Specialized Enduro, le differenze fra il modello 2017 e il 2018

Specialized Enduro, le differenze fra il modello 2017 e il 2018


L’anno scorso, verso la fine della stagione, abbiamo ricevuto da Specialized una Enduro 2017 S-Works 27.5″. L’avevamo provata brevemente al suo evento di lancio ricavandone delle buone impressioni, se non che la taglia L ci stava un po’ stretta. Specialized, che ha colto le nostre perplessità sulle taglie, ci ha fatto sapere che le Enduro 2018 avranno un tubo orizzontale 15mm più lungo.
Anche se a prima vista i due telai sembrano uguali, non lo sono. Oltre all’orizzontale ci sono state diverse altre modifiche.
Considerato che al momento abbiamo a disposizione il sia il telaio 2017 che la versione 2018, un confronto diretto ci sembra un ottimo modo per evidenziare cosa cambi tra i due modelli.

Geometrie/Taglie

Prima di entrare nel merito dei numeri, va detto che Specialized permette di variare le geometrie della S-Works 2018 con uno spessore posizionato nell’estensione che collega l’ammortizzatore alla biella. Si tratta di una soluzione sempre ben accetta, dato che rende il telaio adatto ad un numero maggiore di biker, anche considerati i sentieri su cui girano. Di seguito chiameremo High la posizione con movimento centrale più alto e sterzo più chiuso, Low quella con movimento centrale basso e sterzo aperto.

Il Flip Chip si trova all’interno dell’estensione dell’ammortizzatore ed assomiglia ad una grossa rondella quadrata. Se è posizionato tra l’estensione e la testa della vite, il telaio sarà in posizione Low; se è posizionato tra l’estensione e l’ammortizzatore, il telaio sarà in posizione High.

Le differenze tra i due modelli, in termini di quote geometriche, sono riportate nelle tabelle qui sotto. L’incremento della lunghezza dell’orizzontale varia da taglia a taglia ed in particolare è maggiore nelle taglie grandi.

La tabella sotto evidenzia le differenze in alcune delle misure del telaio. Potete trascurare la metà sinistra, dato che si riferisce al modello 29″. Notiamo che in questa tabella angolo sterzo ed altezza del movimento centrale sono riportate, per ogni telaio, sia nella posizione High che nella Low.

La nostra Enduro 2017 in taglia L era montata con un attacco manubrio da 60mm (foto di sinistra), una scelta che non ci è sembrata molto adeguata all’uso aggressivo cui è orientata questa bici. Il modello 2018 che abbiamo in test, invece, ha un più adeguato attacco da 45mm. In generale, la posizione in sella non cambia molto, con un orizzontale 15 mm più lungo abbinato ad uno stem 15 mm più corto. Al momento, abbiamo usato la versione 2018 solo per un paio di settimane, ma senza dubbio si nota che il tubo orizzontale più lungo abbinato ad un attacco più corto non solo dà una maggiore stabilità alla bici, ma la rende anche molto più diretta nelle curve. Anche la larghezza del manubrio è stata aumentata, da 780mm a 800mm, aumentando la stabilità e spostando il biker leggermente più in avanti sopra la ruota anteriore.

Sospensioni

Specialized ha anche cambiato la curva di compressione della sospensione, rendendola più progressiva. Si tratta di un’ottima scelta, dato che la sospensione del telaio 2017 ci era sembrata un po’ troppo lineare. Il rapporto di leva nel carro della Enduro resta relativamente alto ed il supporto a metà escursione potrebbe essere migliorato se si considerano altre bici sul mercato, ma sicuramente la resistenza ai finecorsa è molto migliorata. Per quanto riguarda il triangolo principale, si nota un’altra differenza. Nel telaio 2018, l’ammortizzatore passa più vicino e parallelo al tubo sopra di esso, rispetto a quello del telaio 2017.

Montaggio

Il montaggio è cambiato completamente tra la Enduro S-Works 2017 e la 2018. Alcune modifiche però sono degne di nota, in particolare riguardo ai componenti marchiati Specialized. Vediamo innanzitutto il regisella telescopico WU Command. Nella foto a sinistra qui sotto vediamo il reggisella Command 30.9mm con 125mm di escursione della versione 2017. A destra il massiccio WU da 34.9mm con 115mm di corsa.

