L’arrivo di un nuovo trend: le 27.5 “non del tutto” Plus

L’arrivo di un nuovo trend: le 27.5 “non del tutto” Plus

01/11/2016
Whatsapp
01/11/2016

[ad3]

Se non ve ne siete ancora accorti, un nuovo trend è comparso nel mondo della mountain bike: quello delle gomme dalla larghezza compresa fra i 2.4″ e 2.8″, per ruote da 27.5″. Quando uscì il formato 27.5″ Plus, la larghezza delle gomme si posizionò in mezzo ai trattori da Fat Bike e le normali bici che montano gomme da 2.1″-2.35″. Un po’ come le ruote da 27.5 si posizionavano in mezzo alle 26″ e alle 29″. Solo che le Plus portano il diametro effettivo della ruota a 28.75″.

Prima che qualcuno cada nel panico, ci teniamo a sottolineare che stiamo parlando di nuovi pneumatici, non di un nuovo standard. Non serviranno nuovi mozzi o guarniture per montarli. È solo un’opzione in più.

Untitled

Da destra a sinistra : Maxxis Minion DHF, Specialized Butcher, Schwalbe Nobby Nic, Bontrager SE4. Dei classici, fra le gomme, disponibili anche nella versione “non del tutto” Plus.

Stanno arrivando veramente?

Le abbiamo provate per la prima volta a luglio durante la presentazione della nuova Specialized Enduro. Se date un’occhiata qui, qui e qui, vedrete che sono segnalate come “out of stock”, ma sono nella gamma dei maggiori produttori di gomme. Si tratta delle Specialized Butcher (che abbiamo provato), Maxxis DHF e Schwalbe Nobby Nic.

Cosa significa?

Le bici 27.5″ Plus necessitano di telai specifici per farci stare le gomme, più alte e più larghe di quelle tradizionali. Come detto sopra, il diametro effettivo di una ruota con gomme Plus si avvicina al 29 pollici, motivo per cui è possibile montare ruote da 29″ su telai Plus.

Le nuove gomme di cui stiamo parlando, invece, possono essere montate su normali telai da 27.5″. Questo significa due cose:

  1. in futuro i telai dovranno essere progettati per avere più spazio per le gomme.
  2. L’altezza del movimento centrale dovrà essere leggermente abbassata.

Per quanto riguarda lo spazio per le gomme, lo standard Boost (ormai presente su quasi tutte le bici di nuova generazione) era stato introdotto anche per risolvere questo problema, mantenendo i foderi posteriori corti. La realtà è però che la maggior parte dei biker, e anche delle nostre bici test, gira su bici che ancora non hanno questo standard e che quindi non potranno montare le gomme “non del tutto” Plus, per lo meno al posteriore. Se montate su un telaio 27.5″ Plus, il movimento centrale tenderà ad essere troppo basso. E questo ci porta al secondo punto.

La pressione sui marchi di bici sarà notevole, con l’arrivo di queste nuove gomme. Gli ingegneri si troveranno così davanti a delle nuove sfide, se non altro per trovare la giusta altezza del movimento centrale. Infatti i proprietari delle bici spazieranno da delle gomme da fango larghe 2.1″ ai 2.6″ delle “non del tutto” Plus. Non abbiamo dei numeri alla mano, ma le altezze delle gomme dovrebbero variare di molto, probabilmente fino ad un intero pollice. In pratica si può passare da altezze da trespolo a toccare i pedali contro ogni ostacolo presente sul terreno. Non sarà un compito facile per i produttori di bici, ma potrà essere risolto con geometrie variabili grazie a dei flip chips, come Trek propone da anni, ad esempio.

La domanda più importante: PERCHÈ?

Dato che abbiamo già provato queste nuove gomme, siamo in grado di vederne i vantaggi per un ampio spettro di biker, a seconda del terreno e delle capacità tecniche. Non vogliamo sembrare degli snob, ma l’opinione condivisa da tutti i nostri redattori (e di altri media) è che le Plus tradizionali siano adatte soprattutto ai principianti. Non c’è nulla di sbagliato in ciò, ben vengano delle soluzioni che facilitino la vita a chi non si sente sicuro in fuoristrada. Allo stesso tempo, però, le Plus non soddisfano il rider evoluto, in quando la tenuta della spalla è mediocre, si bucano facilmente e scendendo di pressione tendono a stallonarsi quando si prende una curva a velocità decise. Non ci credete? Andate a vedere quanti le usano alle Enduro World Series..

