[Test] Kit compressione Push HC97

[Test] Kit compressione Push HC97


Qualche settimana fa Push ha presentato la cartuccia HC97 e ce ne ha mandato un esemplare in test. Si tratta di un componente che, spiegato in parole povere, sostituisce il circuito della compressione di un ammortizzatore Rock Shox Charger 2 o 2.1. Solo la compressione, il che significa che bisogna smontare la cartuccia della frenatura e cambiare alcuni componenti tenendone altri. L’HC97 sostituisce la valvola a lamelle della frenatura in compressione ad alte velocità con una valvola “Shim-Less” (senza lamelle) che funziona esattamente come quella dell’ammortizzatore ElevenSix.

Solitamente cerco di testare ogni prodotto per qualche mese prima si scrivere il test, ma il weekend della TDS enduro e le prove nei giorni precedenti sono stati molto intensi, quindi ecco le mie impressioni sul sistema.

Prima di entrare nei dettagli, vale la pena introdurre brevemente la storia di questo sistema.

La cartuccia Charger, quando è stata presentata, esibiva dei limiti nelle sezioni tecniche, in cui rendeva un po’ brusca la forcella. C’erano dei margini di miglioramento e Push ha colto l’occasione per proporre un rimedio, e così ha fatto con l’HC97.

Più di recente, RockShox ha presentato la Charger 2.1. Questa nuova cartuccia raccoglie una serie di migliorie apparentemente marginali, ma in effetti determinanti. Dal momento che non ho ancora provato la Charger 2.1, il mio termine di paragone in questo test sarà la cartuccia Charger 2.

Dettagli

  • Tecnologia dell’ammortizzatore Elevensix applicata alla forcella
  • Valvola frenatura in compressione alle alte velocità “Shim-Less”, per migliori prestazioni sugli urti successivi
  • Regolazione esterna della frenatura alle basse velocità su 28 click. Ago a profilo parabolico per una regolazione precisa su tutto l’intervallo disponibile
  • Regolazione esterna della frenatura in compressione alle alte velocità su 28 click
  • Comprende un set di lamelle per il ritorno
  • Compatibile con tutte le cartucce Lyrik, Pike, BoXXerRC, RCT3, RC2 Charger 2 / 2.1
  • Prezzo 245.00 $
  • Costruita e assemblata in Colorado. 

La HC97 viene fornita con un set completo di lamelle per il ritorno. A seconda di dove ci si trova in questa tabella, si può scegliere la configurazione da usare.

Le istruzioni per il montaggio si trovano qui. Ad ogni modo, se non vi sentite a vostro agio nel fare un mestiere delicato come questo e se non avete una buona esperienza, vale la pena lasciare che sia un meccanico ad occuparsene.

Una sezione della HC97.

Stando a Push, l’HC97 ha 28 click di regolazione sia per la frenatura in compressione alle alte velocità che alle basse velocità. Stranamente io ho contato 33 click per ciascuna delle regolazioni. I click sono ben riconoscibili e l’ergonomia buona, a dispetto delle dimensioni del pomello della frenatura alle basse velocità, un po’ ridotte. A titolo di confronto, la Charger 2 ha 18 click per la regolazione delle basse velocità e solo 4 per le alte.

Uno schema che spiega il funzionamento della valvola shimless, forse la parte più interessante di questo sistema. Quando la forcella viene compressa molto velocemente, questo sistema ammette flussi maggiori di quelli che si possono ottenere con una valvola a lamelle.

Prova sul campo

In passato ho già provato un eccellente kit di conversione a molla ACS3. Ma dato che mi interessava testare la sola cartuccia HC97, ho preferito montarla su una Lyrik con la sua cartuccia ad aria standard. La forcella montata sulla mia Devinci Spartan 27.5″ ha 180 mm di escursione. Quanto alle regolazioni, dopo un periodo di esperimenti, sono finito molto vicino alle regolazioni consigliate da Push qui per il mio peso. Per la cronaca, peso 84 kg e nella parte aria ho un riduttore Neopos e 83 psi di pressione, con un sag del 21-22% circa.

