MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | La nuova Mondraker e-Prime Carbon RR+

La nuova Mondraker e-Prime Carbon RR+

La nuova Mondraker e-Prime Carbon RR+

05/05/2016
Whatsapp
05/05/2016

[ad3]

Mondraker ha presentato al Bike Festival la sua ultima bici a pedalata assistita, la e-Prime Carbon RR+, una bici da xc/trail. È una delle prime bici elettriche in carbonio di alta gamma da un produttore che si è fatto strada con mezzi più tradizionali, da dh ed enduro. Va notato che lo scorso anno Mondraker è cresciuta quasi del 30%, con un fatturato proveniente per il 15% dal settore e-MTB, non c’è quindi da stupirsi che spinga su questo campo.

IMG_1242

La e-Prime Carbon RR+ si fa notare, grazie al telaio in carbonio ed alle linee in cui lo stile Mondraker si riconosce facilmente. 

IMG_1245

Pur essendo una front, il carro disegnato per assorbire le vibrazioni ed i 120mm di escursione anteriore lasciano ben intendere la destinazione d’uso di questa bici. Lo stesso vale per le gomme da 2.8″.

Caratteristiche

• Nuova linea di e-MTB hardtail con forcelle da 120mm di escursione.
• 4 modelli: e-Prime Carbon RR+ / e-Prime Carbon R+ / e-Prime R+ / e-Prime+
• 4 taglie: S (15.5 “), M (17”), L (19 “), XL (21”)
• set telaio con alleggiamento stealth per il motore
• Mondraker FlatStays Technology: foderi obliqui a profilo piatto
• Motore Bosch Performance CX
• Assistenza fino a 25km/h
• Batteria 500Wh Bosch Powerpack
• Display Intuvia Performance
• Protezione integrata per il motore.
• Boost 148×12 e 110x15mm
• Tubo sterzo conico e freno posteriore Post Mount
• Passaggio cavi interno HHG: Hidden Housing Guide
• Peso: e-Prime Carbon RR+: 18.8kg
• Prezzo: €7999 (e-Prime Carbon RR)
• Garanzia limitata a vita

La e-Prime Carbon RR+ è una bici senza compromessi per quanto riguarda la qualità dei componenti e con il motore Bosch da 500Wh: è chiaramente orientata alla fascia più alta del mercato. Per fortuna Mondraker ha deciso di coprire anche altre fasce di prezzo: esiste anche un modello in alluminio, leggermente più pesante che costa 4000€. Si chiama e-Prime+.

Geometrie

Screen Shot 2016-05-02 at 23.17.55

Gli angoli sono da trailbike e sulla carta, grazie alla Forward Geometry di Mondraker, questa bici sale bene e scende veloce. Non è una bici da allmountain ma grazie al motore dovrebbe arrampicarsi bene anche su salite molto ripide.

components

Montaggio di prim’ordine per questa bici, con trasmissione SRAM XX1, reggisella RosckShox Reverb, forcella RS1, freni Guide RSC e manubrio in carbonio.

frame

L’uso del carbonio per il telaio si accompagna bene al disegno molto curato, la qualità è visible in tutti i dettagli. I foderi obliqui hanno un profilo piatto per assorbire meglio le vibrazioni. Il motore è alloggiato alla perfezione nel telaio. I passaggi cavi sono puliti, precisi e interni dove necessario. L’uso del carbonio per il telaio permette di risparmiare quasi mezzo chilo rispetto all’alluminio.

wheels

Mondraker dice molto chiaramente di ritenere il 27.5″+ l’unico formato adatto alle mountainbike elettriche. Le gomme di larga sezione offrono un più tenuta e comfort. Comunque, considerando la destinazione di questa bici, si è deciso di tenersi sotto i 3″ optando per una sezione di 2.8″. Ci è sembrata opinabile la scelta di ruote in alluminio, ma Mondraker ci ha spiegato che se da un lato delle ruote in carbonio sarebbero state più leggere, dall’altro sono anche più rigide, il che inficerebbe il confort di una bici front. Da questo punto di vista, assieme ai foderi Flatstay, le DT Swiss XM 481 sono sembrate la migliore scelta.