The Specialized Butcher reworked in 27.5" X 2.6". Photo : Harookz

Specialized Butcher, 27.5″ X 2.6″. Photo : Harookz

Torniamo alle gomme 27.5 “non del tutto” Plus. Abbiamo provato il set Specialized Butcher/Slaughter in versione 2.6″ in Canada. Il Butcher è stato disegnato da Sam Hill, ed è una gomma apprezzata da molti nelle sue diverse configurazioni. Nella sua versione da 2.6″ è stata allargata ed ha guadagnato un po’ di volume: non si tratta di un pneumatico buttato lì alla leggera e senza ricerca. Abbiamo trascorso un’intera giornata nel Coast Gravity Park, per la gran parte su terreno duro e battuto, paraboliche e salti. La seconda giornata ci ha portato su dei classici sentieri con radici, rocce e tratti umidi.

Siamo rimasti veramente sorpresi dalla performance delle gomme nel bike park. Eravamo convinti che si sarebbero comportate come delle 27.5″ Plus, ma non l’hanno fatto. Tendono a rimbalzare di più di una gomma da 2.3″ da park, ma, dopo aver sperimentato un po’ con la pressione, ci sono piaciute molto. Preferiremmo, in ogni caso, la larghezza normale, ma dopo un paio di discese eravamo vicini a farci un pensierino. 

[NB: in bike park siamo soliti gonfiare l’anteriore a 2.2 bar e il posteriore a 2.3. A causa del volume maggiorato, le Butcher avevano bisogno di 1.8 all’anteriore e 1.9 dietro]

Una volta lasciato il bike park ed imboccato dei sentieri naturali, le gomme da 2.6″ hanno cominciato a brillare. Pensiamo che la cosa sia anche dovuta al terreno a noi sconosciuto: il volume in più ci ispirava più confidenza, soprattutto nei tratti difficili, dove era più facile mollare i freni. Diciamo che ci hanno convinto di più nei tratti ripidi e con rocce smosse, grazie alla maggior trazione e volume. Facendo mente locale, ci sono tanti posti in cui abbiamo girato in passato dove queste 2.6″ sarebbero state perfette, ma non le sceglieremmo per dei sentieri lisci e duri. In questo frangente non ce n’è bisogno e si noterebbe solo il peso in più. In ogni caso, sul terreno giusto sono veramente dei “game changer”.

È tutto?

Diremmo di sì. Non è il caso di fare una tragedia se il vostro telaio non accoglie queste nuove gomme, perché i produttori non smetteranno di proporre le larghezze classiche 2.1″-2.4″.
Ci saranno tante nuove offerte di mescole e strutture con larghezze da 2.4, 2.6, 2.7 e 2.8″. Al momento stiamo provando delle Bontrager High Volume da 2.4″, che potrebbero starci in quasi (quasi) tutti i telai da 27.5″ attualmente sul mercato, e possiamo dire di notare alcuni dei benefici delle Butcher da 2.6″. Insomma, potrete provarle anche senza cambiare bici. Come detto ad inizio articolo, non ci troviamo di fronte all’emerita rottura dei vari boost, tubi conici, perni vari, ecc, che l’industria ci ha propinato negli ultimi anni.

Un ultimo punto su cui riflettere: nel 2017 queste gomme saranno disponibili anche per le 29 pollici? Probabilmente, ma non dite che ve lo abbiamo detto noi.

[ad45]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Velocity
Velocity

Santacruz Nomad Carbon vintage da 26 pollici con gomme Maxxis da 2.5…E tanti saluti ai produttori di questi nuovi standard, così preoccupati di venire incontro alle esigenze dei biker meno esperti e di fare più soldi possibile…Speriamo che un giorno qualcuno si preoccupi anche di informarli chiaramente che la bici ultimo modello o standard conta poco o niente…

GLPerris
GLPerris

Velocity non c’e’ dubbio che si stia esagerando, pero’ con le 27.5 mancano proprio le gomme da 2.5 che monti sulla 26 con le quali mi trovavo veramente bene all’anteriore. Ora ho le Magic Mary e se le si vuole tubeless o con una carcassa da all mountain arrivano solo a 2.35.

Avere delle gomme per l’anteriore da 2.5 – 2.6 che entrino nelle forcelle standard non sarebbe una cosa malvagia. Per una volta mi sembra una piccola evoluzione.

Velocity
Velocity

Il discorso è che continuano a creare false esigenze e nuovi prodotti per accontentare. ..L’hai detto tu stesso che ti trovavi tanto bene con le gomme 26 da 2.5 ma hanno fatto in modo che cambiassi bici per trovarti senza le gomme adatte che tirano fuori ora dal cilindro come se fosse la scoperta del secolo…E augurato che entrino nelle forcelle/telai standard altrimenti sai bene cosa ti aspetta magari dopo aver speso 4/5000€ per cambiare bici….