È bastata la prima sezione tecnica affrontata per notare una differenza nel comportamento della forcella. In linea generale, rispetto alla forcella con la sua idraulica standard, quella modificata sta più alta (vale a dire si mantiene nella parte iniziale della corsa), a parità di pressione della camera positiva e a parità di sag. Come si può immaginare, la cartuccia HC97 brilla quindi nelle rapide serie di impatti medi o in quelli molto violenti. Le vibrazioni trasmesse ai polsi sono molto ridotte e anche la tenuta ne guadagna decisamente.

Dopo qualche discesa, rendendomi conto di usare meno escursione del solito, ho cominciato a pensare di ridurre la pressione. Poco dopo però, per errore, ho preso in pieno una roccia grossa come un pallone da pallavolo a 30 km/h. In quel caso sì che ho usato tutta l’escursione e senza alcun’altra conseguenza. Sono rimasto impressionato dalla compostezza con cui la forcella ha superato un ostacolo del genere. Ho deciso di lasciare tutte le regolazioni com’erano.

Anche se ho usato la cartuccia HC97 solo per un paio di settimane, l’ho usata a lungo e su fondi molto diversi. Vedremo come si comporterà sul lungo termine, ma conoscendo Push sono molto fiducioso che anche questo sia un prodotto solido e duraturo.
In breve, possiamo dire che l’HC97 faccia esattamente ciò che dichiara: risolve i problemi della Charger 2. Se sui fondi relativamente lisci la differenza non si fa sentire molto (a parte il fatto di stare maggiormente nella parte alta dell’escursione), le differenze sono marcate sullo scassato, dove la forcella rimane sempre molto composta. Soprattutto, la forcella con HC97 reagisce in maniera eccellente alle rapide successioni di ostacoli medi o grandi.

Come dicevo sopra, non ho ancora provato la Charger 2.1, ma sospetto che la HC97 possa superarla. Quasi sicuramente ha un intervallo di regolazioni maggiore. Parlando di prezzo, la HC97 è un oggetto costoso, ma bisogna considerare che costa 15$ in meno rispetto a una cartuccia Charger 2. La cartuccia HC97 funziona su tutte le forcelle comprese tra la Pike e la BoXXer, tra i 120 e i 200 mm, ma credo che i maggiori benefici saranno goduti da chi usa escursioni lunghe.

www.pushindustries.com

Like
Like x 1
  1. Grazie per l’ottima recensione, è un po quello che volevo sapere. C’è da dire una cosa: il fatto che la forcella sia più sostenuta potrebbe essere merito anche del neopos. Quando l’ho montato io è stata la prima cosa che ho notato. Per l’affaticamento braccia / polsi… credo che per me potrebbe essere un buon upgrade la nuova camera negativa dabonair aumentando inoltre il travel da 170 mm a 180mm.

    0
      1. That is a good point, but I actually disagree slightly. Depending on setup, in some forks it can straighten out the progression curve to be less extreme at the ends and less “flat” in the middle, the Neopos can help with mid stroke support by getting ride of the dreaded “hammock” in the middle of the stroke.

        0
  2. Carmelo 74

    Grazie per l'ottima recensione, è un po quello che volevo sapere. C'è da dire una cosa: il fatto che la forcella sia più sostenuta potrebbe essere merito anche del neopos. Quando l'ho montato io è stata la prima cosa che ho notato. Per l'affaticamento braccia / polsi… credo che per me potrebbe essere un buon upgrade la nuova camera negativa dabonair aumentando inoltre il travel da 170 mm a 180mm.