Se da un lato il WU Command perde 10 mm di escursione rispetto al modello precedente, dall’altro ha un secondo pistone che cambia l’angolo della sella durante l’escursione, in modo che sia più adeguato alla pedalata quando il reggisella è esteso e più adatto alla discesa quando la sella è bassa. Come si vede dall’immagine qui sotto, a seconda di dove si misura l’altezza della sella, l’escursione può essere considerata maggiore di 115mm, fino a 150 nella parte posteriore.

Parlando di differenze più sottili, Specialized ha integrato il multitool SWAT CC nella S-Works 2018. Nella foto sotto si vede a sinistra il multiattrezzo della versione 2017 montato al portaborraccia, che a sua volta sta sullo sportello dell’apertura dello SWAT sul tubo obliquo. A destra, il nuovo SWAT CC è inserito nel cannotto sterzo della forcella e serve anche a precaricare la serie sterzo, al posto del comune ragnetto.  Ospita un multiattrezzo comprensivo di smagliacatena e falsemaglie.

Per quanto riguarda i componenti di altri marchi, Specialized ha scelto di sostituire i freni SRAM Guide con i più potenti Code. Una scelta condivisibile vista la deriva sempre più aggressiva della MTB enduro. Entrambe le bici montano dischi da 200/180mm.

Per finire, veniamo alle gomme. Innanzitutto notiamo che per il 2018 Specialized ha abbandonato la RockShox Lyric in favore di una Öhlins RXF 36. Guardando le foto sotto, sembrerebbe che le gomme “quasi plus” Butcher 2017 27.5×2.6″ a sinistra siano molto più grosse delle nuove Butcher 2018. Non è così, si tratta di un’impressione data dallo spazio lasciato sotto l’archetto delle forcelle. Al di là di tutto, guardando le due bici una vicino all’altra si può avere l’impressione che la 2017 abbia gomme molto più grosse. Un controllo dell’altezza e larghezza dei due copertoni col calibro ha però confermato che si tratta solo di un effetto ottico.

Conclusioni

Abbiamo ricevuto la Enduro S-Works 2017 un po’ tardi verso la fine dell’anno scorso per scriverne un test completo e – lo ammettiamo – i dubbi del tester sulla taglia lo hanno portato ad usare la bici meno di quando avrebbe dovuto. Anche se è ancora un po’ presto per scrivere un test del modello 2018, le prime impressioni che ne abbiamo ricavato sono veramente buone. La nuova bici è più stabile, reattiva ed ha una migliore maneggevolezza. A questo si aggiunge la geometria variabile. Tutti gli aggiornamenti ci sembrano ben pensati e la migliore resistenza ai finecorsa è apprezzatissima negli atterraggi bruschi. Lo SWAT CC ed il reggisella Command WU sono ottimi esempi della filosofia di Speciaized per cui la bici debba essere perfetta così come comprata. Restate collegati per il test di durata sulla Enduro S-Works 2018 nei prossimi mesi!

www.specialized.com

Leave a Reply

65 Commenti il "Specialized Enduro, le differenze fra il modello 2017 e il 2018"

Notificami di
Ordina per:   più recente | più vecchio | più votato
randav
randav

BELLA FREGATURA PER CHI HA COMPRATO LA BIKE DEL 2017 COME ME

PALAX
PALAX

siamo in tanti mi sà… cmq la 2017 va bene..

france-freeride
france-freeride

Scusa ma non condivido, non credo la tua bici vada peggio dopo l’uscita del modello 2018, e nemmeno che le novità la rendano obsoleta.
Se poi sei uno che la tiene 3-4 anni prima di venderla, quando sarà il momento in pochi si ricorderanno le differenze tra un anno e l’altro.

clax81
clax81

Credo che sia una fregatura solo per chi la considera tale, francamente sono talmente soddisfatto della mia 2017 che il famoso cm non mi fa perdere il sonno e soprattutto non ho mai pensato neanche per un attimo di cambiarla per una 2018 (cosa che leggo spesso in giro), inoltre monto dal primo giorno in cui è arrivata un attacco da 5 cm in luogo dell’originale da 6 cm e la pedalo con soddisfazione molto meglio di quanto facessi con la vecchia all mountain da 26. In buona sostanza la ricomprerei altre 10 volte.

