Fox Live Valve: le sospensioni elettroniche arrivano ad agosto

Fox Live Valve: le sospensioni elettroniche arrivano ad agosto


Ad Eurobike Scott ha presentato un modello di Genius che, al posto del classico comando remoto a manubrio Twin Lock, non ha…. niente. O quasi. La gestione delle sospensioni è affidata all’elettronica del Live Valve, un sistema sviluppato da Fox di cui non si sa, al momento, nulla, se non che verrà presentato al pubblico a fine agosto 2018.

Dalle foto possiamo immaginare che ci siano dei sensori presso forcella e carro posteriore, oltre che una batteria posizionata sul tubo obliquo.

Anche l’ammortizzatore appare diverso dal classico DPX2, probabilmente per fare spazio alla gestione elettronica della compressione.

Presentazione ad agosto, sul mercato da subito dopo.

Foto di Church

Leave a Reply

Notificami di
Ordina per:   più recente | più vecchio | più votato
Confr

Molto interessante…..
A occhio però non credo non gestisca il ritorno, ma solo compressioni…..
Anche la caveria attualmente è un pò troppa…….
Mi spaventa poi il prezzo……conoscendo Fox, sarà abbastanza esorbitante……

Direzione presa fighissima…..però a naso qualche cosa da sistemare c'è ancora……

drmale
drmale

a occhio invece mi pare che il cavetto sul fodero dx gestisce la chiusura, mentre che si innesta sul sx potrebbe agire sull’idraulica, facendo pensare a un sistema di sospensione intelligente e non un solo apri/chiudi

nko
nko

mi pare un po’ una copia dell’ e:i Shock

Ghinghino
Ghinghino

proposte molto interessanti, ma tanto noi comuni mortali non potremo mai avviccinarci…

paoleto
paoleto

ecco come complicarsi ulteriormente la vita ……. ci mancavo anche le batterie sulle sospensioni, anche se, ci avevano già provato in passato, ma sono scomparse in fratta……. bhaaaa!!!

SlowMotion
Confr

Anche la caveria attualmente è un pò troppa…….

Effettivamente, guardando qua la versione automobilistica, non ci sono tutti quei cavi che si vedono in foto.
Probabilmente sarà una trasmissione di segnale dalla forcella, per aprire l'ammo quando la forcella rileva un urto.

azetaelle

Appunto, ne più ne meno l’E.I. Shock di RockShox introdotto sul mercato qualche anno fa e poi misteriosamente andato in oblio (forse per la scarsa affidabilità? In teoria sulla carta funziona benissimo ed é anche comodo, nella pratica tutte le volte che lavi la bici muore per risvegliarsi un mese dopo)

giorgiocat

Molto interessante a livello di evoluzione, anche se mi sembra tutto un po' troppo ingmbrante, ma insomma per il ciclo amatore sono esagerate, dopodichè chi ha soldi da spendere ( si parla di fox poi)…in fondo questo mercato funziona da sempre così

klasse
klasse

il mio parere, l’ennesima cosa inutile. Il giorno che smetterò di sentire colpi violenti, colpi leggeri e vibrazioni su una mtb in sentiero, passerò alla strada.
Già da anni non esistono persone capaci di fare un lavoro serio sulle forcelle e amm se non promettendo di ogni e non garantendo neanche il loro lavoro. Figuriamoci su parti con elettronica dentro.
Se l’obiettivo è vare cose usa e getta siamo sulla via giusta.
Poi ripeto il mio è un semplice parere, alla fine non si sta inventando nulla di nuovo, ma solo rinnovando con cadenze cicliche…

pk71
pk71

Tolgono la fatica, tolgono la semplicità di manutenzione e gestione, tolgono la possibilità di divertirsi a regolare, provate, sbagliare e ripartire da capo. Spero solo che nei prossimi anni torni di moda il tennis almeno smetteranno di scassarci i [email protected] con tutte ste menate che nascono ogni tre giorni, così ritorneremo belli sudati, sudici e incazzati a pedale e a non pensare al telefonino.

teoDH

il tennis? sai che esistono racchette con i sensori integrati che ti danno tutte le statistiche dei colpi già oggi? mi aspetto tra qualche anno una racchetta che tensioni automaticamente le corde…

pk71
pk71

Meglio! Patiti dell’elettronica migrate in massa a praticare il tennis mi raccomando! Sono garantiti sviluppi tecnologici dal puntamento laser alla gestione della compressione delle suola

Confr
drmale

a occhio invece mi pare che il cavetto sul fodero dx gestisce la chiusura, mentre che si innesta sul sx potrebbe agire sull'idraulica, facendo pensare a un sistema di sospensione intelligente e non un solo apri/chiudi

Effettivamente zoomando sulla forca non si vede il pomellino del ritorno sul fodero destro, come sulle normali 36….

