Nuova Wolf Tooth GeoShift per variare di 2° l’angolo di sterzo

47

Wolf Tooth presenta una nuova versione della GeoShift, la sua serie sterzo eccentrica in grado di variare l’angolo di sterzo di una mountain bike. La nuova versione replica le medesime caratteristiche, che scopriamo di seguito, ma offre la possibilità di variare l’angolo di sterzo addirittura di 2 gradi, in positivo o in negativo in base al verso in cui la si monta. Un’importante aggiornamento rispetto alla precedente versione che consentiva solo 1 grado di variazione e che resta in vendita per ampliare il range di scelta.



.

Si monta come una qualsiasi serie sterzo le cui calotte vengono inserite a pressione nel tubo di sterzo del telaio. Occorre prestare attenzione al verso in cui le si monta e a fare in modo che siano perfettamente centrate. La GeoShift 2° è disponibile in tre versioni in base al diametro della sede del tubo di sterzo, EC44/EC44, EC44/EC49 ed EC44/ZS56. Di ciascuno di questi abbinamenti esistono due versioni in base alla lunghezza del tubo di sterzo, da 90 a 115mm o da 115 a 140mm.

Le calotte sono realizzate negli Stati Uniti in lega di alluminio 6061. Montano cuscinetti Enduro con trattamento di brunitura e grasso idrorepellente. I cuscinetti appoggiano in piatto sulla loro sede mentre è la sede stessa ad essere angolata rispetto al tubo di sterzo del telaio. Le calotte offrono una tripla guarnizione a protezione dei cuscinetti e l’insieme della sede piatta dei cuscinetti e dell’elevata protezione dagli agenti atmosferici garantisce un funzionamento ottimale, senza scricchiolii e usura precoce dei cuscinetti che caratterizzano invece le serie sterzo angle set con sistema sferico.

Maggiori informazioni circa la compatibilità dei telai e l’installazione sul sito Wolf Tooth, dove è possibile acquistarla al prezzo di 115 euro: Wolf Tooth GeoShift 2º Performance Angle Headset

Commenti

  1. federic000:

    si esattamente, poca spesa e poca resa direi ma sulla mia ha avuto un altro effetto benefico, levare il knock block. Considera poi che dovrai rimuove altrettanti millimetri da sopra, cioè rimuovere uno spessore di 10mm da sotto o sopra lo stem perchè il tubo forcella sale 10mm in meno. Spero di essermi spiegato :mrgreen:
    sisi, chiaro.......peraltro avendo una forcella da 26 Fox su un telaio da 27,5 recupero il gap!!
  2. si esatto penso che tutti i produttori si tutelino in questo modo, a prescindere.. in ogni caso io l'ho messa sulla mia jeffsy 29, e devo dire che la differenza si sente.. molto più stabile sul veloce. è leggermente più corta di prima nella guida, ed ho notato che a parità di setting la forca sembra essere più "dura". probabilmente perché le forze vengono scaricate in maniera diversa tra anteriore e posteriore.. adesso bisogna caricare di più l'anteriore ma, è molto divertente, ben piantata a terra, cosa che prima sul veloce la trovavo ballerina.. diciamo che 63.5° di sterzo circa fan la differenza.. ghghghg
Storia precedente

Pedalare per dimagrire o dimagrire per pedalare?

Storia successiva

[Test] Nuova Cannondale Scalpel HT

Gli ultimi articoli in News

Il nuovo truck di Mondraker

Benvenuti al nostro tour esclusivo dell’impressionante truck Mondraker Factory Racing! Unisciti a noi per scoprire ogni…

La vita di un trail

Cumberland ospita una delle reti di sentieri più vivaci dell’Isola di Vancouver, ma una rete di…