[Test] Ruote E*Thirteen TRS Race SL Carbon

[Test] Ruote E*Thirteen TRS Race SL Carbon

06/04/2018
Whatsapp
06/04/2018

Le E*Thirteen TRS Race SL Carbon sono delle ruote in carbonio pensate per l’enduro. Sappiamo che la parola “carbonio” abbinata a “ruote” fa storcere il naso a molti, in particolare per timori sulla loro robustezza e sul prezzo. Proprio per questo motivo vale la pena continuare a leggere il nostro test.

A prima vista queste sono delle ruote piuttosto semplici, pensate per un utilizzo “di tutti i giorni”. Il brand californiano non utilizza procedure particolari per tenere il peso il più basso possibile, ma piuttosto si affida a raggi a testa J, non sfinati, mentre il cerchio ha una forma classica, non asimmetrica.

Dettagli

• Larghezza gomme consigliata: 2.1-2.4″
• Utilizzo: Enduro
• Peso: 1650g per le ruote da 27.5 in test, senza nastro e valvole.
• Materiale cerchi: carbonio
• Larghezza interna: 28mm
• Profilo cerchi: hookless
• Garanzia cerchi: a vita
• Diametri disponibili: 27.5 e 29
• Mozzi posteriori disponibili: 12 X 148, 12 X 142, 12 X 135, QR
• Mozzi anteriori disponibili: 15 X 100, 15 X 110
• Raggi: 28 davanti e dietro
• Raggiatura in terza
• Raggi in acciaio triplo spessore e nippli in alluminio
• Ruota libera con angolo di ingaggio di 6º
• Corpetti disponibili: XD orHG
• Nastro per tubeless e valvole inclusi nella confezione
• Prezzo: 1699 Euro la coppia, acquistabili sul sito di E*Thirteen

Il montaggio delle gomme sulle TRS Race SL è piuttosto semplice: come molti altri cerchi hookless, anche questi hanno un canale piuttosto profondo, cosa che rende leggermente più difficile la tallonatura con una pompa a terra. Niente di trascendentale comunque.

La valvola Plasma che vedete in foto è prodotta dalla stessa E*Thirteen. Una valvola con corpo interno in lega di alluminio, cappuccio esterno di chiusura in alluminio anodizzato e testa in acciaio. Questa valvola ha la caratteristica di supportare agevolmente grandi flussi di aria come per esempio quelli erogati dalle bomboletta di CO2 o dai compressori, per facilitare il tallonamento in sede dei copertoni. Inoltre è difficile che si blocchi a causa del lattice. Anzi, è una cosa che non ci è mai successa durante il test.

Montando una coppia di gomme nuove ho avuto difficoltà nella latticizazzione di una delle ruote a causa della tenuta del nastro. L’ho cambiato con del Gorilla Tape ed il problema è stato subito risolto. È la seconda volta che mi capita con delle ruote E*Thirteen. Intendiamoci, sarebbe ingiusto bocciare una coppia di ruote per un problema del genere, ma mi sembra giusto segnalarlo.

Sono state montate su una Cannondale Jekyll e su una Evil The Calling.

Sul campo

Oggigiorno non è difficile trovare delle ruote in alluminio che abbiano il peso di un set di ruote in carbonio, quindi la domanda sorge spontanea: perché prendere il carbonio? In breve, per la qualità del riding che offrono. Non c’è una ruota in alluminio che possa eguagliare la vivacità e l’elasticità di una in carbonio. Tenendo questo a mente, non è tutto oro quel che luccica. Abbiamo provato ruote in carbonio troppo rigide e che trasmettevano ogni vibrazione sul manubrio, o altre troppo flessibili ed imprecise in curva. Tutto sta nel trovare la via di mezzo.

Con le TRS Race SL E*Thirteen hanno fatto centro. Sono agili e facili da manovrare nello stretto, mentre assorbono bene le vibrazioni sullo scassato. Mi sento di dire che sono leggermente rigide sull’asse verticale, cosa dovuta alla forma del cerchio, abbastanza stretto e alto, ma la cosa non le rende stancanti.

Il mozzo posteriore ha un punto di ingaggio piuttosto immediato che si lascia apprezzare sulle salite tecniche o quando si deve dare quel colpo di pedale necessario per uscire da situazioni al limite sulle discese lente. I cuscinetti della ruota anteriore hanno avuto bisogno di qualche uscita prima di raggiungere la loro scorrevolezza ideale, che poi hanno tenuto senza problemi durante tutto il test.

La larghezza interna del cerchio, 28mm, è piuttosto standard e, come specificato da E*Thirteen, si presta bene per delle gomme da 2.1″ a 2.4″, mentre se preferite montare dei pneumatici più larghi dovrete guardare alle TRS Race, con canale da 31 o 36mm (ben diverse da quelle testate da noi due anni orsono). Rimanendo nel range consigliato, trovo che l’impronta a terra delle gomme sia buona, anche se preferisco quella offerta da cerchi leggermente più larghi. In ogni caso, a meno che non siate abituati a girare con pressioni estremamente basse, il pneumatico sta bene al suo posto e offre una buona trazione, in particolare se si usano gomme di media robustezza.

Durante i 5 mesi di test le TRS Race SL Carbon sono state maltrattate in ogni modo, ma non hanno dato alcun segno di cedimento. Le ho usate su due bici diverse, su cui ho dovuto cambiare la campanatura, ma la loro tenuta a livello di centratura è sempre stata ineccepibile anche dopo averci messo le mani e non essendo più quella di fabbrica. La resistenza agli urti è ottima, ho potuto verificarla con diversi impatti con rocce e atterraggi sul piatto, caratteristica riconducibile alla robusta costruzione del cerchio anche a livello di spessore laterale.

A questo propostito vale la pena dire che i cerchi sono coperti da garanzia a vita.

Conclusioni

Si può riassumere che le TRS Race SL si posizionano nel mezzo sotto ogni aspetto: prezzo, larghezza interna del cerchio, peso e rigidità, strizzando l’occhio ad un ampio numero di riders che cercano delle ruote in carbonio robuste, agili e con un prezzo non esagerato. L’unico problema che abbiamo riscontrato è stato quello della tenuta del nastro che si trova nella confezione, per il resto possiamo solo consigliare questo prodotto di E*Thirteen, anche considerando la garanzia a vita del cerchio.

www.bythehive.com