SilviBike
SilviBike

per me è una cosa che non serve , poi quando la bici la si lava , rifunzionerà subito ??

Confr
SilviBike

per me è una cosa che non serve , poi quando la bici la si lava , rifunzionerà subito ??

Beh sono dispositivi che utilizzano già in ambiti decisamente gravosi sotto questo aspetto…..

Confr

Bah io non ci vedo nulla di male…..
Calcolando che le mie sospensioni (Fox 36 Factory 2018 e DHX2 2018 con 2 posizioni e molla sls) costano 2 mila euro…….
Pensare di avere un controllo elettronico che gestisce l'idraulica e le fa lavorare sempre al meglio, non mi fa per niente schifo…..

teoDH

E’ la giusta evoluzione per le emtb, in gran parte usate da chi di bici non capisce una cippa, quindi gli vendono il giocattolo per regolare quello che puoi fare con una brugola in automatico e senza sbatti…
Tanto la batteria già ce l’avranno!
Quanto all’efficienza, fino a quando non elimineranno dal computo l’aria, potranno evolversi poco… in ambito automobilistico ad alti livelli usano le sospensioni elettromagnetiche e noi stiamo qua a parlare di attuatori stile anni 30…

Confr

Come sempre molto politically correct eh Teo…….
E con una visione poco nazi…….

andry-96
Confr

Come sempre molto politically correct eh Teo…….
E con una visione poco nazi…….

Però delle tante emtb che ho visto in giro ultimamente forse solo uno sembrava un biker serio, gli altri un mix fra una gita della casa di riposo( tutti in biammortizzata sulla ciclabile) e gente che avrebbe fatto più fatica su una moto….
Poi vederli in pantaloni lunghi e t shirt senza casco ne niente che “””pedalavano””” tranquilli su una salita al 15% non è che facciamo una gran figura

Confr

E cosa c'entra con le sospensioni elettroniche????

cheyax
cheyax

La vera rivoluzione sarà quando inizieranno a utilizzare sospensioni elettroniche con fluidi magnetoreologici o ancora meglio elettromagnetiche come le bose. In quel caso non ci sarà più storia tra quelle e le sospensioni meccaniche, ma fino ad allora saranno tutti giocattoli quasi inutili, o meglio serviranno a qualcosa ma non otterranno mai effetti sulla guida non raggiungibili con sospensioni tradizionali

fafnir
teoDH

E' la giusta evoluzione per le emtb, in gran parte usate da chi di bici non capisce una cippa, quindi gli vendono il giocattolo per regolare quello che puoi fare con una brugola in automatico e senza sbatti…
Tanto la batteria già ce l'avranno!
Quanto all'efficienza, fino a quando non elimineranno dal computo l'aria, potranno evolversi poco… in ambito automobilistico ad alti livelli usano le sospensioni elettromagnetiche e noi stiamo qua a parlare di attuatori stile anni 30…

Il problema vero delle sospensioni che troviamo sulle bici non è certo l'aria ma tutta la parte di ammortizzazione/olio/pistoni/scelta del pacco lamellare fatta in modo approssimativo e in modo che possa accontentare tutti, dall'atletico da 60 kg al cicciopanza, dal neofita a chi va forte.
In genere le sospensioni sono molto spesso esageratamente frenate in compressione, complice anche olio troppo denso e scelta precisa del costruttore (Fox e alcune RS).
L'evoluzione elettronica che dici tu, cioè regolare con un tasto al posto della brugola sono d'accordo è inutile, io mi aspetto delle sospensioni attive che quindi si modificano da sole, come già avviene su certe moto.
Rimango comunque convinto che i problemi al momento siano altri, sarebbe da fornire un setup personalizzato o quantomeno a fasce di peso ai clienti, prima di pensare all'elettronica….
Secondo me cercano la figata innovativa per fare scalpore ma le cose che fanno andare bene le sospensioni sono molto più semplici.

cheyax
cheyax

Il problema dell’eccessiva semplicità nell’idraulica sulle biciclette esiste e si vede soprattutto sentendo la differenza tra una forcella ohlins (o anche formula e bos), aziende che operano anche nel settore motociclistico, con una forcella prodotta da una azienda che si occupa di cambi e freni (che funzionano anche male). Invece per quanto riguarda la taratura è giusto che siano molto frenate in compressione, le bici vanno guidate cercando il limite, strategia che paradossalmente rende più improbabile una caduta, quindi una sospensione in grado di gestire frenate brusche su compressioni o bruschi cambi di direzione su fondi dissestati senza scomporsi è necessaria.

