Forcella che cigola? Risolviamo il problema

Forcella che cigola? Risolviamo il problema

Marco Toniolo, 05/06/2020
Whatsapp
Marco Toniolo, 05/06/2020

Negli ultimi anni le bici con ruote da 29 pollici hanno preso il sopravvento, anche nel settore delle lunghe escursioni come l’enduro. Se fino a qualche anno fa si arrivava al massimo a 140/150mm di travel anteriore, ora è facile trovare bici da 29″ con forcella da 170mm di escursione. La struttura delle forcella è però rimasta la stessa, se si eccettua la nuova Fox 38, vale a dire che sia la 36 che la Lyrik, per citare le due più diffuse, erano state progettate per ruote da 27.5″ mentre ora si sono allungate in ogni senso.

Questo comporta dei problemi di torsioni e flessibilità, visto che le forze in gioco sono più grandi di quelle considerate quando le forcelle sono state introdotte per la prima volta. In particolare, la leva che si va a creare sugli steli è molto alta, restando però identica la sovapposizione fra steli e foderi, Fox 38 a parte. È dunque più facile che le forcelle prendano gioco ed è anche più facile che comincino a fare degli scricchiolii nella zona della piastra.

Mi era capitato per la prima volta su una Fox 36 che avevo allungato a 170mm di escursione per farcela stare sulla Yeti SB150. All’inizio non sapevo cosa fosse e continuavo a controllare la serie sterzo, ingrassandola e/o precaricandola di più o di meno, ma il rumore non passava. Lo sentivo chiaramente quando scendevo su sentiero, e mi dava molto fastidio anche perché avevo paura di aver craccato il telaio in qualche punto nascosto.

Poi mi è capitato sulla Scott Ransom, che monta anch’essa una Fox 36 da 170mm di escursione. Un topic nel forum, in cui si lamentava lo stesso problema su una Manitou Mattoc, mi ha fatto trovare un video in cui si spiegava come levare gli scricchiolii. Ricordo infatti che, se in garanzia, le aziende sono pronte a sostituire la forcella. Purtroppo ci vuole molto tempo prima che i rumori comincino a manifestarsi, a dipendenza anche di quanto spesso uno vada in bici, quindi può capitare che la garanzia sia bella che scaduta. Non solo: una forcella nuova risolve il problema solo temporaneamente, perché con tutta probabilità comincerà a scricchiolare anch’essa dopo un po’.

Ho quindi comprato un flacone di Loctite 638 e, dopo aver pulito la piastra e gli steli con del brake cleaner, mi sono messo al lavoro. Ecco il risultato:

 

 

 

 

Commenti

  1. lkey:

    Ciao, ma in alternativa al loctite cosa ne pensi di un lubrificante non troppo aggressivo tipo MO94, un brunox deo, oppure olio per catena o un classico wd40 dato che non andrebbe a seccare guarnizioni? Grazie
    quali guarnizioni? Mai hai visto il video?
  2. lkey:

    Io il video l'ho visto, e tu hai letto il messaggio?
    Ho scritto DATO CHE NON ANDREBBE A SECCARE GUARNIZIONI, appunto perche il wd40 viene sempre sconsigliato (anche qui nel tech corner) laddove andrebbe a toccare parti in gomma, quindi, ragionavo e chiedevo se in questo caso potrebbe essere usato. E comunque fa niente, grazie lo stesso
    Ma stai parlando di risolvere il problema della forcella che scricchiola o cosa?
  3. Dopo alcune settimane di tic-tic, tic, tic-tic, ho deciso che andava fatto qualcosa. Appurato che il problema si manifestava anche in piedi sui pedali (e questo escludeva sella e cannotto) e si sentiva anche con i piedi staccati dai pedali (e questo escludeva movimento centrale, pedivelle e pedali), ho cominciato a sentire e ad ingrassare i cuscinetti del carro e successivamente anche la serie sterzo. Dopo aver constatato che i cuscinetti giravano tutti e i rumori non diminuivano ho deciso di procedere con l'intervento con la Loctite sugli steli e sul cannotto della forcella spiegato nel video (una Lyrik 29" 2018) e oggi finalmente la bici è tornata silenziosa.
    Per fortuna che c'è il forum.