GLPerris
GLPerris

Ma, non esagererei, ho cambiato una intense carbine dopo 5 anni di onorato servizio anche perche’ ha iniziato ad usarla mio figlio. La nomad 27.5 per me francamente e’ un passo avanti grazie a tanti sviluppi interessanti. Ho la prima uscita, nera, e nin ci penso proprio a cambiarla visto quanto mi piace. Le gomme da 2.35 non vanno male, anche se proverei volentieri qualcosa un filo piu’ largo avanti.

Non esagererei nel condannare gli sviluppi cosi’ come non esagererei nell’osannarli. Ognuno sceglie in base alle proprie capacita’, tipo di percorsi e possibilita’ economiche. Non ne farei un dramma. C’e’ chi cambia bici ogni 6 mesi e chi solo in caso di bisogno. Chi lo fa per sfizio e chi no.

In amicizia, leggo spesso una tua piccola crociata (e a scanso di equivoci ho votato + al tuo post, non capisco chi vota – solo perche’ legge un’opinione diversa dalla propria) non puoi trasmettere la tua esperienza a tutti e soprattutto non puoi giudicare il comportamento degli altri solo in base alla tua di esperienza.

Velocity
Velocity

Ti ringrazio per il + ma io sono contro queste forme meritocratiche quindi accetto senza problemi anche i – specialmente se privi di argomenti (non tutti sono in grado di trasformare in argomenti il proprio disappunto/disaccordo).In ogni caso facendo una citazione di Pasoliniana memoria, io non sono contro il progresso ma sono fermamente contro questo modello di sviluppo che tende a dare cose inutili a tutti piuttosto che cose realmente utili a chi servono veramente…Il neofita non imparerà mai ad andare in bici solo perché ha la gomma da 2.8 davanti (non è il tuo caso, anch’io ti seguo e so che non sei uno che chiacchera e basta) e nessuno gli dice che per guidare bene deve solo provare, sbagliare, cadere e riprovare e poi una volta che ha imparato a stare in piedi potra’ cercare qualcosa di più performante (ammesso che sia necessario).Qui invece si fa tutto al contrario ,si vuole invogliare quello che non ha mai fatto niente o che in bici ci va ogni 15gg quando riesce, e non ha voglia di faticare sporcarsi e di mettersi in gioco a saltare in sella con l’ultima trovata perché tanto con il mezzo giusto puoi fare quello che vuoi…Chiaro il concetto?

Riki174
Riki174

Mah…con tutto il rispetto le gomme 2.6 sono uguali alla 2.5 del passato, e a voler ben vedere anche lí…siamo sicuri che con la 2.5 si poteva fare tanto di piu che con la 2.35?
Sembrerebbe che chi ci casca oggi e’ uguale a chi ci e’ cascato con le 26.
Quindi secondo me e’ ovvio che i produttori riciclino i successi del passato…per quanto “effetto placebo allora come oggi”.
Fortunatamente c’e’ almeno una evoluzione in geometrie-cinematismi-idrauliche che rendono le bici di oggi quantomeno diverse (migliori?).

cheyax
cheyax

si ma guardala dal punto di vista dei produttori che vendono vagonate di bici da 10000 a quelli con i soldi che hanno appena iniziato perchè sono convinti che così diventeranno i più veloci, a loro conviene creare continuamente queste cose

gatsukin
gatsukin

Purtroppo in campo entra sempre il maledetto fattore tempo. Vorrei essere spesso in bici ma purtroppo fra un problema ed un impegno riesco ad andare per boschi solo 1 volta ogni tre settimane. E sono sempre a cercare La Soluzione che mi permetta di essere meno d’intralcio verso i più esperti del gruppo. Spesso leggo di queste “soluzioni” che permettono di guadagnare comfort e sicurezza, ed ogni tanto qualcuna ne provo per provare a stare a al passo con gente che va tante volte in un mese quanto io vado in anno. Ma al momento (per me) niente é paragonabile in comfort (in senso positivo) ed in sicurezza ( in senso negativo) ad una vecchia rockrider 5.3. Quando ci salgo sopra mi sembra di essere a casa. Ma a metà di ogni discesa bestemmio Ognissanti per la scarsa frenata e tenuta. Però capisco e concordo con quello che dici

Marco8703
Marco8703

OK OK però, quando ci hanno propinato le mitiche 27.5 ci hanno fatto credere che le sezioni sopra i 2.35 non sarebbero servite a nulla perchè con l aumentare del diametro si avrebbe avuto un impronta a terra non più larga ma più lunga e quindi più grip (questa spiegazione la trovi in ogni dove) ora….ok che non si parla di un nuovo standard ma, al posteriore non si potranno montare su tutti i telai 27.5…. e quindi?!
Meno male che ho imparato a fottermene di tutte queste innovazioni inutili o quasi e mi diverto ad uscire e pedalare.