    La forcella lavora più alta perché al posto della inutile voragine che mette rockshox il kit push ha una apertura per LSC di dimensioni umane e soprattutto controllabili, che separano nettamente LSC da HSC.
    Invece nel charger l'apertura LSC è talmente larga che la forcella sprofonda praticamente sempre in frenata, non è mai chiudibile del tutto e soprattutto proprio per le sue dimensioni ha un effetto anche alle alte velocità, infatti chiudendo lsc sul charger si soffre anche alle alte velocità.
    Favorisco le diapositive [emoji16]
    [​IMG][​IMG]

    0
  3. fafnir

    La forcella lavora più alta perché al posto della inutile voragine che mette rockshox il kit push ha una apertura per LSC di dimensioni umane e soprattutto controllabili, che separano nettamente LSC da HSC.
    Invece nel charger l'apertura LSC è talmente larga che la forcella sprofonda praticamente sempre in frenata, non è mai chiudibile del tutto e soprattutto proprio per le sue dimensioni ha un effetto anche alle alte velocità, infatti chiudendo lsc sul charger si soffre anche alle alte velocità.
    Favorisco le diapositive [emoji16]
    [​IMG][​IMG]

    Quindi questo è un upgrade necessario? mi rispondo da solo, tranquillo.
    A questo punto l'unica cosa sensata è farequesta modifica e modificare anche il mono, visto che rs lavora così

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    0
  4. Carmelo 74

    Invece qualcosa la fa. Il neopos si sente subito, da inizio corsa rispetto ad 1 token.
    È anche vero che sicuramente non si sentirà così tanto come questa cartuccia

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    Se fosse la mia forcella e i miei soldi non metterei mai un neopos su una forcella con camera negativa e positiva comunicanti.
    Lo dico perché li uso e so quante briciole lasciano dopo qualche mese

    0
  5. fafnir

    Se fosse la mia forcella e i miei soldi non metterei mai un neopos su una forcella con camera negativa e positiva comunicanti.
    Lo dico perché li uso e so quante briciole lasciano dopo qualche mese

    Oppure cambiandoli spesso

    Grazie per il consiglio, per risolvere questo problema ho incollato il neopos al token e così non sfrega da nessuna parte. Cmq ho intenzione di mettere il dabonair nuovo da 180 e anche questa cartuccia, così tolgo ogni porcheria sperando di avere una forcella decente sullo spaccato, che è il mio punto più debole.

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    0
  6. Attaccandoli in alto si risolve il problema briciole, come suggerito da Carmelo 74.
    Io al posto della colla ho optato per “appenderlo” in alto, con un gioco di fascette al posto della colla, sfruttando il buchino centrale, così è libero di comprimersi ed espandersi in maniera naturale…
    Se ho tempo posto foto…

    0
  7. caval

    hai questi grafici anche per la nuova cartuccia?? Perchè a mio avviso è cambiata molto (come comportamento) non ho idea dell'interno perchè non ci ho ancora messo mano!

    Questa è la rc2. Se intendi la charger 2.1 non ne ho idea, non so assolutamente nulla di quella ma dubito possa avvicinarsi ai risultati del push

    0
  8. non capendo niente di questioni tecniche, non metto bocca nella discussione, ma una domanda mi sorge spontanea, visto che leggo quasi tutti gli articoli e relativi commenti: tutti i più autorevoli tester, Marco in primis, hanno sempre lodato la qualità delle rock shox, a partire dalla Pike e dalla Lirik. Adesso esce fuori che non vanno più bene?? Che hanno bisogno di questo coso per funzionare come Dio comanda? Boh… C’è qualcosa che non mi torna.

    2+
    1. Diciamo che le forcelle di alta gamma ( pike lyrick, fox 34 e 36 ) ormai vanno bene per il 90% dei rider.
      Ci sono pero’ i professionisti o i piu pignoli che vogliono qualcosa di piu e questi kit soddisfa i loro desideri.
      Stai tranquillo che puoi goderti la tua forcella anche senza questo aggeggio 😉

      0
  9. renxxx1981

    Credo sia un pensiero abbastanza breve. E' così ovunque: il prodotto di serie deve rispondere ad esigenze e costi diversi da chi è disposto a pagare per avere il massimo.

