Continental Kryptotal Re

Qual è la gomma perfetta per la mountain bike?

91

Esiste una gomma perfetta per la mountain bike?

La domanda ha solo senso se prima si definisce cosa significa andare in mountain bike nel senso più ampio del termine. Per alcuni vuol dire andare il più forte possibile in salita, per altri andare il più veloci possibile in discesa.

Però ad essere onesti la mountain bike è nata per fare bene entrambe le cose: essere efficiente in salita, indipendentemente dal fondo del terreno, e andare bene in discesa, che questa sia semplice o tecnica.

Una gomma poco tassellata e dalla mescola dura è un limite in discesa tanto quanto quella con mescola supermorbida e dalla alta resistenza al rotolamento lo è in salita.

Allo stesso modo un copertone troppo leggero (la famosa gomma di carta velina) sarà un vantaggio in salita, ma un disastro in discesa quando questa è molto dissestata, perché la foratura è dietro l’angolo. Al contrario, un pneumatico super robusto in salita è una pena a causa del suo peso.

Insomma, la gomma perfetta da mountain bike è un bel rebus, quando uno si guadagna le discese con le proprie forze e queste discese sono teniche o comunque non preparate.

Ad inizio anno parlavo della regola del chilogrammo, per cercare di trovare la fantomatica gomma perfetta. Neanche a farlo apposta, diversi produttori di pneumatici se ne sono usciti con un copertone del genere proprio per l’ambito All Mountain, come Continental e Onza (sto attualmente provando l’Aquila). Maxxis ha rinforzato la sua carcassa Exo+, sforando i 1100 grammi e dunque andando sul lato pesante delle cose, dopo anni di clienti insoddisfatti dalla scarsa protezione alle pizzicature. Idem per Schwalbe, che con la sua nuova linea prodotti presentata due anni fa è andata sul lato sicuro delle cose.

Qual è la vostra risposta a questa domanda? Avete trovato il vostro pneumatico ideale?

Commenti

  1. Quella che non mi fa pensare mentre uso la bici, in qualsiasi condizione.

    Lo stesso metodo lo adotto per le auto.
  2. E' sempre una questione di compromessi e di bilanci personali, non c'e' una risposta, per una stessa persona la gomma giusta varia nel tempo a seconda di quel che si fa.
    Personalmente se lo scopo e' fare trails un minimo impegnativi, andar forte e divertirsi in sicurezza, il classico binomio maxxis dhf front maxterra e dhr2 dual entrambe exo (exo + per me non necessaria) e max larghezza 2.4 lo trovo quasi insuperabile. Non considero l'Assegai perchè montarla davanti pare di avere un cingolo ed è fin troppo esagerata come grip.
    In xc promuovo a pieni voti fast track 2.3, l'aspen 2.25 e il forekaster.
Storia precedente

[Video] Jack Moir lascia Canyon: l’ultimo Metal Monday

Storia successiva

Calendario completo UCI MTB World Cup 2023

Gli ultimi articoli in Report e interviste

Pulite i sentieri?

Passato l’autunno, i sentieri nei boschi sono nascosti da una coltre di foglie che li rende…