[Test] Canyon Neuron CF 9.0 SL

[Test] Canyon Neuron CF 9.0 SL

26/08/2019
Whatsapp
26/08/2019

La Neuron è la trail bike di casa Canyon. Nella gamma si situa tra la Lux e la Strive. Nasce sulle ceneri della Nerve ed è stata introdotta nella gamma Canyon inizialmente solo come modello in alluminio.

Ora la Neuron è disponibile in versione full carbon con ruote da 29″ ed un’escursione di 130 mm per sospensione posteriore e forcella. Proposta in ben cinque misure, da XS fino a XL , dove sia XS che S rinunciano alle ruote da 29″ in favore delle 27.5″, forse più proporzionate per le taglie piccole.

C’è da dire però che la Neuron CF (la sigla stà a carbon fiber) è fondamentalmente diversa dalla sorella in allumunio, non solo nel disegno della sospensione ma anche in quello della bici.

La Neruron CF 9.0 SL in sintesi

  • Categoria: trail
  • Materiale telaio: carbonio
  • Formato ruote: 29” e 27,5″ (per le misure XS-S)
  • Taglie disponibili: XSmall, Small, Medium, Large, XLarge
  • Schema sospensione: quadrilatero
  • Geometrie variabili: no
  • Corsa ant/post: 130/130 mm
  • Boost: sì
  • Ammortizzatore metrico: sì, 210 x 50mm
  • Ruote e coperture tubeless ready: sì
  • Trasmissione: 1×12 con corona 32T (2X compatibile)
  • Attacco per deragliatore: sì
  • Attacco ISCG: no
  • Attacco guida catena: no
  • Attacco portaborraccia: sì
  • Disponibilità solo telaio: no
  • Taglia in prova:  large
  • Altezza tester: 181cm. Cavallo (sella-movimento centrale): 78cm.
  • Peso rilevato: 12.9 kg senza pedali
  • Prezzo: € 3.699.00

 

Analisi Statica

A prima vista la nuova Neuron CF appare ben proporzionata e con forme bilanciate, un design con linee spigolose che ricorda altri modelli Canyon. Anche la colorazione la troviamo azzeccata, con un blu elettrico sovrastato da una linea nero opaco.

Il telaio è interamente in carbonio, carro compreso, e adotta delle soluzioni interessanti, come il passaggio cavi esterno che scorre sotto il tubo obliquo, dentro un apposito carter che ha anche funzione protettiva in caso di pietre sollevate dalla ruota anteriore o impatti su rocce.

Canyon con questa pratica e pulita soluzione ha raggiunto il duplice obbiettivo di facilitare il montaggio e la manutenzione diminuendo in contempo il costo di produzione del telaio (evitando i passaggi guidati interni).

IPU (Impact Protection Unit) è il sistema montato nella parte superiore del tubo orizzontale in zona sterzo, ideato per evitare il contatto accidentale del manubrio con il telaio in caso di eccessiva rotazione dello sterzo. Non è una novità assoluta, altri marchi adottano simili precauzioni (vedi Trek Fuel EX). Ho fatto la prova di arrivare a fine corsa col manubrio ma, almeno nel caso della taglia L testata, c’era parecchia luce sia con il tubo orizzontale sia tra la piastra della forcella e la zona alta del tubo obliquo. Forse il problema sussiste maggiormente per le taglie più piccole. A titolo informativo le due viti che fissano il limitatore angolare sono  internamente cave e progettate per rompersi in caso di urto molto violento.

Bel tocco di classe invece la protezione dei cuscinetti che gestiscono gli infulcri del carro protetti con deli coperchietti in materiale plastico, trattenuti da una vite per tenere la zona protetta dagli elementi esterni.

La sospensione della Neuron CF è stata ridisegnata rispetto alla versione in alluminio. L’ammortizzatore ora non è piu piazzato verticalmente ma in posizione obliqua sotto il tubo orizzontale. Lo schema sospensivo è di tipo “four bar” senza Horst link denominato “Thriple Phase Suspension Platform” . Ho trovato la sospensione della Neuron molto efficiente e progressiva. Raramente ho dovuto intervenire sulla levetta che regola l’idraulica del Fox Float DPS.