gatsukin
gatsukin

Almeno tu hai imparato… Io invece ci casco ogni maledetto giorno

francifranci28
francifranci28

Leggenda metropolitana:
Mi cugino con due gg, che lavora in Maxiss, dice che stanno studiando un nuovo standard per enduro. Gomme da 2,1a 2,5″. Da 26″…
inoltre in Nokia, una loro costola stanno riproducendo delle Gazzaloddi da 3″ per gli amanti del vintage…
Siamo solo delle pecore da tosare…
Sono 15anni che si fa il minion dhf e continuiamo ad usarlo.

francifranci28
francifranci28

Correttore di merda

GLPerris
GLPerris

Proverei volentieri la Butcher 2.6 davanti in certi sentieri.
Come misure potrebbe stare dentro una Pike da 27.5?

GLPerris
GLPerris

Con lo standard vecchio chiaramente.

PAOLOBITTA
PAOLOBITTA

io vorrei mettere la 2,8 davanti e dietro nel frontino ignorante, chissà!…??

hawk91
hawk91

Velocity,L’offerta crea la domanda,le compreremo….

markxxx79
markxxx79

…il problema più grosso , è lo spazio . più della metà dei telai in commercio è già al limite con dei 2,3 2,4 , con una ruote che logicamente in appoggio flette un poco , si rischiano contatti con i foderi .
detto questo un 2,5 sull’anteriore è stuzzicante in particolari situazioni d’uso , ma dietro un 2,3-2,4 è per mè più che sufficente per farci di tutto , anche perchè cmq non dimentichiamo che a parte la giornata in park , la maggior parte di noi la salita la fà pedalando .
diciamo che anche per un uso gravoso , secondo mè un accoppiata 2,35-2,5 è l’ideale

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@markxxx79 La vedo più o meno come te, anche perchè coperture di quel tipo richiedono cerchi di una certa larghezza, più delicati (o notevolmente più pesanti) di quelli di misura tradizionale.
Una soluzione secondo me abbastanza furba è quella di adottare cerchi di diversa larghezza fra anteriore e posteriore: davanti, dove il rischio di pizzicare e/o trasmettere botte al cerchio è minore, cerchio più largo e copertura di conseguenza. Dietro roba più tradizionale, quindi anche un po’ più leggera.

paolis
paolis

Ciao Mauro… premesso che concordo con i cerchi differenziati (infarti trovo quasi perfette le nuove mavic deemax pro…) non capisco una tua argomentazione… perche´dici che dietro dove serve più robusto meglio stretto e leggero? E davanti dove non serve robusto va bene largo, e copertura di conseguenza (suppongo) larga? Io direi il contrario.. che cerchio largo e gomma larga proteggono un po di più dai colpi e di conseguenza dal lato della protezione sono meglio…
A proposito… leggo, anche in questo articolo, che gomme “plus” e cerchi larghi tendono a “rimbalzare” se non a pressioni basse che pregiudicano la stabilita… alleluia… più o meno coincide con la mia esperienza… i cerchi larghi non li trovo affatto più confortevoli… se abbassa la pressione al massimo raggiungo lo stesso confort.. mentre si legge sempre e ovunque il contrario… secondo te come si concide la realtà´che proviamo con il fatto che maggior volume dovrebbe dare più confort?

grazie mille alessandro

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@anima.salva Temo di non essermi spiegato bene: il senso è che, a pari robustezza, cerchi e pneumatici più convenzionali peseranno meno. Non è solamente una questione di quantità di materiale, cosa che in fondo non determinerebbe una grossa differenza, ma anche della maggiore criticità dei cerchi molto larghi.
Il maggior volume ti da più confort e grip se regoli correttamente la pressione, in modo che il pneumatico possa contribuire nall’assorbimento degli urti “spalmarsi” maggiormente sul terreno rispetto ad un pneumatico stretto. Per poter fare ciò e farlo bene è anche necessario che il pneumatico abbia una certa struttura, e questo è un altro motivo che secondo me porta ad un considerevole aumento di peso rispetto ad un set tradizionale. Un pneumatico con i fianchi troppo fragili non permette infatti di scendere più di tanto con la pressione (sia per l’effetto deriva che per una questione di pizzicature/botte al cerhio), quindi ti ritrovi con lo sgradevole “effetto rimbalzo”.

