TRP sfida i big con un cambio a 12 velocità

TRP sfida i big con un cambio a 12 velocità

Francesco Mazza, 19/05/2020
Whatsapp
Francesco Mazza, 19/05/2020

Periodo decisamente prolifico per TRP che, dopo aver presentato alcuni giorni fa i nuovi freni DH-R EVO, rilancia con un prodotto che sfida i due colossi che detengono il duopolio dei sistemi di trasmissione, Shimano e SRAM. Il marchio taiwanese infatti ha sviluppato un cambio a 12 velocità, basato sulle ottime feature del DH7, il cambio da DH a 7 velocità presentato lo scorso settembre, sviluppato in collaborazione con Aaron Gwin e utilizzato durante la DH World Cup 2019 dai team Intense, Scott, Commencal e YT.

Il TR12 è un sistema di trasmissione che consiste in un cambio con il corrispettivo comando trigger. La scelta di TRP è quella di non impegnarsi nella produzione di cassette e catene ma di concentrarsi sulla qualità del cambio, lasciando ai clienti la scelta di quale cassetta e quale catena abbinare, dato che le proposte sul mercato non mancano.

Occorre precisare che il cambio TR12 è compatibile con tutte le cassette a 12 velocità con pignone più grande di massimo 50 denti, quindi ciò esclude le Shimano 10-51. TRP dichiara che, per le caratteristiche del loro sistema, la migliore compatibilità è con le cassette SRAM, subito dopo viene Shimano, poi SunRace e in ultimo e*thirteen. Per le catene, che devono essere necessariamente a 12 velocità, l’opzione consigliata è SRAM, successivamente Shimano e in ultimo KMC. Di seguito una tabella con le cassette compatibili.

Veniamo ora ai dettagli dei componenti del TR12, a partire dal cambio, che eredita le feature del DH7. La costruzione è affidata all’alluminio forgiato e alla fibra di carbonio, quest’ultima utilizzata per per la gabbia esterna e per il link superiore. La puleggia superiore ha 11 denti mentre quella inferiore ne ha 15 ed entrambe ruotano su cuscinetti sigillati.

La frizione Ratchet Clutch Technology è regolabile, per mantenere il funzionamento costante in caso di usura o per modificarne il comportamento in base al sistema di sospensione della bici. Si può inserire o disinserire a piacimento tramite una piccola leva.

La leva Hall Lock permette di bloccare la rotazione del cambio sul perno che lo fissa al forcellino, rendendo il cambio più stabile e meno soggetto a oscillazioni in modo che la frizione della gabbia possa gestire al meglio e senza interferenze la tensione della catena. La leva si può sbloccare per spostare il cambio quando si rimuove o inserisce la ruota.

Il B-gap è regolabile comodamente tramite una tacca di riferimento e allo stesso modo si può regolare facilmente la corretta lunghezza della catena, grazie a due simboli che devono andare a combaciare tra loro.

Disponibile a partire da oggi in tre differenti colorazioni: nero, oro e argento. Il peso dichiarato è di 282 grammi.

Il comando è anch’esso realizzato in alluminio e fibra di carbonio ed è disponibile nelle tre colorazioni in combinazione con il cambio. Il peso dichiarato è di 120 grammi.

La leva principale è realizzata in fibra di carbonio come la parte superiore del trigger. Ruota su un cuscinetto sigillato ed è regolabile su un range di 40°. Può azionare una cambiata multipla fino a 5 rapporti con un solo affondo della leva.

La leva di rilascio è in alluminio forgiato e funziona tramite movimento lineare invece che rotativo, grazie alla tecnologia proprietaria Linear Release Action.

TRP Cycling

 

Commenti

  1. lollo72:

    Si sa il prezzo ? Certo escludere la cassetta Shimano da 51 è limitante per un cambio da 12v ! Per fare vera concorrenza ai big (Sram e Shimano) avrei puntato anche su una versione wireless
    330$ manettino e deragliatore...
  2. lollo72:

    Si sa il prezzo ? Certo escludere la cassetta Shimano da 51 è limitante per un cambio da 12v ! Per fare vera concorrenza ai big (Sram e Shimano) avrei puntato anche su una versione wireless
    Mi sembra più una distinzione atta ad avvicinare gli utenti Sram piuttosto che una ragione tecnica, non vedo perché se va sul 50 non possa andare col 51, la differenza di diametro della corona è irrisoria.
    Anche tutte le altre distinzioni mi lasciano qualche dubbio, tipo mettere al terzo posto le catene KMC che sono probabilmente le migliori sul mercato.
  3. Etien:

    Se specificano massimo 50 denti immagino ci sia un motivo, altrimenti perché segarsi le gambe da soli limitando la compatibilità? Ovviamente è solo il mio pensiero, non sono un tecnico.
    Mah credo che come sempre le specifiche siano messe lì per pararsi in caso di problemi, cosa peraltro ancora più importante se vendi un pezzo singolo che inevitabilmente finirà mischiato ad altro.
    Forse non è una furbata dichiararlo così nella scheda tecnica, però considerato tutto quello che si è visto negli ultimi anni con le trasmissioni, e considerato ripeto la differenza minima, mi sembra veramente strano.
    Non so se questa cosa possa derivare da un diverso spaziamento dei pignoni Shimano o Sram 12v, onestamente non mi ricordo se c'erano differenze...
    Però sono certo che la redazione proverà anche quella combinazione in caso di test!