Con questo schema Canyon ha voluto ottenere una sospensione che fosse molto sensibile nella prima fase per poi garantire supporto nella fase successiva (maggiormente utilizzata in pedalata) e diventare progressiva nell’ultima parte di travel. Tutto il carro è realizzato in carbonio ad eccezione della bielletta che trasmette il movimento all’ammortizzatore, i fulcri sono nascosti ed il risultato dal punto di vista del design è veramente pregevole.

Per il movimento centrale gli ingeneri di Canyon hanno pensato di tornare al sistema classico con calotte avvitate BSA 73 mm rinunciando al press fit che possiamo trovare sul modello in alluminio o su altri modelli come Lux e Spectral. Pare proprio che Canyon per la Neuron CF abbia pensato a soluzioni che prediligono la praticità e l’affidabilità. Ne è riprova anche il disegno dell’asse posteriore da 12mm di diametro con integrata la chiavetta (a scomparsa) per far leva e svitare o serrare la ruota.

Molto interessanti le ruote Reynolds TR 309 con cerchio in carbonio (soprattutto per prezzo del modello in test), con canale da 30mm e mozzi con ingaggio ogni 10°. Anche dopo diverse uscite non hanno mostrato segni di usura, al di là di qualche graffio, né di giochi ai cuscinetti. Prodotto veramente valido e di alta qualità.

Il reparto sospensioni é gestito da prodotti Fox di gamma Performance. Ammortizzatore FLOAT DPS con tre posizioni di settaggio e chiusura totale quando è bloccato.La forcella è la Fox 34 Performance Elite da 130mm. Devo dire che quest’ultima mi ha lasciato completamente soddisfatto sia per la sua rigidità che per le prestazioni eccellenti. Fox anche il reggisella telescopico con l’ottimo Transfer da 150mm anche questo in versione Performance. A proposito di reggisella va fatto notare che il telaio della Neuron CF ha u’altezza tubo verticale abbastanza elevata che potrebbe limitare l’uso di telescopici a lunga corsa. Nel mio caso, avendo gambe lunghe, non ho avuto problemi ma consiglio di controllare le misure prima di scegliere la taglia del telaio.

Per il resto della componentistica il product manager ha certamente dovuto scendere a compromessi per restare nella fascia di pezzo. Troviamo una trasmissione mista X1 Eagle per cambio, GX per cassetta 12 rapporti ed una ultra robusta (ma pesante) guarnitura Truvativ in alluminio forgiato. Anche manubrio e attacco sono in alluminio marchiati Canyon.

Freni Guide R con dischi da 180mm, senza lode e senza infamia, ma devo dire che non ho avuto particolari problemi durante il test.

Geometrie

Ho regolato la bici per la mia statura alzando la sella a 78cm dal movimento centrale, togliendo spessori sotto l’attacco manubrio e regolando il sag a 30% sul posteriore e 25% per la forcella. Valori di compressione ed estensione circa a metà range, La posizione in sella è buona, si è seduti centralmente con il peso che grava leggermente più verso il posteriore. Il manubrio è un po’ stretto, con i suoi 760mm, ma a parte questa sensazione mi sembra di essere ben seduto “dentro” la bici.

Salita scorrevole

Il peso contenuto e la possibilità di inibire completamente l’azione delle sospensioni e la scorrevolezza delle Maxxis Forekaster rendono la Neuron Cf molto efficiente in salita su asfalto. Peccato che nel territorio dove svolgo i test questo genere di gomma non ha vita non facile, infatti ho pizzicato già alla prima uscita e quindi le ho sostituite con delle più resistenti Schwalbe Magic Mary e Hans Dampf da 2.35 snake skyn. Ovviamente la maggiore massa rotante e la tassellatura più pronunciata si ripercuoteranno sulla velocità di salita su asfalto anche se non in maniera fastidiosa.

Salita tecnica

Ho provato la posizione intermedia di frenatura delle sospensioni, ma alla fine ho preferito tenere tutto aperto per godere della sensibilità ai piccoli urti. La sospensione non affonda particolarmente e la pedalata resta bella efficiente con un minimo di oscillazione del carro. Personalmente non amo intervenire spesso sulle levette, quindi preferisco trovare una taratura di sag e compressione che mi permetta di lasciare sempre libera la sospensione. Chiaramente questo è possibile solo a patto di avere uno schema sospensivo efficiente e ben progettato.

