Manitou Mezzer Pro in edizione limitata Sterling

Manitou Mezzer Pro in edizione limitata Sterling

Francesco Mazza, 23/11/2020

Manitou presenta oggi un’edizione speciale e a tiratura limitata della loro forcella Mezzer Pro. La nuova edizione speciale è stata battezzata Sterling e condivide le caratteristiche tecniche della Mezzer Pro ma offre una colorazione speciale, frutto di una lucidatura realizzata a mano su ciascuna forcella, che viene successivamente verniciata con una particolare vernice di qualità superiore.

Non solo i foderi ricevono questo particolare trattamento ma anche la testa della forcella, per un look che si distingue completamente dalla versione di serie della Mezzer Pro.

I dettagli tecnici, invariati rispetto alla versione standard:

  • Steli da 37mm
  • Manitou Reverse Arch
  • Perno Hexloc SL2
  • Tenute SKF
  • Dorado Air System
  • IRT regolazione indipendente del supporto a metà e fine corsa
  • Hydraulic Bottom Out
  • Cartuccia idraulica MC² sigillata e con bladder
  • Corsa da 140 a 180mm regolabile internamente ogni 10mm
  • Offset: 27.5 (37 o 44mm) / 29 (44 o 51mm)
  • Peso: 2.000g (27.5) / 2.032g (29)
  • Prezzo: €1.199

Manitou
Distribuita in Italia da Raceware

 

Commenti

  1. Molto bella , la vedrei bene su una MDE o una Ancillotti con finitura il alluminio spazzolato
    Trovo che la Mezzer sia un'ottima forcella e che non abbia nulla a che invidiare alle varie Fox 36 , RockShox Lyrik o Ohlins RXF 36 , ma purtroppo ha un pò perso quella nomea di Top Brand ( forse più a causa della scarsa assistenza internazzionale piuttosto che dalle effettive doti qualitative del prodotto ) .
  2. Golstein:

    Ahahahahha vero? mai avuto il piacere di provarne una
    una volta erano popolari. avevano i tappi forcella in plastica che alla terza buca si spannavano e partivano come proiettili, gli elastomeri che d'inverno erano legno e d'estate gommapiuma, le sherman spargevano olio sui sentieri...
    non ci si annoiava mai
  3. Anche perché avete letto il test? ne parla molto bene mi pare, sensibile nei primi cm e bella sostenuta nella seconda parte di corsa, interessanti anche i vari setting ottenibili in base alle disciplina d'uso...sulla carta è un ottimo progetto sarei curioso di vedere il confronto con le più blasonate...l'unica cosa che non ho mai digerito e l'archetto al posteriore, de gustibus..

    P.S. mi riferisco all'altro test della versione in colorazione classica