Trek Procaliber in alluminio

Nuova Trek Procaliber in alluminio

52

Trek presenta la versione in alluminio della Procaliber, la sua front da XC.

[Comunicato stampa] Da oggi Trek offre agli appassionati delle hardtail un motivo per festeggiare con il lancio della nuovissima Procaliber in alluminio. Questa agile e scattante mountain bike XC va a sostituire la X-Caliber di Trek, entrando nel catalogo a fianco della Procaliber in carbonio con geometria da gara.



.

Trek Procaliber in alluminio

La nuova Procaliber in alluminio mette in mostra tutte le sue prestazioni quando sfreccia sul singletrack grazie alla moderna geometria cross-country e le caratteristiche da bici di alta gamma: ecco una bici XC in alluminio che è pronta a far mangiare la polvere agli avversari già dalla linea di partenza.

La nuova Procaliber in alluminio di Trek presenta upgrade che fanno davvero la differenza: perni passanti più robusti per accelerazioni fulminee e una geometria progressiva che facilita le discese più ripide e dissestate, sempre più abbondanti sui tracciati delle gare XC attuali. La forcella con maggiore escursione da 120mm divora rocce e radici mentre l’elegante passaggio cavi interno snellisce l’aspetto della bici mantenendola silenziosa.

La nuova Procaliber in alluminio di Trek è disponibile presso la rete nazionale di rivenditori Trek.

Geometria

Prezzi

PROCALIBER 6: 1.299,00€
PROCALIBER 8: 1.499,00€
Montaggi qui.

Trek

Commenti

  1. VinciTrail:

    ma che vuol dire.. allora i bambini/ragazzi che fanno? Si attaccano al tram fino a che non sono grandi abbastanza per le 29"?

    che poi ripeto, le bici ci sono.. ma sono dei cancelli spaventosi..
    Il formato ruota non c'entra..

    Questa Procaliber poteva essere una bella occasione per mettere sul mercato qualcosa di interessante anche per junior/ragazzi.. e ti assicuro che non parlo per "interesse" personale! Come ripeto, sono molto più che sicuro che ne venderebbero treni..
    Ma nemmeno le altre case le fanno?

    Mi sembra che cube le faccia le versioni junior.

    Io cmq alle gare dei ragazzini li ho sempre visti con bici vecchie, usate di qualche anno, adattate, tipo il muletto del babbo o robe simili. Penso siano poche le famiglie che possono permettersi 2000 euro di bici nuova per il figlio di 12 anni. Per molti già un usato da 600 euro è una bella spesa.

    Poi riguardo al formato ruota.. secondo me a quell'età si può anche passare direttamente dalla 26 alla 29, la differenza non la fa certo la bici, basta che si divertano e imparino a guidare, e quello lo si fa con qualsiasi bici.
  2. Treppy:

    Non lo so e non affermo che non serva a niente, ma sono curioso di vedere se lo riproporranno o se finirà nel dimenticatoio del quale tra diversi anni rideremo.
    Può darsi ne rideremo, ma per ora c'è, e lo hanno anche le bdcs...secondo me eliminarlo no, forse lo svilupperanno ancor di più, per far nascere un "Isospeed 2"...
Storia precedente

Transition Relay: con o senza batteria?

Storia successiva

Alle 3 di notte in sella: intervista a Mauro Taroni, pedalatore di Training Camp

Gli ultimi articoli in News

Tornantini esposti

In questo ultimo episodio della serie “Let’s ride” di Ludo May, ci dirigiamo a Embrun, nelle…

Posso la borraccia?

Durante l’ultima salita del Monte Grappa il dominatore del Giro d’Italia 2024, Tadej Pogacar, viene affiancato…