Ho testato diverse tarature e il migliore compromesso l’ho trovato con il 25% di sag al posteriore. Con il 30% sentivo il posteriore meno reattivo ed in certe salite dovevo intervenire sulla levetta spostandola in posizione trail per limitare l’affondamento. Con il 25% ho raggiunto un ottimo compromesso che mi ha permesso di restare in posizione dell’idraulica tutto aperto.

Discesa

Le trail bike dell’ultima generazione stanno virando molto verso l’efficienza e la stabilità in discesa, con angoli sterzo che sino a qualche stagione fa erano ad appannaggio di categorie di bici piu discesistiche. La Neuron non è particolarmente spinta come geometrie “basse lunghe e aperte” e questo lo si percepisce un po’ nelle discese veloci e ripide con l’avantreno che tende ad innervosisrsi. La forcella Fox 34 Performance in versione di offset normale da 51mm e cartuccia FIT4 mi ha fatto un’ottima impressione. Precisa e rigida, assorbe bene i piccoli urti e diventa progressiva verso il fine corsa. Quando le difficoltà e le velocità crescono si iniziano a percepire i limiti dei 130mm di escursione e anche dei freni Guide R che perdono di efficienza e di mordente. Nel tecnico lento la Neuron si comporta bene e con sicurezza, un limite lo vedo nella possibilità di utilizzare un reggisella con più di 150mm dovuto alla misura abbastanza elevata di standover e alla piega bassa del tubo piantone che impedisce l’inserimento di dropper piu lunghi.

Problemi riscontrati durante il test

Nessun problema particolare, ad eccezione di una fastidiosa rumorosità che arrivava dalla zona del movimento centrale, avvertita alla prima uscita in fuoristrada. Tornato in sede ho provveduto a smontare la guarnitura per verificare il serraggio del movimento e, con grande sorpresa, l’ho trovato completamente libero e privo di grasso. Una volta provveduto ad ingrassarlo e serrarlo con la corretta coppia non mi ha più dato problemi. Strano considerato che Canyon assembla le sue bici in Germania. Forse la bici del test sarà stata montata di lunedì mattina?

Conclusioni

La Neuron CF è una trail bike solida e completa. Non particolarmente spinta nelle geometrie, direi che non è in prima linea nel trend “basso lungo e aperto” . Tecnicamente la definirei “conservativa” nelle soluzioni, anche la scelta di poter convertire la trasmissione a 2X è in linea con questa filosofia.

“Conservativo” non deve essere inteso come una critica negativa, è solo it tipico approccio di Canyon che del resto troviamo anche su altri modelli della casa tedesca.

La Neuron CF à estremamente bilanciata e facile da guidare e controllare. Il suo rapporto prezzo/qualità è quasi imbattibile.  L’ideale per chi voglia acquistare una sola bici con la quale divertirsi e fare esperienza in vari tipi di trail e condizioni.

Dal punto di vista montaggio non cambierei una virgola . Solo le gomme non si sono rivelate  all’altezza, ma questo dipende dal terreno dove si gira. Solo in un secondo tempo eventualmente si potrebbe pensare di fare un upgrade, magari ai freni o cambiando guarnitura e manubrio con qualcosa di più pregiato per contenere i pesi.

In generale non posso che promuovere la Neuron CF a pieni voti.

Canyon

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
pk71
pk71
Ho acquistato una Neuron per mia moglie ad inizio anno, lei supercontenta (quindi io di più), ottima bici, la definirei onesta nella qualità generale, ma anch’io ho riscontrato qualche pecca nel montaggio, cavi passati un po’ a caso, movimento centrale non correttamente serrato (te ne accorgi dopo un po’) e sopratutto hanno lasciato il canotto della forcella di poco lungo e quindi anche la serie di sterzo risultava lenta. Avendo una piccola officina in casa ed essendo abituato a farmi la manutenzione da solo, non ho trovato particolari problemi a mettere tutto a posto, ma penso a chi compra, non ha niente e pensa di montare in sella e via……
AlexV
AlexV
Certo che l’aumento rispetto alla CF9 attuale è consistente, dato che attualmente è a 3.199 €.
https://www.canyon.com/it-it/mountain-bikes/trail-bikes/neuron/neuron-cf-9.0/2069.html?dwvar_2069_pv_rahmenfarbe=GY/GN&dwvar_2069_pv_rahmengroesse=L

Non mi convince neanche il passaggio a SRAM per tutto il pacchetto trasmissione e freni. Alla fine l’unico "upgrade" -se vogliamo definirlo tale- che vedo è il passaggio da 2×11 XT a 1×12 misto GX.

