L’impuntata di San Rocco

L’impuntata di San Rocco

Marco Toniolo, 13/12/2019

La foto dell’impuntata è diventata virale, così abbiamo chiesto all’autore se avesse anche il video. Lo sfortunato rider è ilDav e si trova tutt’ora all’ospedale di Pietra Ligure dove è stato operato sia alla spalla che al gomito.

Tanti auguri di pronta guarigione da tutto il nostro staff!
Grazie a Roberto Piseddu per il video.

Commenti

  1. reddummies:

    bella botta! un augurio di recupero veloce al Rider!!
    Una cosa che spesso noto, è che c'è poca "capacità" nel cadere, cioè le cadute capitano a tutti, fanno parte del gioco, ma vedo spesso che le persone reagiscono nel modo sbagliato alla caduta.
    Io ho imparato quando andavo in pista con le moto, se cadi asseconda il movimento della caduta e non cercare di resistere!
    Magari in questo caso non sarebbe cambiato nulla, ma quando succede a me di fare impuntate, invece che inarcare la schiena e distendere le mani, non è più conveniente raccogliersi e seguire il movimento della caduta, ossia continua la capriola e cerca di atterrare sullo zaino\fianco?
    E una cosa che va allenata, perchè l'istinto ti fa aprire a stella gambe e braccia di solito, ma quello è il modo migliore per distruggerle durante una caduta!
    Le dinamiche della moto e della bici sono diverse, nella moto, il peso del pilota è notevolemtne inferiore a quello del mezzo, quindi è più raro l'effetto catapulta, che avviene invece nella bici dove il rapporto di peso è estremamnete sbilanciato. La bici si ferma e tu voli.
    Ciò non toglie che avendo un buon casco e un paraschiena, cercare di cadere all'indietro piuttosto che in avanti a mo di chiodo nel terreno possa essere meno a rischio infortuni, ma tra il dire e il fare...
  2. andy_g:

    Non sono sicuro, ma il problema mi sembra essere che non ha né saltato, né droppato, come sarebbe stato necessario, ma ha più o meno copiato senza troppa convinzione. Non so se sia possibile copiare quel muretto, forse più lentamente e spingendo le spalle più in basso, ma non mi pronuncio.
    Concordo! Premetto che io non sono un buon droppatore ma a occhio mi pare che avesse una posizione strana, quasi fosse seduto. Non credo c'entri molto la velocità.
  3. Quello è un salto tutto sommato "facile" considerato il tracciato...ma non lo si può affrontare così lentamente e senza un po' di preparazione.
    Auguri di pronta guarigione e benvenuto nel club delle "Clavicole di S.Rocco".....