    Anche il tuo mi sembra sia un pensiero abbastanza breve.
    Non sta scritto da nessuna parte che il prodotto seriale debba avere lacune di funzionamento, "seriale" non è necessariamente sinonimo di scadente.
    In altri settori le stesse aziende che producono componenti seriali mettono a disposizione anche gli upgrade, qualora servissero, per intervenire a livello migliorativo o per modificarli in funzione dei clienti più esigenti

    0
  10. lumerennù

    non capendo niente di questioni tecniche, non metto bocca nella discussione, ma una domanda mi sorge spontanea, visto che leggo quasi tutti gli articoli e relativi commenti: tutti i più autorevoli tester, Marco in primis, hanno sempre lodato la qualità delle rock shox, a partire dalla Pike e dalla Lirik. Adesso esce fuori che non vanno più bene?? Che hanno bisogno di questo coso per funzionare come Dio comanda? Boh… C'è qualcosa che non mi torna.

    nessuno ha detto che non vanno bene.Ci sono dei fattori da tener ben presenti:
    1) produzione di massa contro una nicchia della nicchia: se complichi le cose, nella produzione di massa la probabilità di creare casini e richiami epici è alta.
    2) Pike & co lavorano egregiamente senza bisogno di tappi o kit di upgrade. Chiaro, tutto si può migliorare, ma non è necessario.
    3) La Charger 2.1 è retrocompatibile, qui cosa è cambiato:

    0
  11. Vedi l’allegato 276090 Vedi l’allegato 276091 Se non fosse il prezzo a frenarmi a me questo kit servirebbe. Dopo due Charger 1 su Pike e Lirik sono venuto in possesso di una nuova Pike da 140mm e non mi sto trovando per niente bene! Trovo che “mura” tanto quando si va veloce sullo scassato, usa poca corsa nonostante scorre bene e da fermo riesco a buttarla giù quasi a fondo corsa.
    Con un Neopos che avanzavo da una Selva, sembra dargli un po’ di confort. La modifica per tenerlo fisso è la seguente, scusate per le foto ma le avevo fatte per me, non pensavo di pubblicarle..

    0
    1. Buongiorno,
      complimenti a Ian per la recensione è proprio quello che ho sentito io alla guida.
      questa mattina ho provato finalmente la mia pike 140 e devo confermare che l’hc97 risolve la problematica segnalata da Mostro…(a forte velocità su scassato mura).
      Finalmente sento lavorare la forcella come volevo(impatti medi e grossi gestiti senza alcun lieve rimbalzo e duro colpo sulle braccia)
      ho notato un deciso sostegno sia in salita che in discesa nei tratti con poche asperità, ma appena arriva una pietra o radice di una certa entità la forcella la gestisce senza far scomporre la bici verso l’alto per passarla.

      1+
  12. Gio Bovinelli

    Buongiorno,
    complimenti a Ian per la recensione è proprio quello che ho sentito io alla guida.
    questa mattina ho provato finalmente la mia pike 140 e devo confermare che l'hc97 risolve la problematica segnalata da Mostro…(a forte velocità su scassato mura).
    Finalmente sento lavorare la forcella come volevo(impatti medi e grossi gestiti senza alcun lieve rimbalzo e duro colpo sulle braccia)
    ho notato un deciso sostegno sia in salita che in discesa nei tratti con poche asperità, ma appena arriva una pietra o radice di una certa entità la forcella la gestisce senza far scomporre la bici verso l'alto per passarla.

    È la classica condizione che ottieni solo con LSC chiuse e HSC che si aprono esattamente quando serve.
    Quando senti la forcella sostenuta e al primo ostacolo importante senti che la forcella lo assorbe senza problemi allora puoi dire di avere una buona sospensione.
    Io sono arrivato esattamente allo stesso punto con la mattoc e pistone alto flusso, adesso giro con LSC quasi completamente chiuse senza problemi e ho lo stesso una forcella comoda ma che resta alta (anche da originale era comoda ma con LSC più aperte).