Dimenticavo, rispetto all versione 2019 monta cerchi in carbonio invece che alluminio, ma questo giustifica i 500 € in più? A questo punto attendo cosa faranno con la CF8…

p84
p84
"..hanno pensato di tornare al sistema classico con calotte avvitate BSA 73 mm rinunciando al press fit …Pare proprio che Canyon per la Neuron CF abbia pensato a soluzioni che prediligono la praticità e l’affidabilità"

Sono anni che ho il press fit su varie bici e non ho avuto mai il benchè minimo problema di affidailità e praticità. E anche zero rumori. Sarò l’eccezione che conferma la regola ?

wally73
wally73
Akira81
Akira81
si
isaya
isaya
Certo che l’aumento rispetto alla CF9 attuale è consistente, dato che attualmente è a 3.199 €.
https://www.canyon.com/it-it/mountain-bikes/trail-bikes/neuron/neuron-cf-9.0/2069.html?dwvar_2069_pv_rahmenfarbe=GY/GN&dwvar_2069_pv_rahmengroesse=L

Non mi convince neanche il passaggio a SRAM per tutto il pacchetto trasmissione e freni. Alla fine l’unico "upgrade" -se vogliamo definirlo tale- che vedo è il passaggio da 2×11 XT a 1×12 misto GX.

Dimenticavo, rispetto all versione 2019 monta cerchi in carbonio invece che alluminio, ma questo giustifica i 500 € in più? A questo punto attendo cosa faranno con la CF8…

E’ una doppia scelta che è spesso presente nel catalogo Canyon. Versione normale montata Shimano (con doppia) e versione SL montata Sram (con monocorona).

Bisogna vedere cosa succederà con la gamma 2020 e con l’arrivo di Shimano XT e SLX 12 velocità.

Ulrike
Ulrike
Molto bella. Attualmente è una delle mie 3 candidate, insieme alla nuova Fuel Ex e la nuova Slide Trail 10.0. Voi quale scegliereste non avendo problemi di budget?
F
Fabio83
@andrea Chiesa… Secondo te, se le hai provate, come si posiziona nel confronto con la stumpjumper da 150? e con la trek fuel ex? Sto cercando la bici tutto fare e sono veramente indeciso… e dentro ci butterei anche la genius…
Veramente ma veramente indeciso!
Rickrd
Rickrd
Se ne produrranno una versione tutta montata XT 12V, sarà dura non cedere alla tentazione!
Gingig
Gingig
Buon test e buona bici, come al solito Canyon !

Infulcrare foderi bassi sopra il mozzo della ruota posteriore, direttamente sugli obliqui come in questo caso, cosa rappresenta in termini di prestazione della sospensione posteriore?

wally73
wally73
implica che non è un giunto horst 100%
Pitaro
Pitaro
Buon test e buona bici, come al solito Canyon !

Infulcrare foderi bassi sopra il mozzo della ruota posteriore, direttamente sugli obliqui come in questo caso, cosa rappresenta in termini di prestazione della sospensione posteriore?

Sono scelte di cinematica, va valutata la posizione di tutti gli snodi. Dove è messo un singolo snodo non vuol dire niente

Gingig
Gingig
Una volta si facevano i finti Horst per aggirare ll brevetto di proprietà Specialized. Ora è scaduto quindi chiunque potrebbe utilizzarlo , Se Canyon non lo ha fatto è perchè evidentemente hanno voluto sviluppare un loro concetto. Devo dire che è la sospensione lavora egregiamente

Si si questo lo sapevo, ma poichè è stato usato anche da altri la giunzione così, mi domandavo cosa comportasse nell’uso reale.

Comunque grazie.