paolis
paolis

ok ora mi e´chiaro il tuo punto di vista… in parte mi hai anche spiegato/convinto sull effetto rimbalzo… anche se questo mi e´sempre meno chiaro… io uso sempre gomme exo… e a parità di gomma allargando il cerchio ho dovuto subito scendere di pressione (era evidente che fossero di marmo..) di circa 0,2 bar… (passando da cerchio 23 a 30…)… con 0,2 in meno ho più o meno lo stesso confort e più o meno la stessa deriva… da li la mia delusione… non trovo quasi vantaggi… un po più di grip per la gomma più squadrata, ma in piega mi sembra quasi peggio… da li le mie “pippe” mentali.. anche perché a leggere in giro sembra non ci sia confronto….
grazie ciao

Pietro.68
Pietro.68

il problema cerchio largo/gomma squadrata/meno grip in piega è noto. Specie se monti gomme con i fianchi rigidi (necessarie se non vuoi tagliarli).
ciao

Andreapompiglio
Andreapompiglio

Cominciavo a preoccuparmi: era talmente tanto tempo che non si introduceva nel nostro mondo una novità inutile…..
Domani cosa si inventeranno per muovere i mercati che sono fermi? E più insistono con tutte queste cose, più creano confusione e chi vuole cambiare bici decide di tenersi quella che ha.
Forse se abbassassero i prezzi e smettessero di introdurre miriadi di pseudo innovazioni, sarebbe meglio.

DoubleT
DoubleT

…cheppalle!!!

Honestlypino
Honestlypino

Ma come!?! io che stavo già sognando di diventare Gwin con le gomme plus adesso devo puntare su queste semi-plus per diventare un pro? che storia è questa? 😀

Tesc
Tesc

Nell’immagine delle gomme, e da sx verso dx e nn viceversa, in quanto il dhf e a sx e non dx saluti

qazed
qazed

più che indicare la misura in pollici non sarebbe più corretto parlare di quella in mm (ETRTO) ? Secondo me sarebbe più facile fare confronti tra un copertone e un altro dato che almeno fino a qualche tempo fa c’era una bella differenza in larghezza tra un 2.35 di un produttore e l’altro.

sunrider88
sunrider88

Concordo oltre a tutto per esperienza personale stesso cerchio stessa misura in pollici Schwalbe più stretto di Michelin di 6mm,lo scarto dichiarato ERTRO 2mm.

Shelbiminox
Shelbiminox

Con le gomme non ci si capisce più niente.. Tra battistrada e mescola solo con la sezione andavi sul sicuro, 2,35. Adesso pure lì faremo confusione.
I produttori di gomme fanno così tante varianti che non riescono manco a spiegarne pro e contro e nemmeno chi le vende le conosce tutte ed alla fine tiene e vende sempre le stesse che si sa che vanno bene.
Per non parlare dei produttori di bici che non sanno più che passaggi ruota fare o di chi produce cerchi che continua ad aumentare il canale.
Resto della mia idea: sulle gomme si va in un negozio competente e si chiede. Scoprirete che, salvo clienti particolari, gli altri montano tutti la stessa gomma.
Tutto il resto sono discorsi da fare al bar..

PS Visto che si parla di Butcher riporto la mia esperienza. Me lo sono trovato come primo equipaggiamento sulla enduro: provato su tutti i terreni ed a tutte le pressioni, dopo un anno e mezzo ho gettato le spugna. Tornato a Maxxis.

Pietro.68
Pietro.68

maxxis cosa?
E perchè non ti piacciono?

Shelbiminox
Shelbiminox

Shorty..
Reputo il butcher una gomma da AM adatta a chi usa la bici solo per giretti tranquilli nel periodo estivo. Puoi divertirti sui sentieri battuti e secchi, dove riesci a prendere un buon ritmo e ti godi il flow senza mettere troppa energia nella guida. La gomma scorre molto bene. Anche nei trasferimenti su asfalto va alla grandi. I problemi sorgono non appena vuoi fare qualcosa si più.
Non so da dove iniziare.. Dove serve abbassare la pressione ed i miei compagni girano a 1,5/1,8 con minion, margic mary, high roller io non posso scender sotto al 2,00 (tutte gomme da 1 kg.. non è che gli altri hanno le versioni da dh). Nonostante abbia la pressione più alta del gruppo se carichi troppo la spalla tende a fare le grinze in curva e più di una volta ho perso pressione. In pietraia dico le preghiere ogni volta che vedo una rocca a spigolo vivo sempre per colpa della spalla che non mi da un cavolo di sicurezza. Sul fango non parliamone, invece di scaricarlo lo raccoglie.

AlanVerita3
AlanVerita3

Le sto cercando da un po’ ma sembra che nessuno le venda. Bisognerà aspettare l’anno nuovo forse? Qualcuno le ha già trovate da qualche parte?

