Thumb up hand with like text on button. Isolated on white.

Nuovo decreto: via internet a chi commenta senza leggere

104

È di stanotte la decisione del consiglio dei ministri di tagliare la connessione internet a tutti quelli che posteranno dei commenti a qualcosa che non hanno nemmeno letto. È stato calcolato che in questo modo il 90% degli utenti di Facebook sarà costretto alla quarantena da rete, e che l’Italia diventerà un Paese migliore. “Non si deve guarire solo nel corpo, ma anche nella mente“, è stato il commento del premier.

Il governo ha dovuto però fare i conti con le resistenze di alcuni esponenti politici che facevano presente che sarà più difficile fare credere ogni cosa a gran parte del popolo. È stato allora ribattuto che l’utenza priva di internet si dedicherà a guardare la televisione, risolvendo il problema. La discussione è così finita subito, il decreto approvato.



.

Noi di MTB Mag salutiamo la saggia decisione con un sospiro di sollievo, dopo aver sperimentato sulla nostra pelle la stupidità di un gran numero di utenti FB che commentano senza neanche leggere. Meglio, senza neanche guardare un video di cinque minuti, cosa che anche un analfabeta dovrebbe essere in grado di fare.

Per chi non fosse a conoscenza dei fatti, ecco un sunto e alcune perle.

L’articolo a cui si linka è questo. Eccovi alcuni dei migliori commenti, tutti pubblici e visibili qui.

Forse il migliore: bisogna stare tutti fermi!

 

Commenti

  1. Fisico:

    Caro Marco, il buon Stefano, la cui simpatia e buona fede metto sopra ogni cosa, ha fatto le spese di quanto hai seminato purtroppo tu nei giorni scorsi.
    Hai passato giorni e giorni a trovare cavilli ai vari decreti che piano piano restringevano sempre più e necessariamente i margini di azione. Questo ha generato astio, sopratutto mentre i morti continuavano a montare di pari passo al menefreghismo che molti mostravano qui dentro.
    E alla fine, Stefano, nel tentativo sano di sdrammatizzare si è beccato le pietre in testa.
    Solidarietà a Stefano, ma ognuno si faccia un po’ di esame di coscienza.
    no , non è vero! se alcuni individui si esprimono con tale violenza non è colpa di qualcun altro , sarebbe troppo facile, se permetti.
    saranno sicuramente molto impauriti tanto da non avere sufficiente maturità per reggere la situazione attuale , e la paura gli si trasforma subito in rabbia con conseguente ricerca di qualcuno su cui sfogarla , ma questo non vuol dire che , osservando tale dinamica , dobbiamo esimerli dalle loro responsabilità.

    Marco poi nei giorni passati non ha fatto altro che far notare cosa la legge ci consente di fare ,tutto qui, nessun cavillo.
    se è giusto non fare ciò che non ci è consentito , non è neanche giusto prendersela con chi fa ciò che gli è consentito , altrimenti ci facciamo ognuno una propria legge e pretendiamo che valga per tutti.
  2. sono in prevalenza gli stessi che hanno sempre sputato violenza e odio contro il nemico di turno... che di solito qualcuno ha individuato per loro.
Storia precedente

Nuova sella Flite Boost: l’ultima nata di Selle Italia

Storia successiva

Coronavirus: stop completo allo sport all’aria aperta in Lombardia

Gli ultimi articoli in News

Nuova DVO Diamond 36

DVO presenta la nuova Diamond 36, una forcella per ruote da 29 pollici con escursione 140-150…