Pietro.68
Pietro.68
la tua statura (che è poi anche la mia) per canyon è a cavallo fare M e L.
Hai provato a vedere come stavi con la M?
Marco Toniolo
la tua statura (che è poi anche la mia) per canyon è a cavallo fare M e L.
Hai provato a vedere come stavi con la M?

non ci starebbe con quel cavallo

Pietro.68
Pietro.68
per la M mettono 705-850
per la L mettono 740-885.
Mi pare che con 780 di cavallo è proprio a metà del range previsto per la M.
federico.g
federico.g
Bella bici ,decisamente con geometrie meno aggressive rispetto la Santa Cruz e Ripley precedentemente testate , comunque una bici tuttofare con prezzi molto più abbordabili!!!!
Pitaro
Pitaro
La Stumpy non l’ho provata, ma la Trek Fuel EX ci ho fatto un test e la sospensione posteriore mi è piaciuta tanto tanto . l’ammo RE:aktiv è fantastico. Per il resto sono mazzi molto simili con cui ci puoi fare di tutto

Come geometrie la paragonerei più alla Top Fuel in casa Trek quindi pensavo che questa Neuron fosse più vicina ad bici da XC rispetto alla Fuel EX per cui volevo chiederti:
Soprattutto come pedalabilità questa Neuron è più simile ad una XC a lunga escursione tipo la Top Fuel oppure è proprio una trail bike come la Fuel EX?
Grazie

shrubber83
shrubber83
Certo che l’aumento rispetto alla CF9 attuale è consistente, dato che attualmente è a 3.199 €.
https://www.canyon.com/it-it/mountain-bikes/trail-bikes/neuron/neuron-cf-9.0/2069.html?dwvar_2069_pv_rahmenfarbe=GY/GN&dwvar_2069_pv_rahmengroesse=L

Non mi convince neanche il passaggio a SRAM per tutto il pacchetto trasmissione e freni. Alla fine l’unico "upgrade" -se vogliamo definirlo tale- che vedo è il passaggio da 2×11 XT a 1×12 misto GX.

Dimenticavo, rispetto all versione 2019 monta cerchi in carbonio invece che alluminio, ma questo giustifica i 500 € in più? A questo punto attendo cosa faranno con la CF8…

guarda che queste sono tutte versioni 2019… sono in catalogo quasi da un anno
quella che hai messo tu è la CF9 normale… non "SL"… ma sono entrate a catalogo insieme. io cmq tra le due forse preferirei la 9 normale, montando monocorona e pacco pignoni 11-46

AlexV
AlexV
guarda che queste sono tutte versioni 2019… sono in catalogo quasi da un anno

Sono rimbambito io, hai ragione… :azz-se-m:
Ero convinto fosse la CF9.0, mi ero perso SL alla fine. :scassat:

D-Lock
D-Lock
Molto bella. Attualmente è una delle mie 3 candidate, insieme alla nuova Fuel Ex e la nuova Slide Trail 10.0. Voi quale scegliereste non avendo problemi di budget?

Tallboy v4 😀

Pietro.68
Pietro.68
per la M mettono 705-850
per la L mettono 740-885.
Mi pare che con 780 di cavallo è proprio a metà del range previsto per la M.
shrubber83
shrubber83
per la M mettono 705-850
per la L mettono 740-885.
Mi pare che con 780 di cavallo è proprio a metà del range previsto per la M.

quello non è il cavallo ma l’altezza sella… con 78 di cavallo la M gli va precisa precisa

lorenzom89
lorenzom89
questa bici la tengo d’occhio da un po’.
esteticamente è una bomba, montaggio ottimo, con cerchi in carbonio a quel prezzo impossibile trovar di meglio.
la classica bici che ti potrebbe fartene vendere 2 per comprarla (ad esempio come me che ho una front da xc e una enduro)..
MA le geometrie non mi convincono.. aspetto ancora 1 o 2 anni quando probabilmente aggiungeranno un paio di cm di reach e apriranno di 1 grado l’angolo sterzo.
con le geometrie attuali purtroppo ci si porta a casa una bici già vecchia.. chi ha del manico mi risponderà che son tutte pippe.. ma per chi come me non è un manico un reach lungo e un angolo sterzo aperto fa la differenza tra scendere in bici certi passaggi o scendere a piedi perché non si ha confidenza
shrubber83
shrubber83
questa bici la tengo d’occhio da un po’.
esteticamente è una bomba, montaggio ottimo, con cerchi in carbonio a quel prezzo impossibile trovar di meglio.
la classica bici che ti potrebbe fartene vendere 2 per comprarla (ad esempio come me che ho una front da xc e una enduro)..
MA le geometrie non mi convincono.. aspetto ancora 1 o 2 anni quando probabilmente aggiungeranno un paio di cm di reach e apriranno di 1 grado l’angolo sterzo.
con le geometrie attuali purtroppo ci si porta a casa una bici già vecchia.. chi ha del manico mi risponderà che son tutte pippe.. ma per chi come me non è un manico un reach lungo e un angolo sterzo aperto fa la differenza tra scendere in bici certi passaggi o scendere a piedi perché non si ha confidenza