l.j.silver
l.j.silver

uff…..bisognera’ diventare degli ingegneri per gestire ste complicazioni elettroniche, mi viene sempre piu’ voglia di farmi una single speed

salukkio

Mi aspetto almeno che abbiano previsto la possibilità in caso di emergenza, di svincolare il sistema è tornare alla modalità tradizionale

Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

fafnir
cheyax

Il problema dell'eccessiva semplicità nell'idraulica sulle biciclette esiste e si vede soprattutto sentendo la differenza tra una forcella ohlins (o anche formula e bos), aziende che operano anche nel settore motociclistico, con una forcella prodotta da una azienda che si occupa di cambi e freni (che funzionano anche male). Invece per quanto riguarda la taratura è giusto che siano molto frenate in compressione, le bici vanno guidate cercando il limite, strategia che paradossalmente rende più improbabile una caduta, quindi una sospensione in grado di gestire frenate brusche su compressioni o bruschi cambi di direzione su fondi dissestati senza scomporsi è necessaria.

Secondo me non vanno bene troppo frenate, senza contare che la cosa è fatta senza molta logica infatti quasi tutte sprofondano vergognosamente in frenata (LSC) per spaccare le mani sul rotto (HSC).
Secondo me fanno idraulica che va più o meno bene per tutti, esce in un modo che è economica da produrre e bona li, eventualmente si ritocca l'anno dopo.
Rockfox fanno esattamente così da qualche anno.

Oltretutto Fox non ha più nulla di elite, la qualità è bassa e la produzione OEM così grande per forza abbassa la qualità, non hanno più giustificazione i loro prezzi.
Una qualunque bos deville presa in saldo a 400 euro su probike gli mangia i risi in testa alla 36. (Parlo della fit, non conosco la nuova grip2).
Gli ammortizzatori sono pure peggio, escluso X2 e dpx2.

cheyax
cheyax
fafnir

Secondo me non vanno bene troppo frenate, senza contare che la cosa è fatta senza molta logica infatti quasi tutte sprofondano vergognosamente in frenata (LSC) per spaccare le mani sul rotto (HSC).
Oppure voglio essere io a poter decidere se va bene troppo frenata non loro, la 36 tutta aperta e comunque molto dura, il setup dovrebbe essere più centrato.
Secondo me fanno idraulica che va più o meno bene per tutti, esce in un modo che è economica da produrre e bona li, eventualmente si ritocca l'anno dopo.
Rockfox fanno esattamente così da qualche anno.

Oltretutto Fox non ha più nulla di elite, la qualità è bassa e la produzione OEM così grande per forza abbassa la qualità, non hanno più giustificazione i loro prezzi.
Una qualunque bos deville presa in saldo a 400 euro su probike gli mangia i risi in testa alla 36. (Parlo della fit, non conosco la nuova grip2).
Gli ammortizzatori sono pure peggio, escluso X2 e dpx2.
Almeno con rockshox puoi metterci mano.

Sul punto del freno in compressione l'unica soluzione sarebbe fare come gli ammortizzatori rockshox che vengono venduti con diversi setting di fabbrica (segnalati con gli adesivi) o formula che permette direttamente di cambiare la valvola, perché un impostazione di fabbrica che va bene per tutti non esiste. Comunque le bos purtroppo sono poco affidabili, per questo le trovi a così poco

cheyax
cheyax
marco

Bos, quelle che esplodono sul più bello?
Fox è secondo me inarrivabile al momento, soprattutto per quanto riguarda gli ammortizzatori. E la nuova 36 è la mia forca preferita da quando è uscita. Ohlins ne ha da lavorare per presentare un ammo ad aria che si avvicini al Dpx2, il fatto che provengano dalle moto lo reputo più uno svantaggio perché non sono abituati a lavorare tenendo i pesi bassi necessari sulle bici.

Comunque, avremo un sacco di novità ad agosto in questo campo, anche dalla Svezia.

Sugli ammortizzatori ad aria Fox è a un livello superiore rispetto alla concorrenza, per quanto questi pesino poco meno di un buon ammo ccon una molla leggera, tornano

marco

Bos, quelle che esplodono sul più bello?
Fox è secondo me inarrivabile al momento, soprattutto per quanto riguarda gli ammortizzatori. E la nuova 36 è la mia forca preferita da quando è uscita. Ohlins ne ha da lavorare per presentare un ammo ad aria che si avvicini al Dpx2, il fatto che provengano dalle moto lo reputo più uno svantaggio perché non sono abituati a lavorare tenendo i pesi bassi necessari sulle bici.

Comunque, avremo un sacco di novità ad agosto in questo campo, anche dalla Svezia.

Quanto gasa quando il direttore fa delle piccole anticipazioni nei commenti. Comunque i bos attuali sono molto migliorati dal punto di vista dell'affidabilità

wpDiscuz