Nuovo decreto: via internet a chi commenta senza leggere

Nuovo decreto: via internet a chi commenta senza leggere

Marco Toniolo, 21/03/2020
Whatsapp
Marco Toniolo, 21/03/2020

È di stanotte la decisione del consiglio dei ministri di tagliare la connessione internet a tutti quelli che posteranno dei commenti a qualcosa che non hanno nemmeno letto. È stato calcolato che in questo modo il 90% degli utenti di Facebook sarà costretto alla quarantena da rete, e che l’Italia diventerà un Paese migliore. “Non si deve guarire solo nel corpo, ma anche nella mente“, è stato il commento del premier.

Il governo ha dovuto però fare i conti con le resistenze di alcuni esponenti politici che facevano presente che sarà più difficile fare credere ogni cosa a gran parte del popolo. È stato allora ribattuto che l’utenza priva di internet si dedicherà a guardare la televisione, risolvendo il problema. La discussione è così finita subito, il decreto approvato.

Noi di MTB Mag salutiamo la saggia decisione con un sospiro di sollievo, dopo aver sperimentato sulla nostra pelle la stupidità di un gran numero di utenti FB che commentano senza neanche leggere. Meglio, senza neanche guardare un video di cinque minuti, cosa che anche un analfabeta dovrebbe essere in grado di fare.

Per chi non fosse a conoscenza dei fatti, ecco un sunto e alcune perle.

L’articolo a cui si linka è questo. Eccovi alcuni dei migliori commenti, tutti pubblici e visibili qui.

Forse il migliore: bisogna stare tutti fermi!

 

Commenti

  1. Che poi dire se ti fai male non andare al pronto soccorso... secondo me è una bestialità. Allora bisognerebbe anche analizzare i casi di coronavirus individuando chi se l'è andato a cercare facendo la ressa al supermercato per svuotarlo o a chi con sintomi si è recato in pronto soccorso invece di telefonare da casa al 112.
  2. Non ho Facebook quindi non posso "godere"dei geni che scrivono su questo social e si commenta da se quello che scrive certa gente, però sul limitare la libertà in generale non sono molto d'accordo,vero che siamo in un momento straordinario storicamente,in negativo ovviamente,ma limitare sempre di più certi diritti sanciti dalla nostra costituzione,non avveniva dal 48 quando è stata scritta,non lo trovo un comportamento da paese democratico, però sono un semplice "ignorante" in materia di diritto,magari se avete voglia e tempo Ugo Mattei lo spiega meglio,mi raccomando se commentate guardate il video altrimenti passate oltre,nessuno è tenuto a commentare per forza.
    [MEDIA=youtube]pxuaB9f-vW4[/MEDIA]
  3. MauroPS:

    Nessuno vuole togliere la libertà di parola, quello sì sarebbe incostituzionale e aprirebbe ad un governo fascista.
    Non ho visto il video, ma Messora lo conosco, non è che ora debba vedere ogni contenuto che pubblica per criticarlo.

    Spero che tu non abbia travisato il contenuto del post "Nuovo decreto: via internet a chi commenta senza leggere"...
    Sarò ripetivo ma nessun problema,discutere serve per capire,ognuno è libero di esprimersi,anzi,non sono il tipo di persona arrocato sulla propria posizione,se qualcuno ragiona in maniera diversa e mi fa cambiare idea per qualsivoglia motivo che non avevo preso in considerazione ben venga,non ho la verità in tasca.