PAOLOBITTA
PAOLOBITTA

4 paia nel mercatino ora, ma da 2,8……….

bachete
bachete

È già il primo di aprile?

orso bruno
orso bruno

sì…..vabbé…………

brooche@hotmail.com

Dulle mtb 26 da dh da anni montano dhf 26×2.7 .

alberico
alberico

Sulla mia stumpjumper evo 27,5 monto davanti con la pike le maxxis minion dhf 2,50, dietro dhr 2,4.
Ottimo e ci sta ancora spazio.
Se la pressione è bassina fanno un gran bel attrito, non oso pensare con larghezze maggiori.

GLPerris
GLPerris

Grazie del feedback.

PAOLOBITTA
PAOLOBITTA

a me con la pike e le 2,4 minion dhr resta pochino, mi sa che una 2.6 farà fatica a starci

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@[email protected] E’ vero, le coperture dal 2.5″ in su non le hanno certo inventate stamattina. Rispetto a prima è però più facile trovare cerchi larghi e quindi più adatti, anche se poi sono luci ed ombre anche lì.

Riki174
Riki174

Vero anche che a leggere molti commenti sul mag sembrerebbe che senza 2.35 a doppia carcassa trial-star / supertacky / 40a shore non si riesca piu nemmeno a girare.
Per tutta sta gente un 27.5×2.60 da 1.5kg non puo’ che essere manna dal cielo…perche’ con poco meno squarcerebbero anche lo zaino!!!

Per chi come me fa “banale” trailriding un bel 2.2 da 650-700g e’ giá un copertone robusto e affidabile…

Pietro.68
Pietro.68

hai proprio ragione.
mi sa che a parte te e me tutti gli altri devono per forza avere gomme da camion per non bucare, per non avere deriva, per avere grip, per scendere in sicurezza…

vinceb

E pensare che io ancora giro con 2.00 posteriore e 2.10 anteriore sulla mia obsoleta 26″

francifranci28
francifranci28

Il buon vecchio duble wide sono 15 anni che non lo fanno più perché troppo largo. Finiamola, le gomme larghe e i cerchi larghi c’erano anche 15 anni fa quando si faceva freeride con le nicolai lambda e le monster 300. Quello che cambia è come sempre la la qualità dei materiali e il nome dato alla “vecchia novità”

nicola47
nicola47

Ma mi pare che anche una volta si riusciva a correre con pressioni basse, lo stesso Jack Bisi mi pare dicesse che girasse con pressioni di circa 1,6-1,8 bar, come mai adesso non si riesce a scendere sotto i 2 bar?

Marco8703
Marco8703

Comunque preparatevi! Tra poco i nuovi standard boost 12×148 e 110×15 andranno modificati perchè ,se è vero che così si ha una campanatura ruota più rigida lateralmente è altrsì vero che i perni essendo più lunghi ma dello stesso diametro non saranno altrettanto rigidi…PERCUII!!!! hahahahahahaha sto entrando anch io nella loro ottica e vi anticipo un po di minchiate! hihihihihihihihhihihi

scnia
scnia

Credo che non sia una novità del tutto inutile. Se uno ha a disposizione un cerchio adatto e un telaio pure non vedo dove sia il problema, cioè spendo i soldi per la gomma e testo una novità senza cambiare il mezzo, poi se non centra pazienza finora vado bene anche con le 2.25.

Marco8703
Marco8703

Ok, il tuo ragionemento ci sta pure però, per quale motivo non metterle subito in commercio all uscita delle 27.5?
E comunque sarei proprio curioso di sapere il prezzo cadauna ma proprio curioso…hehe

scnia
scnia

onestamente non sò. Forse sperimentazione, forse il plus non va come pensavano e tentano di rimendiare cosi. Non saprei dirti. Il discorso prezzo lasciamo perdere, ormai le gomme costano quanto quelle delle auto quindi diciamo è abbinato alla follia totale del mercato.

Riki174
Riki174

Dai link dell’articolo Schwalbe 2.6 costa 2/3€ in piu del 2.35.
Tantissimo in assoluto…in paragone praticamente e’ uguale

marcoita89
marcoita89

hanno veramente rotto i cotali non se ne può più di stè finte evoluzioni qui.
questa cosè? il non soddisfatti di quella ciofeca della plus che per non sfigurare montano la gomma 0.1″ più grande?
un pò come quando si è capito che con la 29 non si poteva far tutto allora abbiamo inventato il miracoloso formato 650b

alpiko
alpiko

perché con le 29 non si fa tutto …??????

marcoita89
marcoita89

Se la chiami col giusto anticipo ti offre anche la grigliata a fine giro

Pasqui 1.0
Pasqui 1.0

Io posseggo una 26 con la quale mi diverto e trovo ancora pneumatici nuovi adeguati. Sono un ciclista ignorante.

