Kit per telemetria BYB Telemetry: una realtà tutta italiana

Kit per telemetria BYB Telemetry: una realtà tutta italiana


[Comunicato stampa]  –  BYB Telemetry sta lanciando oggi, tramite la piattaforma di crowdfunding Kickstarter, un innovativo sistema di monitoraggio delle sospensioni che si pone l’obiettivo di rendere più efficace il loro set-up. Il kit è adatto sia per i professionisti che per gli amatori.

BYB Telemetry rileva il movimento delle sospensioni e altri parametri dinamici della MTB, mentre si è alla guida. Permette, quindi, di visualizzare il movimento delle sospensioni, consentendo a chiunque di basare il set-up delle sospensioni su una serie di dati, invece che sulle sole sensazioni del biker. Attraverso un’applicazione di analisi, verranno fornite una serie di indicazioni utili al fine di ottenere il miglior set-up possibile delle sospensioni, tenendo in considerazione anche le caratteristiche di guida del rider e il tracciato.

Enrico Rodella, co-fondatore di BYB Telemetry, ingegnere e istruttore di downhill spiega:
“Tutti vorrebbero avere una bici che sia in grado di affrontare una seziona tecnica senza scomporsi, come quelle utilizzate dai top riders nelle gare di coppa del mondo. Sfortunatamente, questo privilegio è limitato a poche persone. Abbiamo, quindi, progettato BYB Telemetry, perché vogliamo offrirvi un prodotto facile da usare ed intuitivo, che permetta di ottenere il meglio dalle proprie biciclette.”

BYB Telemetry è simile ai sistemi di telemetria utilizzati dai più grandi team ufficiali nelle gare di UCI World Cup. Il nostro sistema è stato sviluppato nel mondo delle gare, con l’obiettivo di massimizzare le prestazioni e di superare i limiti esistenti di comunicazione tra i rider e i tecnici del settore. Enrico Rodella ha utilizzato il sistema per raggiungere il miglior set-up durante la gara che l’ha proclamato Campione Italiano di downhill (cat. assoluta amatori).

BYB Telemetry si presta a essere utilizzato anche dagli amatori che saranno in grado di visualizzare e comprendere in maniera intuitiva il comportamento delle loro sospensioni. Utilizzando i dati al posto delle sensazioni, ogni rider sarà in grado di velocizzare il processo di tuning, massimizzando la sua velocità, il comfort e la sicurezza, durante un weekend di gara o durante una domenica al bike park.

BYB Telemetry è universale, compatto e leggero. È stato interamente progettato e realizzato in Italia e può essere montato su una qualsiasi bici da downhill, enduro, cross country ed ebike.
È costituito da una coppia di sensori che possono essere installati, grazie a un set di supporti universali, su ogni forcella e ammortizzatore. La centralina elettronica di acquisizione, che costituisce il cuore del sistema, è resistente all’acqua ed è contenuta in un case di alluminio interamente ricavato dal pieno, mediante lavorazione CNC.

In aggiunta, la centralina contiene anche i seguenti sensori: un accelerometro, un giroscopio e un GPS, al fine di ottenere tutti i dati utili all’analisi. Essa comunica via Wi-Fi con un software avanzato di visualizzazione dati (indicato per professionisti e sospensionisti) o tramite un’applicazione smartphone per il setting automatico delle sospensioni (indicato per gli amatori).

BYB Telemetry è il risultato della nostra passione e non vediamo l’ora di condividere con voi questa nuova tecnologia! Vogliamo rendere il miglior set-up possibile accessibile a tutti.
BYB Telemetry sarà disponibile da oggi fino al 17 di gennaio, e i primi sostenitori che lo ordineranno tramite la piattaforma Kickstarter, avranno la possibilità di ottenere degli sconti di oltre il 40% sul prezzo di listino.

Tutti i dettagli sono disponibili su Kickstarter al seguente link: https://www.kickstarter.com/projects/810309052/byb-telemetry-the-professional-telemetry-system-fo?ref=discovery&term=BYB%20Telemetry&fbclid=IwAR0_W-nvsCE5EGvj39qORzYgSu-MCX5qVF69l_D-16mTez2bPjCUkc2CwtY

Di più sul team:
• Enrico Rodella: Laurea magistrale in ingegneria dell’automazione industriale, Campione Italiano di downhill (cat. assoluta amatori), insegnante di downhill.
• Stefano Calati: Laurea magistrale in fisica, attualmente dottorando presso il Max Plank Institute, weekend rider e data analyst.

Contatti:
Scoprite di più su BYB Telemetry iscrivendovi al sito www.bybtelemetry.com e seguendo i nostri canali social Facebook, Instagram e Twitter.
Per maggiori informazioni contattateci al seguente indirizzo: [email protected]

Leave a Reply

Notificami di
Ordina per:   più recente | più vecchio | più votato
Elandur
Elandur

Non voglio immaginare le bestemmie alla prima caduta sul lato del sensore della forcella…

alegattis
alegattis

Per un semplice amatore come me sarebbe interessante poterlo noleggiare per una giornata a Finale con tanto di settaggi da operatore competente per poi non toccare quasi più le regolazioni.

RodEnry
RodEnry

Questa opzione potrebbe essere interessante nel caso in cui ci si appoggi ad un negozio: si installa il kit, si esce e si ascquisiscono i dati ed infine si effettua un set-up che possa andare per la maggiore parte dei trail.
Il set-up per un utente esperto è invece più orientato alle esigenze e alle variazioni da tracciato a tracciato.

Giacomo Dodino

grande bella startApp bravi

30x26

bene. raccogliere i dati pero' e' solo un piccolo passo iniziale, in seguito vanno filtrati ed interpretati. poi come minimo bisogna avere a disposizioni ammortizzatori con alte e basse separate , o meglio ancora la capacita' di intervenire internamente sulle idrauliche sapendo cosa fare per ottenere quanto serve.
anche io credo che il compratore tipo potrebbe essere un negozio gia' molto pratico di sospensioni che affitti a giornate e poi si faccia pagare il setup. tuttavia una analisi completa non e' realizzabile in pochi minuti e richiede sempre ulteriori raccolte di dati per verificare tutto quanto. fatta bene non e' certo una cosa da una giornata

wpDiscuz