Dolore alle mani in bici?

Dolore alle mani in bici?

Daniel Naftali, 29/03/2022

Il dolore alle mani o ai polsi è un problema che affligge tanti mountain biker, soprattutto alle prime armi. Tenere stretto il manubrio durante delle lunghe discese richiede infatti allenamento, oltre ad un buon equipaggiamento.

Andiamo a vedere come migliorare la nostra resistenza a questo tipo di sforzo e quali componenti ci aiutano a superare problemi che possono anche diventare cronici.

Manopole sottili ODI AG1
Manopole più grosse ODI AG2
Manopole asimmetriche ODI Elite Pro
Manopole morbide ODI Dread Lock

I pneumatici

I pneumatici sono il nostro primo punto di contatto con il terreno e sono proprio il componente che va a deformarsi per primo sugli ostacoli, ancora prima delle sospensioni. Una gomma con un buon volume, gonfiata alla pressione giusta, fa una differenza enorme in termini di assorbimento delle piccole asperità, quelle che in gran parte sono responsabili per il dolore alle mani.

Cerchi

Proprio oggi vi abbiamo presentato delle ruote in carbonio con dei cerchi a basso profilo. Troppa rigidità non è sempre un bene, motivo per cui delle ruote in alluminio fanno spesso contenti sia il portafogli che le mani.

Regolazione sospensioni

L’abc del mountain biker: con delle sospensioni regolate male non solo non ci si diverte, ma si causano anche dolori ad articolazioni e schiena. Non approfondisco oltre perché ve ne ho già parlato qui.

Manubrio

Un manubrio in carbonio può fare miracoli per chi soffre di dolori alle mani, grazie alle proprietà di smorzamento della fibra di carbonio stessa. Anche in questo caso ci sono prodotti più o meno rigidi, ma ci sono dei marchi che hanno lavorato porprio per rendere il manubrio più comodo, come One Up Components.

Manopole

Poca spesa tanta resa: questo è il componente fondamentale per non avere male alle mani, anche perché va acquistato a seconda della dimensione delle proprie mani e può essere scelto fra un’ampia gamma di forme, mescole e spessori. Guardate il video per approfondire.

Guanti

Non ne ho parlato nel video, ma i guanti sbagliati possono inficiare tutto quello che vi ho appena descritto: cuciture nel posto sbagliato, taglia errata, pieghe dolorose. Spesso il miglior guanto è nessun guanto. Oppure uno supersottile come il Fox Ranger.

Allenamento

Ed infine ecco l’uovo di colombo: più vi allenate in discesa, più le vostre mani e i vostri avambracci saranno abituati a questo tipo di sforzo e sollecitazioni. Potete fare anche degli esercizi mirati in palestra, ma niente sostituisce la mano callosa di un biker assiduo.

Avete dei problemi alle mani e ai polsi? Come avete risolto?

In collaborazione con Bike Lab Torino

 

Commenti

  1. Ci sono tanti piccoli trucchi che alleviano il problema, gomme, forcella regolata giusta, idem per manubrio e leve... ma per noi la vera soluzione sono state le manopole ergonomiche, che ovviamente vanno regolate giuste come inclinazione (dettaglio tutt' alto che banale).
    Ho ancora una mtb, che uso poco, con le manopole tonde "normali", e la differenza la sento subito.
  2. Barons:

    Io parlo esclusivamente di dolore alle dita e allle mani …
    infatti ho scritto "quasi tutti"

    nel mio caso solo ai palmi e solo in discese particolarmente rotte o con molti drop.

    edit: però domenica ho ordinato un renthal fatbar lite, speriamo bene...
  3. Barons:

    Allora non fai discese ripide , perché un ripidone non è possibile in posizione classica per me e non puoi far senza il fuorisella e quindi non arrivi alle leve.
    Se va bene a te ottimo
    Ti direi: Sì confermo. Ma poi si creerebbe confusione tra il mio è il tuo botta e risposta.
    Io per ripido intendo un muro, un tratto di 2,3, 5,10 metri.
    Le discese ripide o almeno per come me le fai intendere tu, io li chiamo discesoni e non hanno la stessa pendenza dei ripidi (muri) che intendo io e che comunque percorro in posizione centrale, "forse leggermente arretrata" ma non in fuorisella

    EDIT: se parli invece di lunghe discese tecniche trialistiche allora lì non ci piove
    EDIT2: le pompe dei freni non le ho sterrate a morte, posso sempre regolarle in corsa