concordo sull’angolo di sterzo… ma sul Reach secondo me ti sbagli di grosso. Più è lungo, più ti ci vuole manico. devi stare bello avanti col peso e caricare bene sull’anteriore… e chi non ha manico non lo fa

lorenzom89
lorenzom89
al di la di quel che dici che è giusto. per me c è il problema (non da poco) del mal di schiena, purtroppo a me un reach corto mi mette in una posizone troppo eretta e mi fa venire mal di schiena..
sulla mia front da xc non ho questo problema (reach 44.5 unito ad attacco manubrio da 90mm) mentre invece sulla enduro il mal di schiena mi viene.. reach da 45 unito ad attacco manubrio da 34mm. il che vuol dire diminuire di circa 5cm la distanza sella manubrio e non sono pochi.
potrei prendere una taglia xl, ma avrei una bici molto più ingrombrante e meno giocosa.. per questo la mia prossima bici sicuramente avrà un reach di almeno 47
Pietro.68
Pietro.68
quello non è il cavallo ma l’altezza sella… con 78 di cavallo la M gli va precisa precisa

io leggo sui suoi dati: "cavallo (sella-movimento centrale): 78 cm."
Vedi l’allegato 282017

Ma non importa il suo caso specifico.
Richiedo: in generale se uno è alto 181 cm e ha attualmente una distanza sella/movimento centrale di 77 cm che taglia deve prendere?
O meglio ancora: come è possibile che 2 taglie si soprappongano di così tanto???

Vedi l’allegato 282018
a guardare le misure sul loro sito qualsiasi taglia si sovrappone per metà quella prima e a quella dopo…

shrubber83
shrubber83
io leggo sui suoi dati: "cavallo (sella/movimento centrale): 78 cm."

appunto… quella è l’altezza sella. se avesse 78 di cavalo una M gli andrebbe precisa… fidati che ho una Spectral e il sistema è lo stesso. Io pedalo a 74cm e ho circa 3,5cm di margine per poterla abbassare. Ma di cavallo ho 84cm

Secondo me come hanno scritto sui dati è un po’ improprio… se pedala a 78cm non ha certo un cavallo di 78… che poi sarebbe cortissimo per uno alto 1,81

Pietro.68
Pietro.68
però non mi hai risposto alla domanda.
facciamo che uno è alto 180 e ha un’altezza sella/movimento centrale di 78, perchè dovrebbe prendere la L piuttosto che la M o viceversa?
A
AleEND
però non mi hai risposto alla domanda.
facciamo che uno è alto 180 e ha un’altezza sella/movimento centrale di 78, perchè dovrebbe prendere la L piuttosto che la M o viceversa?

Mica su una MTB c’è solo la sella… magari si guarda anche reach, interasse e altre misure che ti fanno capire se ci stai comodo o meno… oppure se vuoi la bici più giocosa o più stabile…

E se il tubo sella è molto basso puoi scegliere più misure che ovviamente si sovrapporanno avendo un range ampio.