Paolo M.
Paolo M.

No, sei un ciclista intelligente!

marcoita89
marcoita89

concordo con te non capisci proprio nulla :)))

Kranio
Kranio

Però ragazzi ogni volta sto pippotto, dei nuovi standard inutili, la dietrologia verso i produttori.
Vi piacciono le 26, tenetevi la 26, nel mercato c’è ne di materiale da acquistare per tutti. 26, 27,5 , 29 etc..
Ormai sto commento è diventato pleonastico, non si può più sentire.

vaff
vaff

Ho letto da qualche parte che stanno facendo capolino le 26″ plus (non è uno scherzo, le sta lanciando Salsa)…Che altro aggiungere ?

Sender 9.0
Sender 9.0

Infatti sto usando da un anno e mezza i 26++++

solid gas
solid gas

si vero. per esempio torpado

alpiko
alpiko

scusa ma allora perché perdi tempo a rispondere…?

gatsukin
gatsukin

Il più solo per avere usato “pleonastico”

alpiko
alpiko

ovviamente era una risposta a kranio …….

Paolo M.
Paolo M.

Una parola:
che cojoni …..

Cau Boi
Cau Boi

l’ European Tyre and Rims Technical Organization qualcuno se lo ricorda? Potrebbero esser copertoni tutto uguali ahah

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Il Nobby Nic 29×2.6 è già in commercio,
di Maxxis invece sul sito non vedo menzione di un dhf 2.6… mi sembra interessante ma ha senso fare un 2.5 ed un 2.6? considerando che poi c’è anche il 2.8… magari un 2.65 giusto in mezzo

marpa
marpa

Magari qualcuno lo ha già scritto ma oltre a produrre nuovi pneumatici (io sono del parere che chi vuole li comprera’ chi non vuole la lasciera’ sugli scaffali) i costruttori dovrebbe darsi una regolata sulle misure , ci sono dei 2.5 più stretti dei 2.4 .

Frankadelan86
Frankadelan86

Che bello vedere Semenuk alla rampage con una 26…….. 🙂
Ma non sarà Vanna Marchi ad inventarsi tutte queste strategie di marketing??!! Uahah
Come per gli i phone, ci “apparecchiano” per bene anche nel nostro campo..
ps: felicissimo possessore di giant faith 0 upgraidata

ismael9178
ismael9178

Eccezionale! Hanno creato uno standard (27,5) per poi studiare il modo di farlo somigliare a uno già esistente (29)…

rosalyn4330
rosalyn4330

sono 2 anni che uso magic mary 2.35 su canale da 35 e ha 64mm di larghezza.. il problema è che metà dei produttori di pneumatici ha le misure che non rispecchiano la realtà..

Deroma
Deroma

dopo la guerra sul diametro ora quella sulla larghezza…. io aspetto quella sul colore!!!!
a parte gli skerzi ho da un anno una 27.5 con 2,4′, venivo da una 26 con gomme da 2.35, ovviamente è cambiato tutto (componenti in primis), geometrie, sospensioni, quindi un raffronto mi è davvero difficile, dovrei provare la stessa bici con i due formati, magari 2.3 contro 2.8 per capire se si adatta alle mie esigenze e ai giri che faccio.

Mario.lop
Mario.lop

…datemi un nome di chi si è inventato tutto sto casino con le gomme che lo insulto! Ultima riprova che FAT e Plus sono gomme di nicchia che non vanno bene ovunque e per chiunque.
E poi guarda caso chi fa “enduro” ,che prima era “all mountain” e prima ancora “freeride”, si è sempre orientata su gomme da 60-62mm di larghezza, indipendentemente che fossero 2,35 di Schwalbe o 2,7 di Maxxis.

l.j.silver
l.j.silver

interessantissime novita’……
personalmente dato che non sento il bisogno di appesantire e rendere un trattore la bici restero’ sui classici 2.35 ant e post come da anni, le 2.5 anteriori le usai un tempo sulla bici da dh , per fare enduro pedalando non voglio neppure vederle, figuriamoci dietro….