aleale81
aleale81

Prima di parlare di fregatura sarei curioso di provare la 2018… secondo me come succede spesso,un utente normale tutte queste differenze non le nota. O meglio diciamo che almeno per me avendo il modello 2017 non sento il bisogno di una bici che mi faccia guadagnare 1 secondo in discesa…non facendo gare,sempre che poi il secondo ci sia… alla fine nei comuni mortali non penso che qiesti cambiamenti siano motivo di mangiarsi le mani per aver comprato il modello precedente,tra l altro se come è successo a me preso con oltre 1000 euro di sconto.

SuperDuilio
SuperDuilio
Ho un Enduro 2014 29er taglia “L” che come ben sappiamo è più lunga della 2017. Ho avuto il piacere di guidare più volte quest’ultima (29 er stessa taglia) grazie ad un caro amico e devo dire che è una gran bici…a mio parere forse il miglior mezzo mai portato il cui vero miglioramento è dato dal carro in carbonio che assorbe molto meglio le asperità trasmesse dalla ruota posteriore e che abbinato al nuovo standard del mozzo trasforma il mezzo il mezzo in una vera lama. In salita non ho notato maggiori difficoltà rispetto alla mia….anche sulle più dure. Sono alto 1.87 e a onor del vero non ho riscontrato questa assurda differenza di 1,5 cm. Ma vi rendete conto che hanno allungato il telaio e accorciato lo stem e che, fatte salve le altre novità, il 90% dei biker non saprà apprezzare tale “raffinatezza”? Magari sarò limitato io… Continua a leggere »
monster74
monster74

Personalissimo parere: secondo me il mercato dell’enduro classico (muscolare) è in forte declino. Le case potrebbero concentrarsi solo sulle e-mtb enduro!
Io dovessi comprarmi un’enduro me la prenderei elettrica ora come ora
Discorso diverso x le altre categorie
Poi ognuno la vede come vuole

klasse
klasse

è come girare con il Ciao in discesa. La emtb è un’altro sport, non continuiamo a fare paragoni assurdi.
L’unica cosa che le accomuna sono la ciclistica e poi non del tutto.
Se usa emtb fai un’altra cosa che andare in mtb, punto e basta, anche perché non ha ragione uno e neanche l’altro, ma tutti e due nel proprio ambito di utilizzo. Una non sostituirà mai l’altra, coma la bici da enduro non sostituirà mai la dh o la Trail. Chiuso è un altro modo di fare lo stesso sport, praticamente una cosa diversa e basta.

nicola47
nicola47

condivido, mica sono sparite le bici quando hanno inventato le moto da cross, non vedo perché dovrebbero sparire ora che hanno inventato i ciao elettrici per uso off-road 😉

Geep
Geep

Ma per piacere

Marco Toniolo

Personalissimo parere: secondo me il mercato dell&#039 ;enduro classico (muscolare) è in forte declino. Le case potrebbero concentrarsi solo sulle e-mtb enduro!
Io dovessi comprarmi un&#039 ;enduro me la prenderei elettrica ora come ora
Discorso diverso x le altre categorie
Poi ognuno la vede come vuole

Ho qui una emtb da "enduro", e ti posso dire che le prestazioni discesistiche fanno letteralmente ridere rispetto ad una enduro normale. Di certo c&#039 ;è che chi ha una emtb da enduro ti dirà che va benissimo in discesa, perché ci si abitua a tutto nella vita, ma già il peso di 25 kg fa sorridere chi minimamente capisca qualcosa di bici.

tylerdurden71
tylerdurden71

Avendo sia l’ebike (specialized) che la muscolare (Evil) non posso che confermare che quest’ultima in discesa è più divertente, si va sicuramente più forte. Ma devo anche dire che quando non ho tempo o più semplicemente quando non ho voglia di pedalare, l’ebike è impagabile 🙂

wahaw2001
wahaw2001

Appunto con un peso maggiore la bici è più stabile perchè il centro di massa della bici + biker è più basso…

