Sette bici del 2013 contro sette bici del 2023

105

Parlando del 2013, non sembra tutto sommato che sia passato così tanto tempo, soprattutto per quelli tra noi che praticano MTB da parecchi anni. Eppure per ciò che riguarda le mountain bike, un gap di 10 anni è mostruosamente imponente. Un confronto diretto tra le bici del 2013 e del 2023 può ricordarci quanta evoluzione ci sia stata e dove sia arrivata la MTB oggi, con molti dettagli che diamo per scontati ma che sono frutto di un continuo perfezionamento. Quante novità sono state oggetto di discussioni infinite sul forum tra sostenitori e detrattori? Quante innovazioni sono state soppesate, criticate, amate e odiate per poi essere diventate la norma della moderna mountain bike?

Ripercorriamo quest’ultimo decennio con le immagini che ritraggono alcuni dei modelli più popolari nella versione 2013 affiancata alla versione 2023. A parte l’inequivocabile messaggio che nel 2013 andava di moda il verde acido, queste immagini ci comunicano molto della darwiniana evoluzione che ha partorito le super performanti MTB odierne. Qual è la differenza che più vi colpisce? C’è qualche dettaglio delle bici del 2013 che avreste conservato e qualcosa che invece proprio non digerite delle bici attuali?


Cannondale Jekyll


.

Jekyll 2013: ruote da 26″, escursione 150mm davanti e dietro, tubo sterzo da 1.5″, angolo sterzo 67.8°, angolo sella 73.5°, movimento centrale BB30, ammortizzatore proprietario FOX DYAD RT2.

Jekyll 2023: ruote da 29″, escursione 170/165mm, movimento centale filettato, angolo sterzo 64°, angolo sella 77.5°.

Canyon Lux

Lux 2013: ruote da 29″, escursione 100/100mm, angolo sterzo 70°, angolo sella 74°, movimento centrale press fit.

Lux 2023: ruote da 29″, escursione 100/100mm, angolo sterzo 68.5°, angolo sella 75°, movimento centrale press fit.

Commencal Supreme DH

Supreme 2013: ruote da 26″, escursione 180/180mm, angolo sterzo 64°.

Supreme 2023: mullet, escursione 200/200mm, angolo sterzo 63,2-63.7°.

Santa Cruz V10

V10 2013: ruote da 26″, escursione posteriore 216/254mm, anteriore 200mm, angolo sterzo 65-64°.

V10 2023: 29″ o 27″, escursione posteriore 215mm, anteriore 200mm, angolo sterzo 63.3-63.7°.

Scott Spark

Spark 2013: ruote da 29″, escursione 100/100mm, angolo sterzo 69.5-70.1°, angolo sella 73.1-72.5° , movimento centrale BB71.

Spark 2023: ruote da 292, escursione 120/120mm, angolo sterzo 67.2°, angolo sella 76.1°, movimento centrale pressfit.

Specialized Enduro

Enduro 2013: ruote da 29 o da 26 pollici, escursione 170/165mm, angolo sterzo 66.5°, angolo sella ?, movimento centrale Pressfit BB30.

Enduro 2023: ruote da 29 pollici, escursione 170/170mm, angolo sterzo 64.3°, angolo sella 76°, movimento centrale filettato.

Trek Fuel EX

Fuel Ex 2013: ruote da 26″, escursione 130/130mm, angolo sterzo 68°, angolo sella 73°, movimento centrale Shimano Octalink.

Fuel Ex 2023: ruote da 29″ o mullet, escursione 150/140mm, angolo sterzo 64.5°, angolo sella 77.5°, movimento centrale filettato.

 

Commenti

  1. Riki174:

    Per me il top dell'evoluzione quanto a trail-bike è stato il 2016. Quei modelli di Stumpjumper e Hightower (e oggi credo solo su Neuron) avevano le geometrie migliori per bici tuttofare pedalabilissime e in grado di scendere in sicurezza ovunque.
    Con geometrie più recenti non mi trovo proprio... stessa taglia in pedalata mi sembrano bici cortissime e in discesa richiedono più fiducia nell'anteriore di quella che ho.
    Ok Probabilmente sono l'unico al mondo a pensarla così :nunsacci:...non massacratemi...
    No ti capisco, anche a me piace la bici "giusta" quasi compatta su ogni misura.
    La tendenza è stata quella di "allungare" e aprire davanti e chiudere dietro, con il rischio che con alcune combinazioni biker/taglia puoi rischiare di sbattere il ginocchio sul manubrio... :roll:
  2. gargasecca:

    Ma…punti di vista, una 35 o 36mm da 150/160mm è da Enduro eccome secondo me.
    Si, avevo gli Hope da 500€…ma anche oggi non è che costino meno alla fine…:roll:
    piccolo ot: Ah sulla categorizzazione mi trovi d'accordo, io stesso guido un mezzo con "TRAIL" nel nome ma si tratta di una bici da enduro. le categorie di utilizzo si stanno sempre piùallargando e confondendo. meglio così.
Storia precedente

Sagan dice addio alla strada e torna alla MTB a fine 2023

Storia successiva

Come usare i pedali flat

Gli ultimi articoli in Amarcord