Nuova Pivot Firebird con ruote da 29″

Nuova Pivot Firebird con ruote da 29″

Francesco Mazza, 20/06/2018
Whatsapp
Francesco Mazza, 20/06/2018

Pivot Cycles rinnova la Firebird dotandola di ruote da 29 pollici. La bici da Enduro e bike park del brand dell’Arizona, che abbiamo testato nella sua versione 27.5″, diventa ancora più aggressiva con nuove geometrie, decisamente moderne, e diversi dettagli studiati appositamente per una destinazione d’uso più ampia. Pivot infatti ha realizzato la Firebird 29 con l’obiettivo di soddisfare sia i racer di Enduro che gli appassionati delle giornate in bike park, con un prodotto aggressivo ma al contempo maneggevole in discesa e capace di salire senza alcuna limitazione. Ne abbiamo appena ricevuta una da mettere alla prova quindi presto sapremo fornirvi le impressioni di guida relative a un test completo.

Dettagli

• Costruzione full carbon
• 162mm di escursione posteriore
• 170mm di escursione anteriore
• Offset forcella di 44mm
• Geometrie variabili tramite flip-chip e calotta inferiore della serie sterzo
• Nata per ruote da 29″ ma compatibile con ruote 27.5″ Plus grazie alle geometrie variabili
• Alloggia copertoni fino a 29×2.6” o 27.5×2.8”
• Mozzo posteriore Super Boost 12x157mm per un carro ulteriormente corto e rigido
• Passaggio dei cavi interno
• Peso del telaio senza ammortizzatore 3,2kg
• Peso della bici completa a partire da 13,5kg
• Garanzia di 10 anni

Il sistema di sospensione della Firebird 29 è fortemente ispirato come curva di compressione a quello della Phoenix, la sorellona da DH di casa Pivot.

Deriva dalla Phoenix anche la scelta di utilizzare perni e bielle di dimensioni maggiorate per garantire il massimo della rigidezza all’insieme carro/telaio.

Offre 162mm di escursione, gestiti da un FOX Float X2 metrico da 230x65mm, scelto da Pivot per l’ampia possibilità di intervenire sull’idraulica grazie alle regolazioni esterne.

Nella parte inferiore del top tube è ricavata una piccola nicchia che lascia spazio di movimento al serbatoio separato dell’ammortizzatore.

Nella foto precedente notiamo anche la sede integrata della batteria di un eventuale sistema Shimano Di2. Pivot tuttavia dichiara che la Firebird 29 non è interamente compatibile con il sistema Di2 dato che il carro non è predisposto per il passaggio del cavo elettrico. Sempre nella foto precedente è illustrato l’unico supporto per il portaborraccia ed è ben evidente l’ampia protezione in gomma del tubo obliquo alla quale si affianca la generosa protezione dei foderi dagli urti della catena, su tutti e 3 i lati del triangolo del carro.

Il passaggio dei cavi, come si poteva notare già dalle foto precedenti, è interno al telaio e le porte di ingresso e di uscita si occupano sia di sigillare il telaio per evitare infiltrazioni che di fissare il cavo per evitare fastidiosissimi rumori.

Pivot abbina alla Firebird 29 una forcella FOX 36 con ben 170mm di escursione e idraulica Grip 2, scelta che conferma la propensione alle performance in discesa della bici. L’offset della forcella è di soli 44mm.

Pivot offre la possibilità di variare le geometrie su due posizioni, intervenendo su un flip chip che modifica solo le geometrie senza intervenire sul comportamento della sospensione. La differenza tra la posizione High e la posizione Low è di circa 6mm sull’altezza del movimento centrale e di 0,5° sull’angolo di sterzo. Grazie a questa possibilità, la Firebird 29 è in grado di ospitare anche ruote da 27.5″ in versione Plus, scegliendo la posizione High.

Per intervenire ulteriormente sulle geometrie, Pivot mette a disposizione una calotta inferiore della serie sterzo con un’altezza maggiorata di 17mm. Grazie a questa calotta le opzioni aumentano. In abbinamento a ruote 27.5+ e in posizione High, la calotta da +17mm rende le geometrie identiche a quelle standard, quindi con ruote da 29″ in posizione Low. In abbinamento a ruote 29″, si può aumentare ulteriormente l’angolo di sterzo o alzare il movimento centrale.

Il supporto della pinza freno è di tipo PM 180, quindi utilizzando dischi da 180mm di diametro la pinza si monta direttamente, senza necessità di distanziali e adattatori. Il carro è studiato per ospitare mozzi Super Boost da 157mm di larghezza complessiva.

Il mozzo Super Boost 157mm non è un nuovo standard nato per la Firebird 29 ma è uno standard già esistente, disponibile praticamente da tutti i produttori di mozzi ed era già adottato da Pivot su altri precedenti modelli della sua gamma per poter realizzare un carro molto corto, rigido e robusto.

Con il mozzo Super Boost 157, la linea catena aumenta dai 52mm del Boost a ben 56mm, ma non servono pedivelle dal fattore Q maggiorato. La Firebird 29 monta pedivelle con lo stesso fattore Q da 168/177mm dei telai Boost. La linea catena maggiore si ottiene semplicemente grazie all’offset della corona. Nel caso degli allestimenti con trasmissione SRAM, la corona utilizzata è di One Up Components dato che SRAM attualmente non ne ha in gamma.

Pivot inoltre ha posto grande attenzione sull’aspetto interferenza con i talloni, dato che sottolineano che la maggior parte delle persone dello staff ha piedi molto grandi e sono i primi a scontrarsi con questo problema. La forma del carro della Firebird 29, secondo quanto dichiarato, permette maggiore spazio per i talloni rispetto addirittura ai telai Pivot da 142mm di diversi anni fa.

Ne giova anche lo spazio per i copertoni che, come evidenzia la foto seguente, risulta abbondante anche abbinato ai Maxxis Minion DHR II 2.40WT. Spazio che garantisce adeguato rotolamento anche in caso di abbondante fango. Pivot dichiara che la Firebird 29 può ospitare copertoni fino a 29×2.6” o 27.5×2.8”.

Geometrie

Le geometrie della Firebird 29 sono state rinnovate non solo per ospitare il formato ruote maggiore ma soprattutto per offrire un’esperienza di riding moderna che sappia combinare stabilità e maneggevolezza: reach particolarmente lungo, angolo di sterzo disteso, chainstay molto corto e standover basso. Due le configurazioni, come anticipato, grazie alla possibilità di variare le geometrie.

Allestimenti e prezzi

Due colorazioni disponibili per tutti gli allestimenti proposti.

Firebird 29 Team

XTR 1x: €9.949
XX1 Eagle: €10.999

Firebird 29 Pro

X01 Eagle – ruote Reynolds: €10.499
X01 Eagle: €8.999
XT/XTR 1x – ruote Reynolds: €9.199
XT/XTR 1x: €7.599

Firebird 29 Race

XT 1x: €6.099
X01: €6.599

Pivot Cycles è distribuita in Italia da Tribe Distribution