Motore e batteria

power

Il motore Bosch CX Performance da 75 Nm e la batteria da 500Wh saltano all’occhio sulla e-Prime RR+. Il display centrale Intuvia può essere gestito con un comando remoto al manubrio che, di conseguenza, è un po’ affollato. Non siamo dei fan degli schermi grandi e riteniamo che un tachimetro grande non sia necessario su una MTB. Ad ogni modo Bosch sta lavorando ad uno schermo più piccolo che probabilmente verrà montato in futuro su bici come queste. Mondraker ha testato un certo numero di motori prima di scegliere il Bosch CX, che ha scelto per come la potenza viene erogata e per la flessibilità nella possibilità di scegliere i livelli di assistenza. Inoltre l’autonomia garantita da questo sistema è molto buona. Anche il peso relativamente basso della bici contribuisce ad aumentare l’autonomia.

Sfortunatamente non abbiamo potuto testare la bici a fondo sui sentieri, ma da questo primo contatto abbiamo sicuramente potuto apprezzare la grande attenzione ai dettagli ed in generale nel progettare la bici. Niente è lasciato al caso sulla e-Prime RR+. La bici è già disponibile dai rivenditori Mondraker.

Mondraker

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
dart.x-cursion
dart.x-cursion

Che senso ha?

francifranci28
francifranci28

È un semplice esercizio di stile. Concordo con te nel dire che non ha senso.
A mio modesto parere la e-bike dovrebbe essere una Trail bike leggermente più spinta proprio per il fatto che ti permetterebbe di arrivare più in là di dove normalmente vai. Una enduro forse sarebbe troppo anche perché le enduro ormai sono delle DH mascherate. Una all mountain non penso per il fatto che vorrei vedere fare dei tratti di portare con zaino e bici da oltre 20 kg. Il segmento Trail permette a tanti di girare dove vogliono senza impegnarsi più di tanto.
Per come la penso io i segmenti estremi sono inappropriati per bici simili, sarebbe un controsenso vedere dei cc nudi e puri che con il cardio sono perennemente fuori soglia usare una elettrica che peraltro cozza contro il principio fondamentale del risparmio di peso.
Poi che ci sia la più grande offerta possibile almeno si diffonderanno a dovere fino a quando non costeranno più uno sproposito.

checo79
checo79

penso che usare il carbonio su una ebike non serva per il peso, ma piu che altro per il comfort, certo a sto punto prendi na full da 120 e costa pure meno

carro82
carro82

“Mondraker dice molto chiaramente di ritenere il 27.5″+ l’unico formato adatto alle mountainbike elettriche” sembrebbe siano le mtb elettriche le uniche bici adatte alle 27.5+.
Cmq, nella sua completa insulsità spero sia italiano….), bellissima

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

non ho capito il commento, ma quella frase dell’articolo non ha certo il significato che hai scritto tu…

carro82
carro82

Tra virgolette quello che afferma mondraker, dopo le virgolette quello che invece IO posso desumere leggendo le prove delle 27.5+

carro82
carro82

“Mondraker dice molto chiaramente di ritenere il 27.5″+ l’unico formato adatto alle mountainbike elettriche”, leggendo le prove invece sembrebbe siano le mtb elettriche le uniche bici adatte alle 27.5+.
Cmq, nella sua completa insulsità (spero sia italiano….), é bellissima

colleenhamer
colleenhamer

Tre giri e la macini.

bikemastertwo
bikemastertwo

se mi passa uno con questa e poi disgraziatamente lo riprendo lo butto in un fosso …. alla grande … ma và a dà via il ………. c …………….

checo79
checo79

spera di fargli male perchè se poi ti ripassa e ti tira la batteria sui denti , magari la smetti di dire cazzate

icwbrandi2894956
icwbrandi2894956

veramente priva di senso
8000 euro per avere comunque sempre quasi 19 kg di peso ….
è evidente che è sulle componenti “elettriche” che si deve intervenire