    Le forcelle che lavorano così sono le peggiori nella prova parcheggio, tanto cara ai vari biker [emoji16][emoji16]

    0
  13. Mostro

    …“mura” tanto quando si va veloce sullo scassato, usa poca corsa nonostante scorre bene e da fermo riesco a buttarla giù quasi a fondo corsa…

    Hai provato ad agire in senso inverso, cioè togliere token/neopos ed al limite aumentare un po' la pressione dell'aria? Rispetto ai valori suggeriti da RS quanto carichi?
    Potrebbe essere che la forcella sia troppo sgonfia ma con una curva eccessivamente progressiva, con il risultato che alla minima pendenza si comprime fino ad "appoggiarsi" alla parte fortemente progressiva con il risultato che usi pochissima corsa utile.
    Il fatto che da fermo la butti giù quasi tutta è signifivcativo fino ad un certo punto, ciò che conta è quanta corsa utilizzi sul campo, ma soprattutto il feeling che ti trasmette. Non mi stupirei se aumentando la pressione dell'aria e togliendo i riduttori di volume la forcella diventasse più confortevole.

    0
  14. muldox

    Hai provato ad agire in senso inverso, cioè togliere token/neopos ed al limite aumentare un po' la pressione dell'aria? Rispetto ai valori suggeriti da RS quanto carichi?
    Potrebbe essere che la forcella sia troppo sgonfia ma con una curva eccessivamente progressiva, con il risultato che alla minima pendenza si comprime fino ad "appoggiarsi" alla parte fortemente progressiva con il risultato che usi pochissima corsa utile.
    Il fatto che da fermo la butti giù quasi tutta è signifivcativo fino ad un certo punto, ciò che conta è quanta corsa utilizzi sul campo, ma soprattutto il feeling che ti trasmette. Non mi stupirei se aumentando la pressione dell'aria e togliendo i riduttori di volume la forcella diventasse più confortevole.

    Come già scritto non è la prima RS che ho posseduto. Tutto viene riferito senza token a -20psi dagli indici, ma usandola con un Neopos la forcella risulta essere più confortevole anche se l’utilizzo della corsa non mi soddisfa. Per qualche ragione mi sembra frenata alle alte velocità…

    0
  15. muldox

    In che senso -20 psi rispetto agli indici? La tieni 20 psi sotto la pressione consigliata per il tuo peso?

    Non proprio -20 perché l’indice di 85psi è riferito a 72kg.
    Per la precisione peso 70kg, tengo 65psi a un sag di 27% su una Jeffsy Pro mkII (gran bel progetto, ma componentistica mediocre)

    0
  16. Mostro

    Non proprio -20 perché l’indice di 85psi è riferito a 72kg.
    Per la precisione peso 70kg, tengo 65psi a un sag di 27% su una Jeffsy mkII (gran bel progetto, ma componentistica mediocre)

    Io un esperimento nel senso che ti ho detto lo farei, in fondo è gratis ed a cambiare cartuccia sei sempre in tempo.
    Togli i token (ora quanti ne hai?) e sali con la pressione dell'aria fino ad un valore almeno prossimo a quello consigliato per il tuo peso. I quasi 20 psi in meno che hai ora sono davvero tanti, praticamente giri con la forca sgonfia!

    0
  17. muldox

    Io un esperimento nel senso che ti ho detto lo farei, in fondo è gratis ed a cambiare cartuccia sei sempre in tempo.
    Togli i token (ora quanti ne hai?) e sali con la pressione dell'aria fino ad un valore almeno prossimo a quello consigliato per il tuo peso. I quasi 20 psi in meno che hai ora sono davvero tanti, praticamente giri con la forca sgonfia!

