Due biker muoiono sull’Assietta colpiti da un fulmine

181

Notizia tragica dalla strada dell’Assietta, in Piemonte: due biker sono morti folgorati, colpiti da un fulmine. I soccorritori non hanno potuto far altro che constatare il decesso dei due sfortunati ciclisti. Uno dei due era l’amministratore delegato dell’industria dolciaria Balocco, il cinquantaseienne Alberto Balocco, che lascia moglie e tre figli.

Di seguito la news pubblicata sull’Eco del Chisone.



.

Arrivati sul posto, lungo la strada dell’Assietta, in Alta Val Chisone, nella zona del Colle Blegier, i soccorritori del 118 e del Soccorso Alpino hanno potuto purtroppo constatare il decesso di due ciclisti colpiti e folgorati da un fulmine. Nonostante il maltempo l’elicottero è infine riuscito a recuperare la squadra di soccorritori, ma non le salme, per le quali è stato necessario attendere l’arrivo di un mezzo capiente del Soccorso Alpino.

I corpi verranno portati dal mezzo del soccorso fino a Sestriere e da lì li recupererà il carro funebre per portarli alla camera mortuaria di Pomaretto.

Le vittime sono due uomini, uno certamente del Lussemburgo. L’altra vittima non aveva con sé documenti: la sua identità deve essere ancora verificata. Secondo una prima ricostruzione i due stavano pedalando insieme, senza altri compagni. La loro presenza sullo sterrato deve quindi essere stata segnalata al 112 da qualche passante.

Nella foto le salme pietosamente coperte con i telini termici dai soccorritori, che non hanno potuto più fare nulla. Una tragedie la cui dinamica necessiterà di ulteriori accertamenti e conferme da parte dei Carabinieri della Compagnia di Susa e del medico legale.

Le nostre più sentite condoglianze alle famiglie e agli amici.

 

Commenti

  1. quercetano:

    Dispiace. Ma seriamente, non c'è un metodo "protocollato" per non lasciarci la pelle da adottare in situazione come queste?
    Beh prevedere esattamente dove e quando cadrà un fulmine è impossibile... Ci sono dei consigli su come ridurre il rischio comunque : https://www.google.com/amp/s/escursionismo.tosolini.info/2018/08/temporali-e-fulmini-in-montagna-come-proteggersi/amp/.
    pk71:

    Non me ne intendo, ma se fosse un discorso di superficie sposta e conduttiva allora ogni auto o camion sarebbero a rischio, secondo me erano a a piedi

    ma l’hai vista la foto????
    Con un auto sei all'interno e sei assolutamente al sicuro (se non tocchi superfici metalliche) perché agisce da gabbia di Faraday...
    Con una bici sei esposto esattamente come a essere a piedi.
  2. FedeNova12:

    Beh prevedere esattamente dove e quando cadrà un fulmine è impossibile... Ci sono dei consigli su come ridurre il rischio comunque : https://www.google.com/amp/s/escursionismo.tosolini.info/2018/08/temporali-e-fulmini-in-montagna-come-proteggersi/amp/.

    Con un auto sei all'interno e sei assolutamente al sicuro (se non tocchi superfici metalliche) perché agisce da gabbia di Faraday...
    Con una bici sei esposto esattamente come a essere a piedi.
    Ma non tocchi terra, sei isolato dalle gomme, probabilmente erano a piedi e avevano gli sganci rapidi.
  3. pk71:

    Gabbia dì faraday, ma come ho già scritto, se sei sulla bici dovresti comunque essere isolato, gomme, manopole, suole delle scarpe e sella., non scarichi a terra.
    hmmm, non è però una gabbia. I più esperti potranno illuminarci
Storia precedente

[Test] Smith Bobcat: 26 grammi di occhiali

Storia successiva

Gaze e Ferrand-Prevot sono i campioni del mondo XC Short Track 2022

Gli ultimi articoli in News