie umana la vedo come un bella forzatura. Poi per molti dei ciclisti della domenica che saltano 20 cm e si sentono di aver fatto un piccolo passo per arrivare alle capacità dei loro "idoli" è un altro discorso
    Personalmente non mi piace più. Una volta la guardavo con "ammirazione". Ora la trovo noiosa. Una volta era freeride. Ora di free non c'è proprio più nulla. Scavano, spalano, costruiscono e modificano tutto il percorso praticamente diventa un bike park. Di spontaneo ha perso quasi tutto
  2. ANDREAMASE:

    Amatori vende polli, non li mangia.
    Gee è pagato (dagli sponsor) per andare in bici.
    Non zompa alla rampage per hobby.
    Ok tutto giusto ed è libero di farlo, ma non è che se mi pagano per buttarmi da un aereo senza paracadute lo faccio.
    Lo so che è un esempio estremo, ma a volte per la spettacolarizzazione si supera la linea del buonsenso.
Storia precedente

Roamer: 3 giorni sui sentieri fra Austria e Slovenia

Storia successiva

I primi salti enormi alla Rampage

Gli ultimi articoli in News