    Un solo Neopos, quello della foto! Per assurdo UN solo Neopos “linearizza”…
    Proprio ora vado a provarla dopo aver cambiato l’olio della cartuccia sperando che migliori la situazione. Motorex 2,5wt…

    0
  18. Mostro

    Un solo Neopos, quello della foto! Per assurdo UN solo Neopos “linearizza”…
    Proprio ora vado a provarla dopo aver cambiato l’olio della cartuccia sperando che migliori la situazione. Motorex 2,5wt…

    Perché a pari volume a neopos compresso, rispetto ai classici token i neopos alzano la curva prima, di fatto rendendola più lineare.

    0
  19. Mostro

    Lo usata parecchio con zero Token, ora un solo Neopos, quello della foto! Per assurdo UN solo Neopos “linearizza”…
    Proprio adesso vado a provarla dopo aver cambiato l’olio della cartuccia sperando che migliori la situazione. Motorex 2,5wt…

    Il motorex 2.5w ha la stessa identica viscosità del maxima rockshox 5w, 15 cSt a 40°C.
    Ma se anche fosse meno viscoso, in una idraulica come il charger non ha praticamente effetto.
    Magari aveva solo bisogno di una revisione, al di là dell'olio.

    0
  20. fafnir

    Il motorex 2.5w ha la stessa identica viscosità del maxima rockshox 5w, 15 cSt a 40°C.
    Ma se anche fosse meno viscoso, in una idraulica come il charger non ha praticamente effetto.
    Magari aveva solo bisogno di una revisione, al di là dell'olio.

    Aah! Ok!… difatti mi sembra che non cambia niente anche se oggi con il bagnato e ul tipo di percorso fatto, non si poteva capire un gran che.
    La forcella è nuova di Febbraio …

    0
  21. Gio Bovinelli

    Buongiorno,
    complimenti a Ian per la recensione è proprio quello che ho sentito io alla guida.
    questa mattina ho provato finalmente la mia pike 140 e devo confermare che l'hc97 risolve la problematica segnalata da Mostro…(a forte velocità su scassato mura).
    Finalmente sento lavorare la forcella come volevo(impatti medi e grossi gestiti senza alcun lieve rimbalzo e duro colpo sulle braccia)
    ho notato un deciso sostegno sia in salita che in discesa nei tratti con poche asperità, ma appena arriva una pietra o radice di una certa entità la forcella la gestisce senza far scomporre la bici verso l'alto per passarla.

    Bene!.. saresti così gentile da indicarmi dove hai acquistato questa modifica e a che prezzo! Grazie 🙂

    0
  22. Mostro

    Aah! Ok!… difatti mi sembra che non cambia niente, anche se oggi con il bagnato e il tipo di percorso fatto, non si poteva capire un gran che.
    La forcella è nuova di Febbraio …
    Niente! …o mi accontento o mi sa che devo mettere mani al porfoglio per cambiare le prestazioni.

    Considerando che c'è chi kitta la forcella ad una spesa considerevole, chi la cambia spendendo un patrimonio… alla fine con questa cartuccia si ottiene il massimo per una forcella dall' alta potenzialità, p sbaglio?

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    0
  23. Mostro

    Bene!.. saresti così gentile da indicarmi dove hai acquistato questa modifica e a che prezzo! Grazie 🙂

    Ciao Mostro il kit è compatibile solo con charger 2/2.1 e mozzo boost 15×110 sulla Pike

    preso direttamente sul sito push in america(alla consegna sono da aggiungere al prezzo 85/90 euro di dogana)
    https://www.pushindustries.com/products/hc-97

    lo vendono anche nel centro autorizzato in germania:
    https://www.mrc-trading.de/Nach-Marke/PUSH-Industries/PUSH-Industries-HC97.html

    altro centro è in inghilterra ma non l'ho ancora visto sul sito(forse dormo):
    https://www.tftuned.com

    vedi tu dove di conviene di più

    Buona giornata

    0
  24. fafnir

    È la classica condizione che ottieni solo con LSC chiuse e HSC che si aprono esattamente quando serve.
    Quando senti la forcella sostenuta e al primo ostacolo importante senti che la forcella lo assorbe senza problemi allora puoi dire di avere una buona sospensione.
    Io sono arrivato esattamente allo stesso punto con la mattoc e pistone alto flusso, adesso giro con LSC quasi completamente chiuse senza problemi e ho lo stesso una forcella comoda ma che resta alta (anche da originale era comoda ma con LSC più aperte).

