MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Rock Shox Monarch Debonair: dettagli e prime impressioni di riding

Rock Shox Monarch Debonair: dettagli e prime impressioni di riding

Rock Shox Monarch Debonair: dettagli e prime impressioni di riding

01/04/2014
Whatsapp
01/04/2014

MRP_6801

Vi avevamo anticipato la scorsa settimana che Rock Shox ha rivisto l’ammortizzatore Monarch, in entrambe le sue versioni con o senza piggy back. A prima vista, se si eccettua il colore dello stelo, ora nero (per questioni meramente estetiche), non si notano grandi differenze. Al suo interno, però, sia la camera positiva che quella negativa sono state ingrandite, con lo scopo di renderlo più lineare e molto più sensibile.

Nella foto qui sotto vedete a sinistra uno spaccato del serbatoio del Debonair, a destra quello del Monarch attuale.

IMG_1674

Gli ingegneri Rock Shox affermano che ora é necessario il 25% in meno di forza per muoverlo nel primo 30% di corsa. In questo modo la sospensione posteriore tende ad assorbire meglio i piccoli impatti.

Durante la visita a SRAM in quel di Colorado Springs (report segue) ho avuto la possibilità di fare una prova molto interessante, nel laboratorio dove gli ingegneri testano i nuovi prodotti. Non ho potuto fare foto, quindi provo a spiegarlo a parole.

toniolo-sram-022

Su un banco di prova si trovavano il Monarch classico e il Debonair. Ciascuno di loro poteva venire compresso manualmente con una generosa leva. Il setup era indentico: stesso sag, stessa compressione. Spingendo le leve verso il basso si poteva notare chiaramente la diversa resistenza ad inizio corsa. La cosa più interessante è stata appendersi (o quasi) con una mano alla leva del Debonair, con l’altra a quella del Monarch classico e distribuire il peso esattamente fra le due unità, per notarne il diverso comportamento.

toniolo-devinci-troy-005

Prezzi e upgrade

Il serbatoio Debonair può venir montato come upgrade su ogni Monarch/Monarch Plus MY2014 e sul Monarch RT3 MY2013 per il prezzo di 104.21 Euro.

Monarch RT3 Debonair: 324-347 Euro
Monarch Plus RC3 Debonair: 499-444 Euro

Disponibilità: da giugno 2014.

Prime impressioni di riding

AM_Moab_Media2-140322-1335

 

Vi abbiamo già parlato del Monarch Plus RC3 Debonair nell’ambito del test della Devinci Troy Carbon. L’ammo é molto sensibile, decisamente diverso da quello provato nel nostro test qualche mese fa. La ruota posteriore resta ben incollata al terreno e si mangia via gli ostacoli che é un piacere.

La levetta per la chiusura della compressione ha un buon effetto sul comportamento dell’ammo, pur non arrivando a bloccarlo del tutto. Ricordiamo che il Monarch Plus é stato pensato per un ambito all mountain /enduro, quindi il bloccaggio é, di norma, superfluo.

Pur essendo lineare all’inizio della corsa, sui grandi impatti si nota la progressività di fine corsa che evita il bottom out, sempre che si sia messa la giusta pressione nell’ammo.

Un upgrade che ci sentiamo di consigliare a tutti i possessori di Monarch. Con un centinaio di Euro vi troverete con un ammortizzatore quasi del tutto diverso, e più performante.

 

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Michele Carlini
Michele Carlini

un osservazione puntigliosa sulla descrizione che dice: ‘sia la camera positiva che quella negativa sono state ingrandite, con lo scopo di renderlo più lineare e molto più sensibile’.
In realtà è cambiata solo la camicia esterna (ne è prova la compatibilità con i vecchi pistoni), in particolare la camera negativa non è solo più un rigonfiamento della camera principale ma si espande nella camicia esterna, quindi la pressione della camera negativa sarà inferiore e farà ridurre gli attriti, mentre la camicia della camera positiva (che già c’era) ora è più grande, rendendo l’ammo più lineare, quindi la sua utilità è dipendente dal cinematismo della sospensione su cui viene montato l’ammo. Spesso si vedono montati dei fox low volume x aumentare la progressività…
Certo che una foto dei due cilindri orientati nello stesso verso sarebbe stata di più facile interpretazione 😉
Fabio

Marco Toniolo
Marco Toniolo

La spiegazione non fa una grinza, grazie. Ho messo la foto dei due cilindri orientati nella stessa maniera

centore88
centore88

domanda che sorge spontanea……. è paragonabile al float x ???????

prolive
prolive

Nel test del precedente modello, rispetto al float X peccava di poca sensibilita’ ai piccoli urti. Hanno migliorato proprio questo punto, quindi penso proprio di si, e’ paragonabile. E costa la meta’.

