parco nazionale delle 5 Terre

Nel parco nazionale delle 5 Terre

13

Lo spirito eplorativo di alcuni biker si trasforma in itinerari spettacolari che poi vengono condivisi sul nostro Training Camp. Ieri Tado79 ha postato questo giro nel parco nazionale delle 5 Terre che, anche solo dalle foto, fa venire l’acquolina in bocca. Qui trovate la traccia GPS.

CicloEscursione che permette di percorrere i migliori sentieri, a nostro parere, fronte mare nella parte alta del Parco Nazionale delle 5 Terre appunto tra Deiva Marina e Levanto. Lo start è da un comodo parcheggio gratuito, uno dei pochi, presso il Centro Sportivo di Deiva. Una prima breve deviazione è obbligatoria per acquistare la succulenta focaccia ligure, presso la Focacceria d’Oro.



.

Bene, ora ci aspetta una lunga salita asfaltata mai ecessiva fino ad arrivare alla Foce di Vaggi. Dove seguiremo i segnavia dell’Alta Via delle 5 Terre (AV5T) in direzione Colletto. Il comodo stradello procede prima in falsopiano poi una dura rampa poi ancora su e giù fino ad arrivare nei pressi di una panchina dove avrà inizio il primo nonché lungo trail discesistico della giornata: siamo sul 28-19 Freeride! Bel pistino preparato che alterna tratti velocissimi a tratti belli scassati, occhio ai drop, alcuni belli alti, che si notato all’ultimo. Arrivati a una sorta di allevamento cani, dobbiamo risalire brevemente a spinta sul Monte delle Streghe dove successivamente percorriamo il bel trail sassoso e con vari tornantini panoramici vista baia di Levanto! Spettacolo!

A Levanto ci tocca risalire su asfalto fino alla Colla di Gritta. Entrando in un parcheggio a lato ristorante, dobbiamo spingere brevemente su scalini e iniziare il secondo trail di giornata: Punta Mesco. Non è una vera e propria discesa, ma bensì un lungo e spettacolare e faticoso sentiero escursionistico a picco sul mare in mezzo alla macchia mediterranea ligure! I tratti a spinta ci saranno come anche un breve tratto ripido a bici in spalla; ma non mancheranno le emozioni discesistiche. Attenzione ai pedoni, non è un pistino. Lungo il sentiero si passa dal Monte Molinelli, Monte Rossini. Arrivati alla sella dei Bagari inizia il lungo traverso a picco sul mare che con mix di fatica tecnica flow e panorama ci riporta a Levanto. NB: sentiero non per tutti! Esposto e con tratti quasi trialistici su Roccia fissa e mobile.

Continua qui..

parco nazionale delle 5 Terre

Commenti

  1. ammericano:

    La lascio dove è anche se unta. La focaccia barese è mille volte meglio … pure sul pomodoro risparmiano i liguri
    Due focacce diverse...Mai mangiato la barese a Bari, la ligure in Liguria si, tantissima roba
  2. fatto quasi uguale un paio di mesi fa....ciaparock però l'avevo fatto per primo e cannando di brutto l'entrata da Costa...vabbè..inoltre era anche bagnato dalla rugiada...bello scivolosino in certi punti ma sempre super top!
Storia precedente

[Highlights] Ronan Dunne e Marine Cabirou vincono in Polonia

Storia successiva

Nuove ruote Roval Control SL Team: 1.190 grammi la coppia

Gli ultimi articoli in Viaggi e uscite in mountain bike