_matteo_
_matteo_

io ho una merida eone sixty 900 , non pesa 25 kg ma poco più di 21, mi trovo meglio della jeffsy cf pro che avevo prima in discesa, probabilmente sarò scarsissimo io, o saranno le ruote plus che mi danno più sicurezza… poi se sono l’unico a trovarmi bene in discesa me ne farò una ragione 🙂

bakunin
bakunin

c’è un problema, sia lo swat cc che il reggisella WU sono solo su versioni costosette..

su elite e comp non ci sono, mentre per swat cc si rimedia facilmente (lo compri a parte, anche di terze parti), il reggisella WU diventa una tiratura limitatissima e sara difficile rimediare alle rotture sia perche non lo migliorano nel tempo, sia per la reperibilità dei ricambi… i command post degli scorsi anni non erano esenti da problemi (anche io ci ho combattuto, ma ho perso la battaglia comprando un reverb)

la scelta migliore mi sembra upgradare a piacere la elite. anche per via del fatto che l’ ammo ad aria ohlins non ha entusiasmato nessuno (ci si puo mettere anche l’x2)

un’ altra cosa notevole è che hanno usato per tutti gli snodi del carro lo stesso cuscinetto, oltre a essere tornati al bb filettato… bravi

Marco Toniolo

un&#039 ; altra cosa notevole è che hanno usato per tutti gli snodi del carro lo stesso cuscinetto, oltre a essere  tornati al bb filettato… bravi

Il bb filettato c&#039 ;era già nel 2017

bakunin
bakunin

si lo so 😛
cambierei bici solo per quello, è anni che mi scricchiolano i pf30 lo devo aprire una volta al mese 🙁

Specypippo

possessore della 2018 non posso ancora usarla perchè mi sono rotto lo scafoide prima di comprarla….ora è lì io guardo lei…lei guarda me….quando avrò modo di salirci sopra vi renderò edotti sulle mie impressioni, per ora per quello che mi ha spinto nella scelta io alto 188cm ho preso una XL alla quale ho messo lo stem da 33 al posto di quello da 60 che monta.

Boncar
Boncar

specypippo spero che tu guarisca presto, c’e’ il rischio che cambino anche la 2018 .

fafnir

Personalissimo parere: secondo me il mercato dell&#039 ;enduro classico (muscolare) è in forte declino. Le case potrebbero concentrarsi solo sulle e-mtb enduro!
Io dovessi comprarmi un&#039 ;enduro me la prenderei elettrica ora come ora
Discorso diverso x le altre categorie
Poi ognuno la vede come vuole

Non riesco a seguirti, se uno vuole una bicicletta compra la bicicletta se uno vuole un mezzo a motore compra quello.
Non è che uno sostituisce l&#039 ;altro.

lollo72
lollo72

Dai componenti si potrebbe pensare che il mad. 2018 sia più pesante del 2017 . Si potrebbe avere un confronto dei due mezzi allestiti s-works relativamente al peso ?

tostarello

Non riesco a seguirti, se uno vuole una bicicletta compra la bicicletta se uno vuole un mezzo a motore compra quello.
Non è che uno sostituisce l&#039 ;altro.

beh a meno che uno non le compri entrambe una sostituzione ci sarebbe (è più probabile che dovendo cambiare bici da enduro, si passi da bici tradizionale ad elettrica che viceversa)

comunque se continua a rinnovare l&#039 ;enduro si vede che specialized ha valutato che c&#039 ;è richiesta di mercato

lucafrica
lucafrica

Dmanda: ma queste nuove misure della taglia M a quanto somigliano alle vecchie misure della taglia L del 2014? Qualcuno ha guardato? Mi pare, così a naso, che ci sia stato un salto di taglia x quanto riguarda reach, orizzontale virtuale e front center tra la serie precedente e questa 2018…escludendo la cappel..ta del modello 2017. Qualcuno ha guardato le misure?
Marco Toniolo , tu che le hai provate (anche se nella stessa taglia immagino) che ne pensi?

pk71

Dmanda: ma queste nuove misure della taglia M a quanto somigliano alle vecchie misure della taglia L del 2014? Qualcuno ha guardato? Mi pare, così a naso, che ci sia stato un salto di taglia x quanto riguarda reach, orizzontale virtuale e front center tra la serie precedente e questa 2018…con la cappel..ta del modello 2017. Qualcuno ha guardato le misure?
Marco Toniolo Toniolo,  tu che le.hai provate (anche se nella stessa taglia immagino) che ne pensi?