tagnin
tagnin

io resto convinto che ognun o la bici se la viva come gli pare, ma alla fine credo che l’esigenza (legittima) di allargare il mercato porterà in giro sempre più gente che avrà imparato sempre di meno, a forza di semplificare le cose, gomme ciccione, motori elettrici, selle che scendono e via così

voglio dire, sono orgoglioso dei miei numerosi e ridicoli over the bar, dei quali sono un artista riconosciuto in zona, nel mio piccolo questi incidenti mi hanno reso più cauto e la guiida ne ha beneficiato, nella mia eseprienza per andare via sicuri come su quattro ruote niente mi è sembrato meglio di un’enduro gommata DH all’anteriore, ma sono le facciate prese che mi hanno aiutato a capire le differenze ed adeguarmi alle situazioni in tempo pressochè reale

che poi i voli li faccio ancora, perché non si finisce mai di imparare, ma fa parte del pacchetto, altrimenti c’è sempre la strada

menollix
menollix

Considerando che se uno vuole i 27,5 x 2,5 già si trovano da un pò, sia Maxxis che Schwalbe…
cosa potrebbe cambiare se monto un 2,6 o un 2,7?
Un pò di effetto placebo e poco altro penso…

rimirkus1975
rimirkus1975

“Nel 2017 queste gomme saranno disponibili anche per le 29 pollici ?”
Ma come sono già due anni che monto dei dhf da 29×2.5 (e non sulla Delorean di Ritorno al Futuro!)
Spero solo che quelli di Maxxis non leggano l’articolo e nel 2017 me li propongano come novità al doppio del prezzo attuale !

Danixele
Danixele

Fun del marketing, denigratori del marketing, gente che sa quello che vuole, gente che si autoconvince di quello che vuole, gente che può e gente che non può.
Dicevano che il mondo è bello perchè è vario e direi che i produttori lo hanno capito benissimo.

Per quanto mi riguarda ben venga la più ampia scelta possibile, sarò io poi a decidere se e cosa comprare.

louvenianangle
louvenianangle

danixele, che parole sante hai appena detto. pardon scritto.
sottoscrivo in toto. sei produttori/case investono spendendo in ricerca qualcosa vorra dire…
ben venga la piu’ ampia scelta di prodotti. sta’ a noi acquistarli oppure no , se li si ritiene indispensabili/utili oppure migliori.
nessun problema.
ciao a tutti

vaff
vaff

Forse non hai notato che i produttori tolgono dal commercio quello che vogliono per guidarti nel labirinto degli acquisti esattamente come si fa con i topolini da laboratorio.
Le 26 sono sparite, le doppie spariranno, e molte altre cose ancora.
Altro che “più ampia scelta possibile”

Danixele
Danixele

Ti rispondo senza polemica, ma mi sembra evidente che le case di produzione cercano di cambiare standar anche per guadagnarci sopra.
Ti faccio una domanda: vedevi una maggiore scelta negli anni ’90 o adesso ? Io vedo una netta differenza a mio favore di acquirente, nonostante le 26 o le triple ecc ecc non esistano più.

E poi non si continua a ripetere che le 26 non sono morte e ancora per decenni si avranno parti di ricambio ?

giorgiocat
giorgiocat

Beh insomma già adesso le gomme nuove da 26 sono difficili da trovare…

L'Inglese
L'Inglese

Uso con estrema soddisfazione ruote 26 x 2.4 ma non mi crea alcun fastidio la presenza di ottocentomila altri “standard”.
Per esperienza personale sia in bici che in moto le gomme incidono piu di tutto il resto per cui è positivo che ogni rider possa personalizzare anche questo in base al peso, stile di guida e percorsi. Non c’é una soluzione migliore ongiusta a priori. Vorrei però far presente che la bici é un SISTEMA complesso che deve avere un equilibrio complessivo. Non ha senso apportare modifiche del genere senza intervenire sulle sospensioni. Ammesso poi che si disponga di sospensioni sufficientemente regolabili sono pochissimi i soggetti in grado di capire e realizzare il settaggio giusto.

landobuzza
landobuzza

ragazzi……. questa moltitudine di nuovi standard ha contribuito solo ad una cosa……. farmi passare la voglia di andare in bici.

pizzooo
pizzooo

addirittura

Pitaro
Pitaro

Leggere che le gomme da 2.6″ sono una grande novità, addirittura “game changer”, una sfida per i progettisti di telai… Su una testata come il Mag che si è sempre vantata della sua autonomia dalla bike industry fa un po’ cadere le p…

MN_avatar
MN_avatar

emmobbastaveramenteperò, che ormai al posto del negozio di bici ci vuole il negozio delle gomme per bici, per avere una disponibilità di tutte le misure e tipologie esistenti.

Intanto io non trovo piu nei negozi disponibili gomme tubeless 26″, e per colpa di questo particolare ieri sono rimasto a casa invece di uscire a pedalare…tutta sta confusione mi ha stufato!

teoDH

in rete su vari crc o probike ne trovi a valanghe, oltretutto a dei superprezzi, alcuni modelli spesso sotto i 20 euro

teoDH

E’ il primo aprile??? no perchè io uso le “non del tutto plus” praticamente da quando ho comprato la prima bici da DH, pure in formato 24 le ho avute…

rider12
rider12

È ufficiale, ci stanno prendendo per il culo.