Ritono al futuro: le nuove Onza Porcupine

Ritono al futuro: le nuove Onza Porcupine

02/09/2019
Whatsapp
02/09/2019

 

Dopo essere rinato dalle sue ceneri nel 2008 con una gamma di prodotti interessanti, lo storico marchio Onza ha proseguito lo sviluppo dei suoi copertoni giungendo a quello che molti rider di vecchia data si aspettavano dal brand svizzero: una nuova versione dell’iconico pneumatico Porcupine.

Qualche anno fa abbiamo dedicato una puntata della nostra rubrica Amarcord agli Onza Porcupine, pneumatici che hanno segnato la storia della MTB dai suoi albori, dal 1989 fino ai primi anni ’90, montati sulle bici dei pionieri del nostro amato sport che li hanno portati sul gradino più alto del podio di numerosi eventi e per questo ammirati e desiderati dai biker di tutto il mondo.

A 30 anni di distanza, Onza celebra il suo prodotto più famoso con la produzione del suo discendente diretto e omonimo, che ricalca diverse caratteristiche tecniche ma soprattutto estetiche, offrendo il nuovo Porcupine nella celebre versione bianca con spalla skinwall, che richiama il colore gomma naturale della spalla della versione originale, oppure nera con spalla skinwall, oppure completamente nera.

Riprendendo anche lo spirito del copertone da cui deriva, il nuovo Porcupine è dedicato all’all mountain nella concezione più inclusiva del termine e riprendendo il design storico del battistrada, seppure con tasselli quadrati invece che tondi, è indicato sia per terreni bagnati e smossi che per terreni asciutti e compatti, così come è stato il Porcupine originale.

In generale il disegno dei nuovi Porcupine indica un comportamento piuttosto aggressivo grazie agli spigoli vivi dei tasselli e una buona capacità di mantenersi pulito grazie alla notevole spaziatura tra i tasselli. Le rampe dei tasselli delle file centrali così come la superficie piatta dei tasselli della fila centrale migliorano la scorrevolezza. I tasselli più esterni delle file centrali aiutano la transizione in curva. La posizione lineare dei tasselli laterali fornisce grip in piega in modo facilmente controllabile e le rampe di raccordo di questi stessi tasselli garantiscono rigidezza e struttura al tassello senza che fletta eccessivamente.

La carcassa per tutte le versioni è denominata TRC e si basa su una singola tela da 60tpi con rinforzo anti-taglio in Nylon, inserto Tubeless ready nel tallone e cerchietto in Kevlar, quindi pieghevole. In programma anche una versione GRC a doppia carcassa. Numerose le misure disponibili in combinazione tra larghezza di 2.4″ o 2.6″ e formato 29″ o 27.5″. Per i 2.4″ Onza consiglia un cerchio di larghezza interna tra i 25 e i 32mm mentre per i 2.6″ la larghezza consigliata è compresa tra i 28 e i 35mm.

Tutte le versioni sono realizzate con mescola 60, che indica in realtà una doppia mescola con durometro 60a per le file di tasselli centrali, per una maggiore scorrevolezza, e mescola 45a per le file di tasselli laterali, per un maggiore grip. Prossimamente sarà disponibile anche una mescola più morbida con 50a al centro e sempre 45a laterale.

I nuovi Porcupine saranno distribuiti tra poche settimane. Di seguito i pesi e i prezzi delle varie versioni disponibili:

• White skinwall  27.5×2.4  –  820g  –  €59,90
• White skinwall  29×2.4  –  860g  –  €59,90
• Black skinwall  27.5×2.4  –  780g  –  €59,90
• Black skinwall  27.5×2.6  –  830g  –  €64,90
• Black skinwall  29×2.4  –  810g  –  €59,90
• Black skinwall  29×2.6  –  890g  –  €69,90
• Black  27.5×2.4  –  820g  –  €54,90
• Black  27.5×2.6  –  860g  –  €59,90
• Black  29×2.4  –  850g  –  €54,90
• Black  29×2.6  –  920g  –  €64,90

Onza Tires