Per me hai ragione. Forse per i mod. 2017 hanno preso le taglie orientali anziché le europee. Facevano più figura dicendo di aggiungere una taglia, la XXL, in questo modo hanno scontentato tutti gli acquirenti del 2017 e messo dubbi su quelli del 2018. Mah!

Pietro.68
Pietro.68

il nuovo telescopico a doppio pistone quanto pesa? 1 kilo?

xymaro
xymaro

Dopo aver provato la 2018 Pro in taglia L mi è parso che il nuovo reggisella sia un bel flop!
Escursione sempre molto inadeguata. L’inclinazione della sella non da un grande aiuto e produce troppi giochi laterali

Luca De Antoni

Comunque da ridere che un’azienda come specialized, che credo abbia un discreto reparto R&D nonché fior di testers, faccia della magagne del genere risultando poi costretta a far uscire una versione nuova di uno stesso modello dopo solo un anno dalla sua presentazione… ne avessi presa una del 2017 sarei piuttosto incaxxato….

elbiund
elbiund

son passato da un enduro del 2015 a quella attuale 2018 entrambe in taglia M. Devo dire che la guida in salita è migliorata non tende più ad impennarsi nei tratti più ripidi favorendo il comfort di pedalata. Per quel che riguarda la discesa devo dire che la guida è diventata molto più aggressiva, diciamo che è una bici che va sempre guidata con il “coltello fra i denti”. Ti porta ad andare forte ovunque, sempre però avendo una guida attiva, appena ci si sposta sul posteriore per rilassarsi un attimo inizia ad esser impegnativa. Non so se la consiglierei ad un neofita della mountain bike potrebbe trovarsi in difficoltà nelle dicese più impegnative.

rinaldo1987
io, neofita, sentendomi stretto su una taglia L ho voluto passare alla XL (grazie ad una offerta sul telaio) che sono circa 20mm di differenza nel reach e wheelbase.. la differenza si sente eccome, a me è migliorata la postura in salita e la guida in discesa, avevo fatto la scelta sbagliata questo per dire che non bisogna essere per forza professionisti per volere ' ;' ;una taglia in più' ;' ; lo si può scoprire però solo provando.. mio fratello stessa altezza invece usa una L e si trova benissimo, questo per ribadire inoltre che è tutta questione personale.. non la vedo quindi una fregatura se specialized ha voluto allungare un po' ; le geometrie dell' ;enduro 2018, lo vedrei invece come un errore dell' ;acquirente se qualora quest' ;ultimo abbia scelto una taglia errata a prescindere del MY. Io ho imparato a scegliere la taglia in base al… Continua a leggere »
p84
p84

Da Specialized non mi aspetto un “mea culpa”, ma chiunque abbia un minimo di obiettività non può che ritenere questo “ricorso geometrico” a distanza di un anno, una delle più grandi gaffes progettuali di sempre, che sarebbe clamoroso su una Chiorda, figuriamoci su un modello di punta di un marchio leader a livello mondiale. Una vera e propria “pezza” messa per rattoppare un buco.
Dispiace non leggere adeguati commenti a riguardo, perchè alla fine riescono ad “indorare la pillola”, ma è piuttosto indigesta per chi la deve ingoiare

fafnir
Da Specialized non mi aspetto un "mea culpa", ma chiunque abbia un minimo di  obiettività non può che ritenere questo "ricorso geometrico" a distanza di un anno, una delle più grandi gaffes progettuali di sempre, che sarebbe clamorosa su una Chiorda, figuriamoci su un modello di punta di un marchio leader a livello mondiale. Una vera e propria "pezza" messa per rattoppare un buco.Dispiace non leggere adeguati commenti a riguardo, perchè alla fine riescono  ad "indorare la pillola", ma è piuttosto indigesta per chi la deve ingoiare Ma cosa stai dicendo?? La bici prima non andava? Aveva problemi di affidabilità? Pensi che chi la usava non ci sia salito sopra in negozio o valutato la taglia?È una modifica in corsa, ma la bici prima non è che non andasse, aveva solo taglie da scegliere con attenzione soprattutto per chi voleva pedalarla molto. Conosco molte persone soddisfatte della 2017.. Per dirti… Continua a leggere »
p84
p84