    Le forcelle che lavorano così sono le peggiori nella prova parcheggio, tanto cara ai vari biker [emoji16][emoji16]

    concordo con te, pompandola da fermo con le braccia sembra molto sostenuta e rigida, ma alla prova in campo va molto bene…
    ho raggiunto il funzionamento che speravo, senza ancora provare leggere modifiche dalle regolazioni standard che ti consigliano.
    nel kit ti danno anche delle lamelle per aumentare la frenatura in ritorno e questo secondo me aiuta i bike più pesanti e che ovviamente con sospensioni più gonfie ad avere l'idraulica hc97 bella bilanciata

    0
  25. Carmelo 74

    Considerando che c'è chi kitta la forcella ad una spesa considerevole, chi la cambia spendendo un patrimonio… alla fine con questa cartuccia si ottiene il massimo per una forcella dall' alta potenzialità, p sbaglio?

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    Per la vecchia Charger per fare una modifica al pacco lamellare, mi sembra che si spende poco più di un centinaio d’€.
    Con questa Charger 2 non ho ancora capito bene se si può fare, @fafnir forse ne sa di più!
    Certo che con questa HC97 si hanno tutte le regolazioni sotto mano e là si personalizza al meglio.
    Ancora una cosa mi resta misteriosa, possibile che nella mia forcella ci sia qualche difetto?? O è che mi sono abituato bene con l’altra bici con la Formula Selva e non ricordo più come lavora una comune RS??

    0
  26. Mostro

    Per la vecchia Charger per fare una modifica al pacco lamellare, mi sembra che si spende poco più di un centinaio d’€.
    Con questa Charger 2 non ho ancora capito bene se si può fare, @fafnir forse ne sa di più!
    Certo che con questa HC97 si hanno tutte le regolazioni sotto mano e là si personalizza al meglio.
    Ancora una cosa mi resta misteriosa, possibile che nella mia forcella ci sia qualche difetto?? O è che mi sono abituato bene con l’altra bici con la Formula Selva e non ricordo più come lavora una comune RS??
    Tra l’altro mi sono dimenticato di dirvi nelle specifiche di taratura elencate precedentemente, che il registro LSC della mia Pike è a zero click e non sento mancanza di sostegno…

    Che io sappia il charger2 non è fatto per essere modificato, ma si fa lo stesso con un po' di mestiere, io personalmente non l'ho fatto.
    L'1 è possibile modificarlo, io ho provato un pacco lamellare più light anni fa quando avevo la prima serie, ma non fa miracoli. Il carattere resta quello, con le lamelle non stravolgi nulla e pure il foro LSC troppo grande resta quello.

    0
  27. JoRo

    Come posso sapere s ela mia ha la charger 2 o2. 1 che sia? Deve esserci scritto charger sulle regolazioni?

    Sapendo l'anno di produzione sei già a buon punto. Adesso a me sfugge quando è stata introdotta la 2 ma con un po' di ricerca dovrebbe saltare fuori. Meglio se hai un po di manualità, togli pressione nella camera ad aria e sviti il lato cartuccia. Non è necessario smontare tutta la forcella per dare un occhiata. La prima foto è la 1, la seconda è la 2
    Vedi l’allegato 276329 Vedi l’allegato 276330