Balzy
Balzy

Domanda riguardo all’affermazione: “Ricordiamo che il Monarch Plus é stato pensato per un ambito all mountain /enduro, quindi il bloccaggio é, di norma, superfluo.”

Premettendo che sono d’accordo sul fatto che in ambito all-mountain il bloccaggio può essere superfluo, ma perché tutti i siti dei produttori (bada bene: TUTTI), selezionando la categoria “All-Mountain” propongono solo ammortizzatori con Lock-out?

Ispettore Zenigata
Ispettore Zenigata

a parer mio in un “mondo perfetto” fai salita e discesa su sentiero, nel mondo reale può capitare di fare salite o trasferimenti su strade asfaltate/bianche, e purtroppo non sono molti i sistemi che permettono di farle con ammo aperto

Winza74
Winza74

Ciao suggerimenti?

daniele0511

“Tutti” non direi, Fox ad esempio non ne ha di ammo per AM/EN bloccabili… i Float CTD in modalità climb sono molto frenati ma non bloccati.

gattosilvestropg
gattosilvestropg

Quindi per il plus 2013…..niente da fare? O mi sbaglio?

schiaccio84
schiaccio84

Comunque dipende dal cinematismo su cui viene montato. Nel cinematismo della Devinci che si nota in foto (direi progressivo) funziona a meraviglia ma se il carro è particolarmente regressivo un ammortizzatore lineare va a fondocorsa ad ogni sassolino… In quel caso sarebbe meglio un LV dalla curva di compressione progressiva.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Beh, una sospensione regressiva é un disastro in sè, non c’è ammo che tenga o possa correggere.

Michele Carlini
Michele Carlini

…si chiamava Cannondale prophet, e ne hanno pure vendute tante 🙂

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Quindi l’idraulica è identica al modello 2014? cambia esclusivamente il serbatoio aria e il colore dello stelo?

Marco Toniolo
Marco Toniolo

esatto

botacco
botacco

Aumentando cosi’ tanto la camera non si arriva ad avere una specie di Vivid Air con levetta di chiusura?

Sapete se sara’ disponibile la versione con interasse da 240mm?

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Non direi, forse ci si può avvicinare come curva di compressione (ma non direi neanche tanto, viste anche le ultime tecnologie introdotte nel vivid), ma comunque l’idraulica è nettamente diversa

MTB-FRA
MTB-FRA

Avrei qualche domanda, questo upgrade è montabile anche sui modelli di Monarch R? se si, come si effettua il montaggio? per intenderci è qualcosa di relativamente semplice da poter fare da soli?

scinto59

certo che mi stupisce il fatto che l’unica pecca del monarch fosse risolvibile banalmente aumentando il volume dell’aria….mi chiedo…ma prima di farlo uscire non hanno fatto un po di prove?

Juancolu11
Juancolu11

Può avere senso montarlo su una Cube Fritzz al posto del Fox di serie (il Fox Float Performance CTD BoostValve Low Volume)?
Mi spiego: ora già il carro mi sembra troppo lineare… non verrei lo diventasse troppo…
Vorrei la bici più morbida all’inizio e più lineare alla fine: se monto un DebonAir e inserisco spessori interni (o agendo sul piggy back) riesco ad ottenerlo ?

Juancolu11
Juancolu11

Volevo dire più progressivo alla fine

Stefano 81
Stefano 81

Ho da poco acquistato una radon 170 7.0 che monta questo ammortizzatore e ho notato che quando è tutto aperto sento un rumore tipo “toc” quando va in compressione…È una cosa normale?