lorenzom89
lorenzom89
al di la di quel che dici che è giusto. per me c è il problema (non da poco) del mal di schiena, purtroppo a me un reach corto mi mette in una posizone troppo eretta e mi fa venire mal di schiena..
sulla mia front da xc non ho questo problema (reach 44.5 unito ad attacco manubrio da 90mm) mentre invece sulla enduro il mal di schiena mi viene.. reach da 45 unito ad attacco manubrio da 34mm. il che vuol dire diminuire di circa 5cm la distanza sella manubrio e non sono pochi.
potrei prendere una taglia xl, ma avrei una bici molto più ingrombrante e meno giocosa.. per questo la mia prossima bici sicuramente avrà un reach di almeno 47
fitzcarraldo358
fitzcarraldo358
al di la di quel che dici che è giusto. per me c è il problema (non da poco) del mal di schiena, purtroppo a me un reach corto mi mette in una posizone troppo eretta e mi fa venire mal di schiena..
sulla mia front da xc non ho questo problema (reach 44.5 unito ad attacco manubrio da 90mm) mentre invece sulla enduro il mal di schiena mi viene.. reach da 45 unito ad attacco manubrio da 34mm. il che vuol dire diminuire di circa 5cm la distanza sella manubrio e non sono pochi.
potrei prendere una taglia xl, ma avrei una bici molto più ingrombrante e meno giocosa.. per questo la mia prossima bici sicuramente avrà un reach di almeno 47

non capisco il ragionamento, un reach di 47 è tale e quale a quello di una Neuron XL, quindi tanto ingombrante e tanto (o poco) giocosa quanto quella.
per una posizione più distesa ed allo stesso tempo una bici corta dovresti rinunciare ad altri vantaggi geometrici quali un angolo sella non troppo sdraiato, uno stem corto o un angolo sterzo aperto… altre soluzioni non ne vedo. il male minore è abituarsi alla bici lunga secondo me.

Akira81
Akira81
si
Pietro.68
Pietro.68
riprendo la discussione sulla taglia perchè sto giusto guardando per la NEURON CF 9.0.
Io sono alto 182 e ho un cavallo di 84 cm.
Canyon nel suo programmino delle taglie:
prevede la M.
Vedi l’allegato 282322

Ma mi basta mettere l’altezza 183, sempre con cavallo 84, perchè mi proponga la taglia L.
Vedi l’allegato 282323

oppure ancora altezza 183 e cavallo 83 per tornare in taglia M:
Vedi l’allegato 282324

Non vi è dubbio che sono proprio a cavallo fra M e L.
Voi che taglia prendereste?

fafnir
fafnir
riprendo la discussione sulla taglia perchè sto giusto guardando per la NEURON CF 9.0.
Io sono alto 182 e ho un cavallo di 84 cm.
Canyon nel suo programmino delle taglie:
prevede la M.
Vedi l’allegato 282322

Ma mi basta mettere l’altezza 183, sempre con cavallo 84, perchè mi proponga la taglia L.
Vedi l’allegato 282323

oppure ancora altezza 183 e cavallo 83 per tornare in taglia M:
Vedi l’allegato 282324

Non vi è dubbio che sono proprio a cavallo fra M e L.
Voi che taglia prendereste?

Io al tuo posto, dopo aver visto le geometrie, prenderei la L senza alcun dubbio e tra l’altro montarei uno stem più corto di 1-2 cm

Pitaro
Pitaro
riprendo la discussione sulla taglia perchè sto giusto guardando per la NEURON CF 9.0.
Io sono alto 182 e ho un cavallo di 84 cm.
Canyon nel suo programmino delle taglie:
prevede la M.
Vedi l’allegato 282322

Ma mi basta mettere l’altezza 183, sempre con cavallo 84, perchè mi proponga la taglia L.
Vedi l’allegato 282323

oppure ancora altezza 183 e cavallo 83 per tornare in taglia M:
Vedi l’allegato 282324

Non vi è dubbio che sono proprio a cavallo fra M e L.
Voi che taglia prendereste?

Io sono alto come te, non sò il cavallo ma su tutte le mie bici ho altezza sella di 80cm quindi da quel che scrive Canyon con la M non potrei raggiungere l’altezza sella corretta per me.

Comunque visto che le geometrie sono abbastanza conservative e che il test ha appunto evidenziato un certo nervosismo in discesa al posto tuo andrei di L, al limite monti un attacco manubrio più corto se ti senti troppo disteso (cosa che migliorerebbe anche la guida)

Pietro.68
Pietro.68
grazie a tutti e due
FrenoPoco(se posso)
FrenoPoco(se posso)
#Andrea Chiesa mi sai dire se è più simile alla vecchia Cannondale Habit da 27.5 o a quella da 29?
Grazie