    0
  28. Mostro

    Sapendo l'anno di produzione sei già a buon punto. Adesso a me sfugge quando è stata introdotta la 2 ma con un po' di ricerca dovrebbe saltare fuori. Meglio se hai un po di manualità, togli pressione nella camera ad aria e sviti il lato cartuccia, premi sul manubrio è la fai salire. Non è necessario smontare tutta la forcella per dare un occhiata. La prima foto è la 1, la seconda è la 2
    Vedi l’allegato 276329 Vedi l’allegato 276330

    Grazie intanto per le dritte, controllando il numero di serie inizia con 12T8, per cui dovrebbe essere 12ma settimana del 2018 (essendo boost e offset ridotto non credo sia 2008), per cui penso dovrei rientrare nelle forche dal possibile upgrade

    0
  29. Gio Bovinelli

    Buongiorno,
    complimenti a Ian per la recensione è proprio quello che ho sentito io alla guida.
    questa mattina ho provato finalmente la mia pike 140 e devo confermare che l'hc97 risolve la problematica segnalata da Mostro…(a forte velocità su scassato mura).
    Finalmente sento lavorare la forcella come volevo(impatti medi e grossi gestiti senza alcun lieve rimbalzo e duro colpo sulle braccia)
    ho notato un deciso sostegno sia in salita che in discesa nei tratti con poche asperità, ma appena arriva una pietra o radice di una certa entità la forcella la gestisce senza far scomporre la bici verso l'alto per passarla.

    Ciao posso chiederti se lo hai montato da solo o hai portato la forcella dal si vende?

    0
  30. fafnir

    È la classica condizione che ottieni solo con LSC chiuse e HSC che si aprono esattamente quando serve.
    Quando senti la forcella sostenuta e al primo ostacolo importante senti che la forcella lo assorbe senza problemi allora puoi dire di avere una buona sospensione.
    Io sono arrivato esattamente allo stesso punto con la mattoc e pistone alto flusso, adesso giro con LSC quasi completamente chiuse senza problemi e ho lo stesso una forcella comoda ma che resta alta (anche da originale era comoda ma con LSC più aperte).

    Le forcelle che lavorano così sono le peggiori nella prova parcheggio, tanto cara ai vari biker [emoji16][emoji16]

    però non è anomalo che le LSC le tieni "quasi completamente chiuse"?

    0
  31. fafnir

    Beh quello va a gusti, io preferisco la forcella alta in frenata o in curva

    non credo sia una preferenza. Direi che tutte le forche dovrebbero restare "sostenute" in frenata o in curva. Ma restare comunque "sensibili" agli urti lenti. Quindi la posizione delle LSC dovrebbe essere "intermedia". Se chiudi tutto perdi sensibilità. O no?

    0
  32. Pietro.68

    non credo sia una preferenza. Direi che tutte le forche dovrebbero restare "sostenute" in frenata o in curva. Ma restare comunque "sensibili" agli urti lenti. Quindi la posizione delle LSC dovrebbe essere "intermedia". Se chiudi tutto perdi sensibilità. O no?

    Non credo sia possibile avere tutte e due le cose insieme, si può al massimo avere un compromesso

    0
  33. JoRo

    Ciao posso chiederti se lo hai montato da solo o hai portato la forcella dal si vende?

    Buongiorno,l'ho montato da solo,seguendo i pdf scaricabili dal sito. Il kit recupera alcuni pezzi della vecchia cartuccia,quindi ci vuole una buona manualita', qualche attrezzo specifico(dinamometrica ,clamp per stringere le parti tonde senza rovinarle, una prolunga lunga x inserto di 10 e qualche chiave esagonale) poi rifare lo spurgo della camera con l'olio.
    La guida e' scritta bene,tranne a pagina 5 che viene menzionata una chiave di 21 e invece io ho usato una 23.
    Non e' un kit svito la vite sopra e sotto e cambio cartuccia…
    A me piace,mi diverto e ci ho messo con estrema calma 2 ore….
    Se posso aiutarti sono a Bologna

    Sent from my HUAWEI GRA-L09 using MTB-Forum mobile app

    0