Nessuno sta dicendo che il modello 2017 fa schifo, ma da chè mondo e mondo un modello nuovo regge almeno 4-5 anni senza ritocchi in corso d’opera sul telaio. Dimostrazione che il progetto non era stato attentamente ponderato. E dire che c’era la mano di Peter Denk dietro..

rinaldo1987

ma tipo… non può essere che semplicemente specialized si sia &#039 ;&#039 ;adeguata&#039 ;&#039 ;, &#039 ;&#039 ;aggiornata&#039 ;&#039 ; o in somma come volete dire, solo ora alla nuova tendenza delle geometrie lunghe.. non vedo tutto questo ricorso geometrico.. prima o poi l&#039 ;han fatto quasi tutti

andrea68
andrea68
Possiedo il modello 2017 29 carbon comp.tg. M. Arrivo da un Canyon Strive 2015 Cf 9.0 race tg M. Appena riesco a vendere la Specy (peraltro presente sul mercatino…) torno in casa Canyon con il modello Strive 2018. Non vi sembra che Specialized cambi un Po troppo spesso, quello che solo pochi mesi prima era ritenuto “il meglio” per i suoi clienti ? L’innovazione va bene. È sacrosanta. Nessuno avrebbe più voglia di girare con le mtb di solo 5 anni fa. Però, mio parere, ho l’impressione con l’acquisto fatto pochi mesi fa, di fare parte di un gruppo di tester a livello mondiale, che dicono alla casa madre…”guarda che la bici che vendi a 4.690 euro a listino, ha qualche problema circa taglie, reach, etc.). Sto insomma cercando di dire che forse sarebbe stato meglio attendere qualche mese o test in più e presentare un telaio con le misure… Continua a leggere »
harlock@71

Fatemi capire, avete usato una enduro con soddisfazzione per un anno, poi Specialized lavora sulle geometrie (il tester dice in meglio ma potrebbe anche essere il contrario)e adesso ve la sentite corta che non va più, ci hanno preso in giro, ecc, ecc.

uomoscarpia
uomoscarpia

sto crepando dalle risate…aahahahahahahahah

giogaga
giogaga

Io ho una enduro expert 29 L: mi sono trovato benissimo da subito perchè una L che calza piccolo per me è l ideale su una 29: sono alto 179…..

giogaga
giogaga

Sorry ho omesso 2017. Very important.

uomoscarpia
uomoscarpia

A me sinceramente non frega nulla di 2017 o 2018, tanto se uno va forte va forte con tutto. Quello che mi fa IMMENSAMENTE RIDERE è chi crede agli uffici marketing, quelli del “abbiamo accorciato il carro di 3MM, perchè da progetti dei nostri ingegneri ciò si traduce in un maggiore bla bla bla”, l’anno dopo invece lo allungano, poi l’ammo, poi la rava e la fava…..Son sempre più convinto che anche le grandi case fanno ogni anno solo prove e noi siamo le cavie, e che pure pagano per esserlo, questi di Specy te la allungano di 15MM (cosa che l’anno prima se eri M diventava L) e ti dicono che quest’anno è la stessa taglia. Qua siamo al cabaret ormai….prendetevi anche una bici di 2/3 anni fa che va a bomba lo stesso….non è che dal modello 2017 al 2018 son cambiati i sentieri eh-….

Jolly Roger
Jolly Roger

Mi ammazzo dal ridere…

fafnir

Fatemi capire, avete usato una enduro con soddisfazzione per un anno, poi Specialized lavora sulle geometrie (il tester dice in meglio ma potrebbe anche essere il contrario)e adesso ve la sentite corta che non va più, ci hanno preso in giro, ecc, ecc.

Idolo!

fafnir

Dai siamo seri, dentro di loro lo hanno sempre saputo che era corta, non possono essere veramente così influenzabili…o forse si

wpDiscuz